Raganella cerulea australiana: ecco le sue caratteristiche

· 4 Marzo 2019
La raganella cerulea australiana è una delle rane più grandi di questo continente. Questo anfibio è particolarmente docile ed è facile trovarlo all'interno delle case, dove si infila di spontanea volontà o viene adottata come animale domestico.

La raganella cerulea australiana è dotata di polpastrelli con un’elevatissima capacità di aderenza, che gli permettono persino di arrampicarsi sui vetri delle finestre.

Scopriamo le caratteristiche della raganella cerulea australiana.

Caratteristiche della raganella cerulea australiana

La raganella è un anfibio anuro, ovvero a differenza di altri anfibi come la salamandra, non ha coda. Vive in ambienti umidi e il suo colore varia a seconda dell’umidità presente nell’aria: può variare dal marrone al verde intenso.

Questa rana vive in Australia ed è stata introdotta in alcune zone dell’Asia e degli Stati Uniti. È la rana più grande nel suo habitat naturale, e può raggiungere i 10 centimetri di lunghezza.

Di norma è di colore verde e può presentare piccole macchie chiare sulla schiena. Il ventre e la parte interna delle zampe sono di colore bianco.

Le zampe della raganella cerulea australiana sono speciali: sulla punta di ciascun dito è presente un polpastrello che le consente di arrampicarsi su alberi o pareti. La capacità di adesione alle superfici è tale che riesce a risalire persino sui vetri delle finestre.

Come tanti anfibi, questa rana ha abitudini notturne: riposa durante il giorno e dà inizio alla sua attività quando scende la sera. Durante il giorno va in cerca di luoghi bui e umidi per dormire; quando la temperatura è più fresca inizia a cantare ed esce dalla tana per cacciare.

Alimentazione della raganella cerulea australiana

La raganella cerulea australiana si ciba soprattutto di insetti e ragni, ma se ne sente il bisogno può cacciare altre piccole prede, come altre rane.

Ama gli ambienti freschi e umidi dove trova facilmente zanzare e altri insetti.

Raganella australiana

Per cacciare piccole prede usa la sua lingua, allungandola e intrappolando così gli animali. Quando la preda è troppo grande se la introduce direttamente in bocca. Non avendo denti adatti a questo scopo, può utilizzare le zampe anteriori per inserire in bocca l’animale e poi ingerirlo.

È frequente trovare queste rane nelle finestre delle case, negli stagni d’acqua e negli scarichi pluviali. Amano gli ambienti umidi e preferiscono stare a qualche metro dal suolo, dove tende a fare meno caldo, rifugiandosi così nelle parti alte delle abitazioni.

Habitat della raganella cerulea australiana

In origine l’habitat della raganella era esteso su tutto il nord-est dell’isola, ma con il tempo è stata introdotta anche in altri territori. Ad oggi la si può trovare anche nelle isole al nord dell’Australia e negli Stati Uniti, dove è stata introdotta come animale domestico.

In natura abita gli alberi che crescono nelle zone umide, in prossimità di laghi o fiumi. La si può trovare anche nelle paludi o in praterie prive di alberi, ma sempre nei pressi di ecosistemi acquatici.

Sono animali docili che non temono l’essere umano, infatti possono vivere anche presso fontane o fonti d’acqua nelle zone urbane.

Raganella di profilo

A causa della loro bellezza e docilità, questa specie è stata adottata come animale domestico dentro e fuori dall’Australia. In cattività può arrivare a vivere 16 anni, una periodo molto lungo per un anfibio. La sua dieta è molto varia e non ha bisogno di grandi cure.

Conservazione della raganella cerulea australiana

La raganella cerulea australiana è stata catalogata come specie a rischio di estinzione. Al contrario di altri animali della lista, non sono la distruzione del suo habitat o la presenza di grandi predatori a mettere a rischio questa specie (serpenti e aquile).

A minacciare la raganella è un particolare fungo che attacca la sua pelle. Essendo molto delicata, se non è ben umida rischia di contrarre alcune malattie. Questa rana è in grado di segregare una sostanza antisettica che distrugge tutti i funghi, tranne il chitride Batrachochytrium.

Questa malattia ha ridotto in maniera drastica la popolazione di questo e altri anfibi in Australia, e ad oggi si è alla ricerca di un trattamento.

Il pericolo di estinzione non è imminente per questa specie, bensì per altri anfibi simili ma dall’aspettativa di vita più corta.

La raganella cerulea australiana ha un aspetto caricaturale e simpatico: è rotonda, di un verde intenso e ha dei polpastrelli appiccicosi sulle dita.

È un animale docile che può intrufolarsi in casa alla ricerca di insetti e ragni da mangiare, ed è facile trovarla all’interno di specchi d’acqua o fontane.