Quanto dura la gravidanza di un elefante?

Gli elefanti si sviluppano lentamente nell'utero, ma alla nascita pesano più di 100 chilogrammi. Volete saperne di più sulla gravidanza di questo mammifero?
Quanto dura la gravidanza di un elefante?

Ultimo aggiornamento: 19 ottobre, 2021

I grandi mammiferi sono animali che suscitano curiosità e gli elefanti non fanno eccezione. Nei circhi, negli zoo e nei media audiovisivi, le persone li ammirano per le loro dimensioni, le loro enormi orecchie e la loro lunga proboscide. Ma fino a che punto conoscete gli elefanti e il loro stile di vita? Sapete quanto dura la gravidanza di un elefante?

Gli elefanti sono mammiferi inclusi nella famiglia Elephantidae, che ha solo 3 specie. Uno degli aspetti più interessanti di questo gruppo è la sua gestazione, in quanto costituisce uno dei periodi più lunghi del regno animale. Ecco tutti i dettagli relativi alla sua riproduzione e gravidanza.

Caratteristiche dell’elefante

Gli elefanti o Elefantidi si distinguono per dimensioni e peso, in quanto sono uno dei mammiferi più grandi dell’intero regno animale. Possono raggiungere quasi 400 centimetri di altezza (4 metri) e pesare più di 6000 chilogrammi, il che riflette la loro imponenza a livello anatomico. Sono di colore grigio e hanno una pelliccia spessa e dura.

Altre caratteristiche evidenti in questi mammiferi sono le grandi orecchie e la proboscide. Le orecchie svolgono una funzione uditiva (come è facile supporre), ma la cosa interessante è che vengono usate anche per regolare la temperatura corporea. D’altra parte, la loro proboscide (oltre a fungere da naso) ha diverse utilità e viene usata come braccio, poiché sono in grado di muoverla.

Inoltre, dei pachidermi spiccano i loro grandi denti incisivi, un paio di zanne apprezzate perché composte di avorio. Vivono in branchi composti da femmine, sia adulte che giovani (i maschi sono solitari), sono erbivori e possono avere un’aspettativa di vita fino a 70 anni.

Quanto dura la gravidanza degli elefanti?

Riproduzione degli elefanti

Prima di parlare di quanto tempo dura la gravidanza di un elefante, impariamo a conoscere come funziona l’accoppiamento. Perché avvenga la riproduzione è necessario che maschio e femmina si incontrino, possibile grazie al fatto che manifestano con una serie di segnali di essere pronti per questa fase. Ad esempio, le femmine emettono frequentemente determinati suoni e la loro urina ha un odore particolare.

Nel caso dei maschi, lasciano anch’essi una scia di urina e scuotono regolarmente le orecchie per disperdere il suo odore. Inoltre, tendono a presentare comportamenti aggressivi nei confronti di altri elefanti dello stesso sesso per delimitare il territorio.

Il corteggiamento degli elefanti è breve durante questa fase avviene lo sfregamento dei corpi e il tocco tra proboscidi, inoltre questi animali si accoppiano per 3 o 4 giorni per garantire la gestazione. I maschi trascorrono alcuni giorni con le femmine per accudirle e per evitare che altri elefanti dello stesso sesso si avvicinino. In questo modo garantiscono la loro progenie.

Se la gestazione non viene raggiunta, la femmina può tornare in calore in un periodo di 3 o 4 mesi se le condizioni sono favorevoli. La tendenza osservata è che, nonostante questi mammiferi non abbiano una stagione riproduttiva fissa, preferiscono i periodi in cui le risorse e l’acqua sono disponibili.

Quanto dura la gravidanza di un elefante?

Ora vediamo quanto dura la gravidanza di un elefante. Essendo uno dei più grandi mammiferi terrestri, potreste pensare che abbia un lungo tempo di gestazione, e infatti non vi sbagliate: è uno dei periodi di gestazione più lunghi del regno animale. La sua durata è di 22 mesi, che equivalgono a 2 anni e circa 660 giorni. Capiamo perché questo accade.

Dimensione dell’elefante alla nascita

Gli elefanti sono enormi alla nascita (rispetto ad altri cuccioli di animale). I feti raggiungono tra i 100 ei 120 chilogrammi, peso che si raggiunge dopo aver passato molto tempo nel grembo materno, soprattutto per il tipo di sviluppo che presentano.

Crescita lenta

Incredibilmente, gli elefanti si sviluppano lentamente durante la gravidanza. Ecografie effettuate su animali in cattività hanno rivelato che l’embrione è appena visibile dal giorno 62 di gestazione, cioè dopo 2 mesi.

Dopo 6 mesi, gli elefanti pesano tra 1 e 5 grammi, quindi hanno bisogno di molto tempo per svilupparsi. Va notato che la massa fetale aumenta più velocemente nell’ultimo terzo della gravidanza.

Sviluppo del cervello

Un altro aspetto che spiega la durata della gravidanza dell’elefante è lo sviluppo del cervello. È noto che questi animali hanno un alto livello cognitivo (simile a quello dei primati), hanno una memoria eccellente e riconoscono i loro compagni, tra gli altri comportamenti ed espressioni che lo dimostrano.

Gli elefanti hanno un cervello grande che pesa circa 5 chilogrammi (il più grande degli animali terrestri) ed è molto sviluppato alla nascita. Questo progresso è legato al riconoscimento della complessa organizzazione sociale che hanno. Inoltre, l’uso della proboscide richiede un’elaborazione neurale avanzata e i giovani lo usano con facilità, ad esempio per afferrare oggetti.

I piccoli elefanti possono alzarsi e camminare appena nati, un’impresa che richiede coordinazione e uno sviluppo cognitivo avanzato.

Presenza di corpora lutea

Una delle scoperte scientifiche che cerca di spiegare la durata della gravidanza negli elefanti è stata la presenza di diversi corpora lutea. Si tratta di una struttura provvisoria, cioè una ghiandola temporanea che produce un importante ormone per il mantenimento della gravidanza (progesterone).

Il corpo luteo si forma dopo l’ovulazione, permane alcune settimane se la gravidanza sopraggiunge e poi scompare. Tutti gli altri mammiferi (compreso l’uomo) generano solo una di queste strutture, mentre gli studi sugli elefanti hanno osservato più corpi lutei durante la gestazione.

Si ritiene che le suddette scoperte contribuiscano a mantenere la gravidanza per un lungo periodo. Pertanto, l’azione congiunta di più corpora lutea garantisce il corretto andamento della gravidanza durante tutti i 22 mesi.

Curiosità legate alla gravidanza dell’elefante

Gli studi ecografici sugli elefanti hanno mostrato diverse fasi dello sviluppo prenatale. Alcune sono le seguenti:

  1. La gravidanza risulta evidente dal giorno 50.
  2. Il battito del cuore degli elefanti può essere ascoltato dal mese e mezzo di gravidanza, cioè a 80 giorni.
  3. La differenziazione tra testa e groppa avviene tra i giorni 83 e 85. Successivamente avviene quella delle estremità, delle orecchie e della proboscide (giorni 86 e 90).
  4. Il primo segno di sviluppo della proboscide si genera dal giorno 90 e dal giorno 100 si osserva un corpo allungato e più diritto.
  5. Gli organi e i sistemi del corpo degli elefanti si formano completamente mentre sono nell’utero, quindi è normale che il loro periodo di gestazione sia lungo.
Un elefante sdraiato su un altro.

Grazie ai progressi scientifici, la gestazione degli elefanti è ben documentata. Sapere quanto dura la gravidanza di un elefante, come e perché si verifica, migliora la riproduzione di questo mammifero in cattività. Questi mammiferi hanno un periodo di gravidanza prolungato, poiché i piccoli devono nascere con risorse sufficienti alla sopravvivenza.

Potrebbe interessarti ...
Perché alcuni elefanti hanno le zanne e altri no?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Perché alcuni elefanti hanno le zanne e altri no?

La caccia illegale e le sue conseguenze sull'adattamento sono le ragioni per cui alcuni elefanti hanno zanne mentre altri no.



  • Allen, W. (2006). Ovulation, pregnacity, placentation and husbrandry in the African elephant (Loxodonta africana). Philosophical transactions of the royal society b, 361, 821-834.
  • Hildebrandt, T., Drews, B., Gaeth, A., Goeritz, F., Hermes, R., Schmitt, D., Gray, C., Rich, P., Streich, W., Short, R., & Renfree, M. (2007). Foetal age determination and development in elephants. Procedings of the royal society b, 274, 323-331.
  • Lueders, I., Niemuller, C., Rich, P., Gray, C., Hermes, R., Goeritz, F., & Hildebrandt, T. (2012). Gestating for 22 months: luteal development and pregnancy maintance in elephants. Proceedings of the royal society b, 279, 3687-3696.