Pokemon Go salva la vita ad un cane anziano

· 29 dicembre 2017

Il gioco Pokem Go ha mobilitato e sta mobilitando masse di giocatori. Si tratta di un app gratuita per dispositivi mobili e smartphone che permette di localizzare gli elementi dell’universo dei Pokemon nel mondo reale. I giocatori, così, vivono un’esperienza che va “al di là dello schermo”. Inoltre, offre anche la possibilità di giocare tramite un dispositivo da polso collegato all’app in Bluetooth, che si illumina quando le creature sono vicine.

Salvataggio di un cane anziano

Oltre ad essere un divertimento, un cane anziano è stato salvato dalla morte grazie a questo gioco. Nonostante il gioco sia stato criticato da alcuni settori sociali, tra le altre cose perché può essere causa di incidenti in quanto porta i giocatori fuori strada, sono evidenti anche i suoi vantaggi.

Una coppia che giocava a Pokemon Go, camminava in cerca di esseri immaginari e all’improvviso ha avvistato un grande incendio.

cucciolo tra le braccia del padrone

Mentre passeggiavano, hanno deciso di attivare l’applicazione Pokemon Go sui loro telefoni per provare a catturare qualche Pokemon. Tuttavia, uno strano fumo ha chiamato la loro attenzione.

Avvicinandosi hanno visto una casa in fiamme. Velocemente hanno chiamato i soccorsi.

Patrick Awdish, 24 anni, e la sua fidanzata, Katelyn Zack, 21 anni, stavano passeggiando per il quartiere di Cooper e Grandview in cerca di Pokemon, quando hanno visto le fiamme. Il capo dei vigili del fuoco che era presente ha detto: “Se non fosse stato per il rapido intervento della coppia, non saremo riusciti a spegnere il fuoco”.

A sua volta, il proprietario dell’abitazione, di 40 anni, ha dichiarato che il gioco Pokemon Go si è rivelato utile ed è un bene che esista.

Patrick Awdish, il giocatore, ha dichiarato che se non non fosse stato per il gioco, non avrebbero mai visto la casa in cui stava il cane della famiglia, che ha 10 anni.

Katelyn ha dichiarato: “All’inizio abbiamo pensato che qualcuno stesse facendo una grigliata. Tuttavia, avvicinandoci, ci siamo resi conto che il giardino di una casa era in fiamme, quindi abbiamo chiamato aiuto”.

I proprietari della casa erano usciti a vedere una partita di baseball, lasciando da solo il cane di 10 anni. L’animale sarebbe sicuramente morto tra le fiamme se non fosse stato per l’aiuto della coppia di giocatori.

Altri benefici di questo gioco per i cani

La storia del salvataggio di questo cane non è l’unica legata a questo gioco.

Vari canili hanno dato ai giocatori di Pokemon il permesso di portare i cani a passeggio mentre sono fuori a giocare. La finalità è che i cani facciano la loro passeggiata giornaliera e che interagiscano di più con le persone. Ovviamente, si richiede ai giocatori di impegnarsi a stare attenti al cane.

Sono molti i casi di canili che hanno cercato dei giocatori che li aiutassero con questi compiti. Avvalendosi dei giocatori di Pokemon Go, in modo che approfittassero del tempo di gioco per portare a fare delle belle passeggiate i cani che tengono nelle loro strutture e che sono in attesa di una casa.

Pokemon Go, un gioco che coinvolge il mondo che ci circonda

cane-app-telefono

Pokemon Go è iniziato quasi per scherzo, ma è diventato un gioco di massa, con un successo travolgente.

Nel 2014 Google ha rivelato la “Pokemon Challange” per Google Maps. Un video promozionale invitava gli utenti a trovare e catturare i simpatici mostri fittizi che venivano integrati nell’applicazione.

L’azienda, che al tempo era parte di Google, aveva già avuto successo con Ingress, un gioco basato sulla geolocalizzazione. Il passo successivo è stato combinare questa struttura di gioco, che integrava con il mondo reale, con il favoloso universo dei Pokemon.

Ad oggi, l’applicazione è attiva negli Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda, America Latina, Belgio, Canada, Olanda, Spagna, Francia, Italia, Germania, Portogallo, Inghilterra, Irlanda e molti altri paesi.

Fonte immagine principale: www.schnauzi.com