Razze di cani provenienti dalla Cina

Tutto ciò che proviene dall’Asia richiama subito la nostra attenzione per la sua aria esotica e così diversa da quello a cui siamo abituati. Per questo, oggi vi illustreremo le più famose razze di cani provenienti dalla Cina. Anche se può sembrarvi strano, sono già arrivate ad essere una dozzina, e molte di loro sono tra le più antiche del mondo. Alcune hanno già varcato la frontiera, mentre altre non sono ancora uscite dal paese di origine.

Le principali razze di cani provenienti dalla Cina

Anche se può sembrar strano, molte delle razze di cani “alla moda” provengono dalla Cina. Alcune hanno caratteristiche molto distintive, come le rughe o la lingua di colore differente, ma a prescindere dal tipo di caratteristica, tutti questi cani sono molto particolari. Ecco alcuni dei cani in arrivo dalla Cina.

shar-pei sul prato

1. Shar Pei

Non si tratta di un cane “nuovo”, dato che se ne ritrovano tracce già a partire dall’anno 206 a.C. Cane Simbolo della Dinastia Han, Shar Pei in cinese vuol dire “pelle di sabbia”. Deve il nome infatti al colore del suo pelo. Nel corso dei secoli, le sue funzioni sono state tra le più varie, e al giorno d’oggi è definitivamente diventato un cane da compagnia.

Un cane dalla pelle rugosa che ha sfiorato la scomparsa attorno agli anni ’60, visto che era considerato un simbolo della borghesia ed un prelibato pasto. Si tratta di un animale sereno, indipendente e legato ad un solo proprietario. È molto importante tenere pulite le pieghe del suo corpo, per evitare funghi e umidità. Ha infatti la pelle molto delicata, ed è solito soffrire di dermatite.

2. Shih Tzu

Questa razza è originaria della regione del Tibet ed è un cane molto apprezzato dalla cultura cinese grazie alle sue abilità come cane da guardia. Un cane legato alla religione buddista, la cui origine si pensa sia dovuta all’incrocio tra un Pechinese ed un Lhasa Apso (un’altra razza proveniente dalla Cina). Può arrivare a vivere fino a 19 anni. Il nome Shih Tzu vuol dire letteralmente “cane leone”, ed è dovuto al pelo molto simile ad una criniera.

Di piccole dimensioni, dal muso schiacciato, occhi grandi, pelo morbido a doppio strato che arriva fino al suolo. Questa razza è leale, socievole, affettuosa e ama passare il tempo assieme al proprio padrone.

3. Pechinese

È una delle razze di cani cinesi più antica. Deve la sua origine, come suggerisce il nome, alla capitale cinese. Questa razza deriva dai lanosi del Tibet ed i primi esemplari hanno fatto la loro comparsa durante la Dinastia Tang (oltre 4000 anni fa). Era così tanta la stima dei monarchi verso questo cane, che la sua presenza richiedeva addirittura un protocollo.

Si tratta di un’eccellente guardiano, nonostante non abbai troppo. Ama la comodità dell’ambiente domestico e non ha bisogno di fare troppo esercizio. Il Pechinese è molto coraggioso, pronto ad imporsi qualora vedesse a rischio il proprio territorio fino a spingersi ad affrontare cani di dimensioni decisamente superiori. Ha la testa grande se comparata al resto del corpo, gli occhi ben distanziati tra loro e il muso schiacciato (può soffrire di Brachicefalia).

4. Pug o Carlino

Per quanto si tratti di una razza cinese, ha ottenuto molta più popolarità al suo arrivo nel Regno Unito. Una razza molossoide tra le più richieste al mondo. Il suo nome deriva dall’inglese “pugg”, termine che si usa in riferimento ad un amico piccolo e giocherellone.

carlino tra razze di cani provenienti dalla Cina

Il Carlino ha il corpo massiccio, compatto e muscoloso, muso quadrato e schiacciato, occhi grandi e scuri, coda ritta e pelo morbido dal colore leonino (dorato o color albicocca) con una macchia nera sul muso. E’ un buon cane da guardia. Di indole vivace, preferisce la compagnia umana a quella dei suoi simili.

5. Chow Chow

Questa razza arriva dal nord della China e si crede venisse usata per proteggere i templi ed i palazzi buddisti. Il nome proverrebbe dall’iscrizione in mandarino usata per indicare una “mercanzia diversa”, iscrizione che veniva posta sulle casse di legno nelle quali vennero messi i primi esemplari per il loro sbarco in Inghilterra. Un’altra teoria indica invece l’origine di questo nome nel “cane leone”, vista la criniera simile a quella del re della savana.

Il corpo del Chow Chow è robusto, con piccole orecchie triangolari e arrotondate sulla punta, occhi piccoli e lingua di color azzurro. Di gran compagnia, è timido, leale verso la propria famiglia e non molto attivo (può vivere tranquillamente in appartamento).

Oltre a queste, altre razze di cani cinesi sono: Lhasa Apso, Chinese Crested Dog, Tibetan Mastiff, Chongqing, Spaniel Tibetano e Terrier Tibetano.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche