Principali problemi comportamentali nei cani anziani

· 30 luglio 2018

Molte persone hanno notato che quando i loro cani invecchiano, il loro atteggiamento può cambiare e, addirittura peggiorare. I problemi comportamentali nei cani anziani sono molto diffusi negli ultimi tempi, ma si sta facendo molto per prevenirli ed evitarli.

Esistono almeno 5 manifestazioni tipiche che si presentano nella cosiddetta “terza età” canina. In questo articolo vi vi spiegheremo quali sono e perché si presentano. Se volete conoscere i più tipici problemi comportamentali nei cani anziani, continuate a leggere.

Quali sono i problemi comportamentali nei cani anziani

Quando i cani invecchiano, come le persone, subiscono cambiamenti fisici, interni ed emotivi che possono spingerli ad agire in modo diverso, rispetto a prima.

Ad esempio, ci sarà un deterioramento del cervello che impedirà la rigenerazione dei neuroni, che porterà altri problemi nel lungo periodo. La prevalenza di vecchi neuroni innesca una graduale ossidazione nel cervello che impedisce certe funzioni che per l’animale erano normali. Dopo questa breve ma necessaria premessa, passiamo subito a conoscere assieme i 5 principali problemi comportamentali nei cani anziani:

1. Ansia

Sebbene i cani siano inclini all’ansia, quando invecchiano questo comportamento peggiora. È possibile che, siccome molti dei loro sensi non funzionano al 100%, si sviluppi una paura latente, verso altre persone o altri animali domestici estranei.

Ciò potrebbe anche derivare dall’ansia di separazione, da fobie legate ad alcuni rumori, dalla paura di essere presi in braccio o abbracciati o, al contrario, dal desiderio di attirare sempre la vostra attenzione. Forse questa ansia si riflette in comportamenti distruttivi, specialmente sulla porta della casa attraverso cui l’animale esce, o nel rifiutare il cibo se non siete voi a darglielo.

2. Aggressività

L’età farà sì che l’udito, l’olfatto e la vista del cane e la loro agilità di fuggire in caso di pericolo si riducano considerevolmente. Tutto ciò obbligherà il vostro cagnolino a stare sempre all’erta e potrebbe mostrare comportamenti aggressivi, dinanzi a cambiamenti improvvisi intorno a lui.

Cane ringhia

Sfortunatamente, questa aggressività potrebbe anche apparire nei vostri confronti o verso un altro membro della famiglia. Il modo migliore per scoprirlo è osservare l’animale, insieme al veterinario, e scoprire cosa provoca questo innalzamento della tensione, per poter eliminare l’elemento scatenante.

Se pensate di non poter risolvere il problema da soli e la situazione peggiora a passi da gigante, parlate con uno specialista esperto in condotta animale. Sicuramente saprà pianificare il trattamento più efficace, a seconda dei casi.

3. Comportamento distruttivo

Il desiderio di rompere e distruggere ogni cosa potrebbe andare oltre il mordere o spezzettare i vostri oggetti personali. Ci sono cani che sviluppano abitudini come mangiare cose che non sono cibo, mordere zone del corpo o membri della famiglia o altri oggetti domestici, sempre in modo compulsivo.

Cane distrugge il divano

Può anche scavare o graffiare più del solito, fino ad esagerare ulteriormente tali comportamenti. Il veterinario può aiutarvi a calmare questo stato di compulsione e vi darà una serie di consigli su ciò che dovrete fare. Ad esempio, assicuratevi che l’animale abbia abbastanza giocattoli e ossa crude da mordere e succhiare. Se, in un dato momento, lo vedete mordere una parte del suo corpo, sostituitela con un giocattolo.

4. Paure e fobie

Con l’età, le paure e le fobie del cane possono aumentare o persino possono apparirne di nuove. La radice di questo problema è solitamente la stessa di quelli precedenti. La perdita della vista e l’affievolimento di udito e olfatto. Anche se ha vissuto con voi per tutta la vita, la sua casa potrebbe diventare un posto strano che risveglia le paure più nascoste e impensabili.

Beagle

Per migliorare la situazione, evitate di realizzare cambiamenti radicali nell’arredamento di casa. Lasciate che le cose rimangano dove sono sempre state, mantenete questo luogo intatto così che risulti il più familiare possibile al vostro amico a quattro zampe. Rispettate orari e routine giornaliera e, in breve, favorite un andamento costante e normale della vita quotidiana.

5. Insonnia

La perdita della vista o dell’udito può portare l’animale ad avere problemi di sonno. Molte volte, un cane anziano può rimanere sveglio tutta la notte. Qualcosa di simile succede anche nelle persone anziane. Potrebbe anche aver bisogno di fare i suoi bisognini con maggiore frequenza e, dato che non può uscire, potrebbe lasciarsi andare dentro casa.

Cane sonnecchia con la testa sul cuscino

Non rimproveratelo e cercate di capire che non lo fa apposta. Si trova in un momento della sua vita in cui non è più tanto capace di controllare il suo fisico. Prendetevi ancor più cura di lui, dategli tutto il vostro amore e cercate di garantirgli un’ultima tappa della vita il più decorosa possibile. Non potreste fargli un regalo migliore di questo.