Pipistrello Yoda, un mammifero che viene da una galassia lontana lontana

25 aprile, 2020
Il pipistrello Yoda differisce dagli altri perché usa i suoi grandi occhi per orientarsi, mentre gli altri usano la geo localizzazione captando le onde e le vibrazioni presenti nell'aria.
 

Quando pensiamo a un pipistrello, ci viene in mente un animale non proprio grazioso con le lunghe ali e il naso schiacciato. Tuttavia, all’interno della famiglia dei chirotteri possiamo anche trovare diverse specie il cui naso ha una forma diversa. Scopriamo insieme il pipistrello Yoda.

Le caratteristiche del pipistrello Yoda

Non si può negare il fatto che ogni specie animale abbia una caratteristica unica che la distingue dalle altre, ma è anche vero che alcune specie attirano più attenzione di altre, come nel caso del pipistrello Yoda.

Si tratta di una specie molto rara di pipistrelli che finalmente ci aiuterà a dimenticare una volta per tutte la percezione negativa che abbiamo di questi mammiferi volanti. Questo perché sono estremamente pacifici.

Il soprannome Yoda è una chiara allusione al maestro Yoda di Star Wars, ma il suo nome scientifico è Nyctimene papuanus. Il nome scientifico deriva dalla zona in cui abita, la Papua Nuova Guinea. Quest’isola nel nord dell’Australia ospita molte specie rare di pipistrelli.

Un’altra delle caratteristiche che differenzia questa famiglia di chirotteri dagli altri è che usano i loro grandi occhi per orientarsi ottenere cibo, muoversi e persino accoppiarsi.

Cosa c’è di strano in questo? Il fatto che il resto dei pipistrelli utilizzi la cosiddetta geo localizzazione, interpretando le onde e le vibrazioni prodotte nell’aria, poiché sono miopi e perché escono solo di notte.

Specie di pipistrelli
 

Questo animale è molto piccolo, infatti pesa all’incirca un chilo. Però, quando apre completamente le ali può misurare circa un metro e mezzo in apertura alare.

Di cosa si nutre? Il pipistrello Yoda è frugivoro. Ciò significa che la sua dieta è composta da frutta. Non succhia il sangue o uccide gli altri animali per mangiare! Inoltre, grazie alle sue abitudini alimentari, il pipistrello Yoda svolge un ruolo molto importante per il suo ecosistema.

Questo perché quando mangia o trasporta i frutti cadono dei semi e questi permettono a nuovi alberi o piante di nascere a diversi chilometri di distanza. La sua esistenza è senza dubbio necessaria per la sopravvivenza della foresta tropicale in cui vive.

Curiosità sulla famiglia Nyctimene

Il genere Nyctimene, a cui appartiene il pipistrello Yoda, è composto da diverse specie con caratteristiche simili tra loro. Questi mammiferi volanti hanno la testa piatta, una grande bocca che si apre e si chiude rapidamente e delle particolarissime narici dalla forma allungata.

Perché le sue narici sono tubolari? Tutto è legato al cibo e alle sue abitudini. Poiché questi pipistrelli mangiano frutta e la fanno “sottosopra”, la natura li ha dotati di uno speciale naso che impedisce ai succhi alimentari di entrare nel sistema respiratorio.

Pipistrello che vola
 

Un’altra teoria afferma che questo naso tubolare evita l’entrata del polline, della polvere o persino di piccoli insetti che volano intorno a quando il pipistrello Yoda esce dal suo nascondiglio.

Tutte le specie di Nyctimene

Oltre al pipistrello Yoda, il genere Nyctimene è composto da almeno 16 specie diverse:

1. Nyctimene aello: vive in Nuova Guinea.

2. Nyctimene albiventer: si trova in Australia, Papua Nuova Guinea, Indonesia e nelle Isole Salomone.

3. Nyctimene celaeno: è endemico dell’Indonesia.

4. Nyctimene cephalotes: si trovano in Nuova Guinea e Indonesia.

5. Nyctimene certans: questa specie abita in Indonesia e Nuova Guinea.

6. Nyctimene cyclotis: Indonesia e Nuova Guinea sono il suo habitat.

7. Nyctimene draconilla: vive in Papua Nuova Guinea e Nuova Guinea occidentale.

8. Nyctimene keasti: si trova sulle isole Kai, Tanimbar e Babar.

9. Nyctimene major: le Isole Salomone e la Papua Nuova Guinea sono il suo habitat.

10. Nyctimene malaitensis: è endemico delle Isole Salomone.

11. Nyctimene masalai: vive in Papua Nuova Guinea.

12. Nyctimene minutus: è una specie endemica dell’Indonesia.

13. Nyctimene rabori: vive nelle aree tropicali delle Filippine.

14. Nyctimene robinsoni: questa specie si trova in Australia, in particolare nelle regioni del Queensland e del Nuovo Galles del Sud.

15. Nyctimene sanctacrucis: è originario delle Isole di Santa Cruz.

16. Nyctimene viszaccia: si trova in Papua Nuova Guinea e nelle Isole Salomone.

Infine, vale la pena notare che nella mitologia romana Nittimene era la figlia di Nitteo, re di Lesbo. Secondo la leggenda, venne violentata da suo padre e per vergogna si rifugiò nella foresta, dove non mostrò mai più il suo viso alla luce del giorno. Ecco perché questi pipistrelli ricevono questo nome, per il fatto che escono solo di notte.

 

GRINNELL, A. D., & GRIFFIN, D. R. (1958). THE SENSITIVITY OF ECHOLOCATION IN BATS. The Biological Bulletin. https://doi.org/10.2307/1538961