Pubertà nei cani, cos’è e come capirla meglio

21 febbraio 2018

Come sicuramente sapete, anche gli animali vivono una fase del loro sviluppo simile all’adolescenza umana. La pubertà nei cani è più breve ma, allo stesso modo, comporta tutta una serie di cambiamenti. E non solo dal punto di vista fisico, ma anche emotivi, cognitivi, sociali e comportamentali.

Per comprendere meglio l’adolescenza canina, abbiamo deciso di raccogliere tutte le informazioni del caso, in modo che possiate interpretare meglio questa interessante, e inevitabile, fase del vostro amico a quattro zampe.

Capire meglio la pubertà nei cani

La pubertà nei cani si sviluppa in un modo abbastanza simile a quello che succede negli umani. Durante questo periodo, l’animale sperimenta un intenso sviluppo fisiologico e ormonale, che si riflette nel suo aspetto e comportamento. Pertanto, è normale per loro diventare più irrequieti e un po’ ribelli.

È molto importante capire che il cane non vi disobbedisce per cattiveria, capriccio o incapacità. Si tratta della normale conseguenza del cambiamento in atto. Sta scoprendo un mondo completamente nuovo, in cui ogni stimolo cattura la sua attenzione e risveglia la sua curiosità. Quindi, potrebbe costarvi un po’ più di sforzo ottenere la sua concentrazione, nella vita di tutti i giorni. Quando giocate o se l’addestrate, per esempio.

È anche durante l’adolescenza che il cane plasma la sua personalità e definisce i suoi criteri di convivenza sociale. Ecco dunque che diventa assai importante offrire una buona educazione e un adeguato processo di socializzazione prima e durante la pubertà.

cane che morde un peluche

Attenti a non trascurare l’addestramento di un ‘cucciolo adolescente’. Il rischio, molto probabilmente, è quello di creare un adulto con problemi comportamentali e incapace di riconoscere i propri limiti. Una volta che il carattere è formato e si consolida, sarà più difficile correggere determinati errori di comportamento o abitudini sbagliate.

Quando inizia la pubertà canina e quanto dura?

La maggior parte dei cani entra nell'”adolescenza” tra i cinque e i sette mesi di età. Tuttavia, la durata della pubertà nei cani varia in base a ciascun animale. Dipende dalle dimensioni, dal peso, dalla razza, ecc. Molti raggiungono l’età adulta relativamente presto, tra 12 e 18 mesi. Altri ancora rimangono adolescenti fino ai due anni.

L’adolescenza canina è breve se la confrontiamo con la nostra, ma può sembrare un’eternità per l’animale (e anche per i suoi proprietari…). Ciò dipende dal disturbo e da atteggiamenti esagerati che dovrete sopportare, specie se il vostro animale domestico non è sottoposto al giusto processo di educazione e socializzazione.

Scoperta del sesso e “adolescenza canina”

La pubertà nei cani segna l’inizio della scoperta sessuale, sia per i maschi che per le femmine. In queste ultime, inoltre, coincide con l’apparizione dei primi sintomi del calore.

Sfortunatamente, la sessualità degli animali domestici è ancora coperta da un certo “tabù” e raramente se ne sente parlare. Ciò genera molta disinformazione sui comportamenti naturali che cani e gatti adottano nel corso del loro sviluppo sessuale. Vale la pena ricordare che prima di arrabbiarsi o punire il vostro animale domestico, è importante conoscere meglio il suo comportamento e linguaggio.

Durante le loro prime settimane di vita, i cuccioli non hanno idea dei limiti del proprio corpo. Non hanno consapevolezza di sé e non si distinguono dalla madre e dagli altri fratelli. Questo cambia al momento dello svezzamento, quando ogni cucciolo inizia a riconoscersi come un individuo a parte, separato dagli altri, all’interno di uno stesso branco.

cuccioli che dormono

La distinzione tra i sessi

Con l’arrivo della pubertà e il primo calore della femmina, gli animali iniziano a distinguere i sessi e a riconoscersi come esseri sessualmente attivi. È molto comune per i cani sviluppare un certo impeto di auto-scoperta e soddisfazione personale durante la loro “adolescenza”.

I maschi e le femmine adolescenti di solito sviluppano abitudini proprie, come leccarsi i genitali o esplorare il proprio corpo, così come strofinarsi contro persone o oggetti per ottenere piacere. Forse questi comportamenti possono causare imbarazzo, ma sono assolutamente normali per i cani.

La pubertà nei cani: l’importanza della socializzazione

Con il risveglio dei loro istinti e della loro sessualità, principalmente i maschi, ma anche le femmine, tendono a sviluppare una certa territorialità.

Con questa concezione di protezione del proprio spazio, hanno bisogno di imparare a comportarsi socialmente e a vivere in pace con persone e altri animali. In caso contrario, potrebbero sviluppare atteggiamenti aggressivi per l’eccessivo senso di possessività.

È durante la pubertà che i cani stabiliscono la base del loro carattere, e il proprietario deve concentrarsi sulla sua socializzazione in questa fase. Vi consigliamo di abituare il vostro animale domestico al contatto con altri simili e umani tra le prime quattro e le venti settimane, per facilitare l’adattamento successivo.

Questo delicato momento stabilisce il definitivo allontanamento dalla madre. È molto importante rafforzare la sicurezza e la fiducia in sé stesso per aiutare l’animale ad affrontare questa nuova fase. Evitate di essere iperprotettivi e abituatevi a rispettare i tempi e gli spazi del vostro amico a quattro zampe. Troppa dedizione può danneggiare il suo sviluppo emotivo.

Abbiamo imparato a conoscere gli aspetti principali della pubertà nei cani, dai sintomi fino ai necessari passi da seguire per un corretto superamento di questa fase delicata. Siate pazienti, cercate di comprendere che, come è successo anche a voi, il vostro miglior amico ha bisogno di scoprire questo nuovo rapporto con il suo corpo e l’ambiente esterno, in modo graduale. Con il vostro affetto e aiuto, ogni giovane cane diventerà un esemplare adulto, maturo ed equilibrato.

Guarda anche