Rana cornuta argentina: habitat, alimentazione e caratteristiche

La rana cornuta argentina è una specie dotata di una bocca grande tanto quanto quella che avrete dopo averne scoperto tutti i dettagli.
Rana cornuta argentina: habitat, alimentazione e caratteristiche
Sara González Juárez

Scritto e verificato da lo psicologo Sara González Juárez.

Ultimo aggiornamento: 27 novembre, 2022

La rana cornuta argentina, come il resto degli anuri del genere Ceratophrys, è conosciuta anche come rana pac-man per via della sua enorme bocca, che abbraccia quasi la metà del suo corpo. Spiccano anche le protuberanze che ha sulla testa, simili a piccole corna.

Nonostante molte persone la conoscano per questo riferimento al famoso videogioco, questa rana ha molte caratteristiche interessanti che spesso vengono messe in ombra. Pertanto, ecco un report completo sulla sua biologia e comportamento da non perdere. Iniziamo.

Caratteristiche e tassonomia

Rana cornuta argentina.
Ceratophrys ornato.

La rana cornuta argentina comune (Ceratophrys ornata) è un anfibio anuro della famiglia Ceratophryidae, all’interno della quale sono comprese tutte le rane popolarmente conosciute come rane cornute sudamericane. Quella di cui ci occuperemo in questo articolo è la rana cornuta argentina comune, caratterizzata dalla sua colorazione verde brillante con macchie nere.

Alcune delle sue caratteristiche indicano dimorfismo sessuale, poiché i maschi di solito presentano dei cuscinetti nuziali sugli arti anteriori e la pelle un po’ flaccida nella parte inferiore della bocca, dove si trova il sacco vocale. Le femmine, dal canto loro, sono molto più grandi, raggiungono i 16 centimetri di lunghezza, mentre i maschi arrivano solo a 10.

La sua enorme bocca, che abbraccia quasi la metà della sua lunghezza totale, le permette di consumare prede abbastanza grandi, come piccoli roditori. All’interno dell’apertura della bocca si trova una fila di piccoli denti appuntiti sopra e due sporgenze odontoidi simili a zanne sulla mascella inferiore.

Queste piccole zanne li aiutano a catturare la preda in modo più efficace.

Habitat della rana cornuta argentina

La rana cornuta argentina può essere trovata in Argentina, nella regione della Pampa, Buenos Aires, Córdoba, Entre Ríos, Mendoza e Santa Fe. È possibile avvistarla anche nelle aree tropicali del Brasile e dell’Uruguay, ma le popolazioni più numerose si trovano nel Paese argentino.

Il suo habitat comprende prati con corpi d’acqua piccoli, dal momento che, nonostante la sua condizione semi-acquatica, questa rana non è una grande nuotatrice. Si può osservare anche nei fossati lungo le strade e nei terreni agricoli irrigati.

Alimentazione

Queste rane si distinguono per la loro grande voracità, poiché tutto ciò che è vivo e passa loro davanti rischia di essere mangiato. Il loro stile di caccia, infatti, consiste nel seppellirsi nel fango, lasciando fuori solo gli occhi. Quando una preda si avvicina, saltano e la catturano.

Sono così voraci che non è insolito che muoiano soffocate cercando di mangiare un animale troppo grande per loro.

Pertanto, la rana cornuta argentina è una specie carnivora che consuma soprattutto vertebrati. La loro dieta include altri anuri, piccoli uccelli, roditori e altri animali che sono in grado di cacciare. Anche i girini, a differenza di altre specie, sono carnivori.

Comportamento della rana cornuta argentina

Sebbene siano anfibi, trascorrono la maggior parte della loro vita sulla terraferma. Sono notturni e solitari, in quanto si cercano solo durante la stagione riproduttiva.

Durante l’inverno, che per loro è la stagione più fredda e secca, vanno in letargo rimanendo completamente sotto terra. Per evitare che la loro pelle si secchi durante questo periodo, creano attorno ad essa una specie di crosta che ne preserva l’umidità.

In genere sono animali territoriali e tendono a difendersi attraverso minacce e aggressioni. Prima di attaccare, tuttavia, spalancano la bocca, in modo da apparire più grandi e spaventare potenziali predatori o competitori. I girini, a loro volta, emettono uno stridio metallico sott’acqua per scopi difensivi e per comunicare una minaccia.

Riproduzione

All’inizio della primavera, con le piogge, le rane cornute argentine escono dal letargo e inizia la stagione riproduttiva. Prima della copulazione, il maschio emette un canto specifico, forte e monotono. Dopo aver trovato un partner, il maschio e la femmina si uniranno nel tipico abbraccio noto come amplesso, momento in cui avviene la fecondazione.

La femmina è in grado di deporre fino a 2.000 uova poche settimane dopo la copulazione. Queste aderiscono a diverse superfici che successivamente finiscono in acqua, come piante, rocce, legno, ecc. A seconda della temperatura dell’acqua, dopo 2-4 giorni nasceranno i girini.

La metamorfosi che permetterà ai girini di respirare tramite l’aria non avviene prima di 4-6 settimane. Nel frattempo si nutriranno di tutto ciò che trovano in acqua, soprattutto insetti e altri animali acquatici, arrivando anche al cannibalismo se non riescono a trovare altro.

Stato di conservazione della rana cornuta argentina

Rana cornuta argentina
Ceratophrys ornato.

Ceratophrys ornata si trova attualmente nello stato Quasi minacciato (NT). Come la maggior parte degli anuri, la più grande minaccia che deve affrontare è la perdita dell’habitat e l’inquinamento del suo ambiente. In particolare, la rana cornuta argentina viene anche rimossa dal suo habitat per essere venduta come animale domestico e la stessa cosa viene fatta con le sue uova per la ricerca scientifica.

Sebbene si stiano creando aree protette e siti di conservazione, è necessario svolgere ancora molte ricerche sulle popolazioni di questi anuri, nonché sulla loro ecologia e comportamento. Pertanto, non sono ancora al sicuro dal declino che stanno già vivendo. È compito di tutti dare loro l’importanza che meritano affinché continuino a vivere sul nostro pianeta.

Potrebbe interessarti ...
Rana pomodoro: habitat e caratteristiche
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Rana pomodoro: habitat e caratteristiche

La rana pomodoro è un bellissimo anfibio endemico del Madagascar di colore rosso intenso. Scoprite di più su questa specie.



  • Axel Kwet, Gabriel Skuk, Débora Silvano, Esteban Lavilla, Ismael di Tada, Rafael Lajmanovich. 2004. Ceratophrys ornata . La Lista Roja de Especies Amenazadas de la UICN 2004: e.T56340A11464790. https://dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2004.RLTS.T56340A11464790.en . Consultado el 23 de noviembre de 2022.
  • Deutsch, C., Bilenca, D., & Agostini, G. (2017). In search of the horned frog (Ceratophrys ornata) in Argentina: complementing field surveys with citizen science. Herpetological Conservation and Biology12(3), 664-672.
  • Groom, D. J., Kuchel, L., & Richards, J. G. (2013). Metabolic responses of the South American ornate horned frog (Ceratophrys ornata) to estivation. Comparative Biochemistry and Physiology Part B: Biochemistry and Molecular Biology164(1), 2-9.
  • Costa, C. S., Ronco, A. E., Trudeau, V. L., Marino, D., & Natale, G. S. (2018). Tadpoles of the horned frog Ceratophrys ornata exhibit high sensitivity to chlorpyrifos for conventional ecotoxicological and novel bioacoustic variables. Environmental Pollution235, 938-947.

I contenuti de I miei animali sono redatti a scopo informativo. Non sostituiscono la diagnosi, la consulenza o il trattamento professionale. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.