Parlare con il cane: ecco come farlo bene

29 Luglio 2019
Parlare con il cane nel modo giusto gli permette di imparare a comprendervi e ad eseguire i vostri ordini. Vi diamo alcuni consigli per farlo bene.

Una domanda molto frequente fra gli amanti degli animali è se i padroni possono comunicare con i loro cani per insegnare loro a riconoscere dei gesti e farli obbedire. In questo articolo, vi daremo alcuni suggerimenti chiave per parlare con il cane in modo efficace e facilitare il suo addestramento.

Come parlare con il cane

Quando vogliamo insegnare qualcosa al nostro cane, la comunicazione gioca un ruolo fondamentale. Innanzitutto, durante le sessioni di allenamento, dovrete ottenere la loro concentrazione, in modo da fargli comprendere chiaramente ciò che volete trasmettergli.

A questo proposito, sarà fondamentale sapere come usare le parole giuste per esprimere gli ordini o i compiti. Tuttavia, è anche fondamentale imparare a usare il linguaggio non verbale: infatti, usare il vostro corpo per comunicare con i vostri cani facilita l’apprendimento.

Questi suggerimenti su come parlare con il cane sono pensati per facilitare il suo addestramento, ma sono anche molto utili per comunicare quotidianamente con il vostro cane.

Suggerimenti per comunicare efficacemente con il vostro cane

Come attirare la sua attenzione

Prima di iniziare ad insegnare qualcosa al vostro cane, sarà fondamentale catturare la sua attenzione e assicurarvi che sia concentrato. Idealmente, il vostro cane ha già imparato a rispondere sempre alla vostra chiamata, usando il suo nome o una chiamata di base riconoscibile per lui.

Nel caso in cui sia un cane sordo, possiamo colpire leggermente il terreno per attirare la sua attenzione. I cani sordi percepiscono perfettamente le vibrazioni, anche se non i suoni. Ma se siamo all’aperto, l’ideale è usare un collare vibrante per cani non udenti, che emette delle onde vibranti e non usa la corrente elettrica.

parlare con il cane

Se abbiamo bisogno di attirare l’attenzione di un cane sconosciuto, possiamo usare dei rumori poco invasivi o delle caramelle. Quindi, prima di tutti, l’ideale è insegnargli a rispondere alla chiamata per facilitare la comunicazione.

Stabilire una parola per ciascun ordine

I cani hanno un’incredibile capacità di comprendere le parole che insegniamo loro. Ma ricordate che usano principalmente la comunicazione del corpo e il loro linguaggio non include l’articolazione delle parole. Pertanto, è essenziale utilizzare termini semplici, chiari e oggettivi per facilitare il loro apprendimento.

Ciascun ordine che desideriamo insegnare al nostro cane deve essere rappresentato da una sola parola. L’ideale è scegliere termini brevi che siano facili da pronunciare e che non possano essere facilmente confusi con altre parole. Molti tutor, ad esempio, scelgono di addestrare i loro cani con le parole in un’altra lingua, in modo da non confondere l’animale.

Usate il linguaggio del corpo per parlare con il cane

Durante l’allenamento, ogni ordine verbale che viene pronunciato deve essere accompagnato da un gesto chiaro che simboleggia ciò che trasmettiamo. Ad esempio, l’ordine di rimanere fermo può essere accompagnato dal braccio disteso e dal palmo della mano aperta all’altezza del viso.

Il linguaggio del corpo sarà anche la chiave per imparare a interpretare le posture e le espressioni del vostro cane, per capirlo meglio, allo stesso modo in cui usare il vostro corpo è la chiave per comunicare in modo più efficace con il vostro migliore amico.

quale linguaggio usare con i cani

Insegnategli solo un ordine alla volta

Normalmente siamo così sbalorditi dalla capacità di apprendimento dei nostri cani, che vogliamo insegnare loro mille cose alla volta. Ma ricordate che un eccesso di stimoli spesso confonde l’animale e ostacola l’assimilazione integrale di ogni ordine.

Quando state addestrando il vostro cane, è essenziale presentargli un solo ordine alla volta, con il termine e il gesto che avete scelto per rappresentarlo. Questo compito dovrebbe essere praticato individualmente fino a quando il cane riesce ad assimilarlo e riprodurlo perfettamente.

Inoltre, dovrete riservare un giorno alla settimana per rivedere tutti gli ordini che il vostro animale domestico ha già imparato. In questo modo, il vostro cane non dimenticherà o confonderà le attività che gli vengono richieste giornalmente.

Non usate mai la violenza per comunicare o insegnare

Potrebbe capitare che il vostro cane assuma comportamenti inappropriati o non piacevoli, soprattutto se si tratta di un cucciolo o un animale adottato da poco che ancora non si è abituato alla sua nuova casa.

Quando un cane non si comporta nel modo corretto, non bisogna mai usare la violenza per rimproverarlo. I metodi negativi, come rimproveri e punizioni, sottopongono l’animale a emozioni negative, come la paura e lo stress. Pertanto, sono pericolosi e non efficaci nell’insegnare o comunicare ciò che ci aspettiamo dal loro comportamento.

Per educare il vostro cane e incoraggiarlo a comportarsi bene e ad obbedire, raccomandiamo l’uso di rinforzi positivi. Infatti, premiando il vostro cane per i suoi buoni comportamenti, lo aiuterete ad assimilare meglio gli insegnamenti e migliorerete di gran lunga il vostro legame di fiducia e amicizia.