Il primo cane: come migliorare i rapporti in tempi record

01 dicembre, 2015
 

I primi giorni di un cane in una nuova casa sono i più speciali. Il nuovo membro della famiglia potrebbe sentirsi un po’ confuso riguardo a dove si trova e a cosa deve aspettarsi da voi. Stabilire una struttura familiare chiara con il vostro nuovo piccolo amico sarà di fondamentale importanza affinché la transizione sia serena ed efficace.

In questo articolo condividiamo con voi alcuni consigli per rendere i primi giorni del cane nella sua nuova casa meno conflittuali possibile, così che possa migliorare in tempi record.

Consigli da seguire durante i primi 30 giorni

casetta-cane

Stabilite il punto in cui il vostro cane passerà la maggior parte del tempo. A causa della grande quantità di stress a cui sarà sottoposto a causa del cambio di ambiente, l’animale potrebbe facilmente dimenticarsi qualsiasi regola gli sia stata insegnata riguardo alla violazione di domicilio.

La cucina è uno spazio che solitamente funge alla perfezione durante i primi giorni. Se notate però che il cane si avvicina al divano e vi sale sopra, insegnategli che quello non è il suo posto.

Se intendete impiegare il metodo di addestramento che prevede l’uso della gabbia per cani, assicuratevi di averne una.

 

La scelta della zona in cui il cane passerà la maggior parte del suo tempo durante i primi mesi è di estrema importanza. Assicuratevi di nascondere tutti i cavi elettrici che possano esservi nei dintorni.

Nella zona stabilita per il nuovo membro della famiglia, inoltre, dovrete posizionare tutti i prodotti chimici di uso domestico sugli scaffali più in alto. È anche conveniente eliminare piante, tappeti e altri oggetti fragili, e se necessario, procuratevi dei bloccaporte per bambini.

L’addestramento del cane dovrà cominciare fin dal primo istante in cui viene introdotto nella sua nuova casa. Prendetevi del tempo per fare una lista di parole che utilizzerete per impartirgli ordini. Tutti gli altri membri della famiglia o persone che entreranno in diretto contatto con l’animale, dovranno utilizzare le stesse parole. In questo modo, aiuterete a diminuire la sua confusione e faciliterete il suo processo di acquisizione dei comandi.

Non dimenticatevi di mettere al collo del vostro cane una targhetta identificativa con il vostro numero di telefono. In questo modo vi assicurerete che, nel caso scappasse, possa essere ritrovato e restituito.

Il primo giorno del nuovo cane in casa

cane in famiglia
 

Se avete bambini o bambine, assicuratevi che sappiano come ci si deve avvicinare al cane senza infastidirlo.

Una volta adottato un cane, chiedete quando e cosa gli è stato dato da mangiare fino ad adesso. Attenetevi a queste abitudini almeno per i primi giorni, così da evitare disturbi gastrici.

Se desiderate cambiare la marca del mangime, distribuitelo nell’arco di una settimana. Aggiungete una razione del nuovo alimento ogni tre di quello vecchio.

Nel tragitto verso casa, il cane dovrà viaggiare in modo sicuro, preferibilmente in un trasportino. Per alcuni animali il viaggio in macchina risulta estremamente stressante, per cui dovrete assicurarvi di trasportarlo nel modo più sicuro.

Una volta arrivati, portatelo immediatamente nella area destinata ai suoi bisogni e passate un bel po’ di tempo con lui, così da farlo abituare a quella zona e spingerlo a fare i suoi bisogni.

Cominciate fin dal primo giorno con un orario preciso per l’alimentazione, la routine in bagno e i giochi/attività fisica. È importante capire che, fin dal suo primo giorno, il nuovo cane avrà bisogno sia di un po’ di tempo per stare con la famiglia, sia di brevi periodi di adattamento da solo.

Prestate attenzione e osservate come si sta adattando pian piano, e quando vedete che si comporta in maniera eccellente, premiatelo dandogli un giocattolo da masticare o lasciandolo tranquillo a riposo.

Specialmente nei primi giorni, mantenete la calma e la tranquillità intorno al vostro cane. Ordini come “vieni qui” o “a cuccia” potrebbero non provocare la reazione desiderata, per cui armatevi da subito di grande pazienza.

 

Dopo le prime settimane, sarete già in grado di stabilire la personalità del vostro piccolo amico. Se inizialmente non si è trovato particolarmente a suo agio, una volta che avrà cominciato a conoscervi, sarà tutto più facile anche per lui.

Siate pazienti e comprensivi, e rispettate gli orari per i pasti, le passeggiate e le attività.

Portatelo dal veterinario per eseguire controlli periodici, assicuratevi che rispetti il calendario dei vaccini necessari e, se necessario, contattate un addestratore per migliorare qualche aspetto del suo carattere. Per finire, dategli tutte le attenzioni di cui ha bisogno e coccolatelo ogni volta che potete.