Razze di gatti più affettuose: quali sono?

Avete bisogno di un felino che ami le coccole e vi dimostri continuamente il suo amore? Scoprite le razze di gatti più affettuose.
 

È convinzione diffusa che i gatti siano animali indipendenti e con difficoltà a socializzare. Questa idea è tuttavia priva di giustificazioni e lo si può notare analizzando il carattere di alcune razze di gatti più affettuose, la cui richiesta di attenzioni può superare quella dei cani.

Molte persone non amano i gatti per via della loro fama di animali scontrosi e sfuggenti. Questi pregiudizi, uniti al loro modo di giocare molto particolare che prevede l’uso di unghie e denti, accrescono la predilezione per altri animali domestici più “affidabili”.

Nonostante ciò, il fatto che buona parte dei gatti dimostri una condotta più distante non significa che non vi siano razze che si distinguono per la loro grande affabilità.

La loro empatia nei confronti degli umani, di fatto, è tale che molte di loro sono particolarmente raccomandate per bambini, anziani o persino come animali da terapia.

Le razze di gatti più affettuose

Se c’è una razza che si distingue per il suo affetto, la sua fedeltà e la sua vicinanza alle persone, questa è sicuramente il ragdoll. Conosciuto come “gatto bambola di pezza”, è un animale tranquillo, casalingo e il cui più grande desiderio è essere accarezzato e abbracciato.

 

Sebbene mostri maggiore predilezione per i suoi padroni, che segue ovunque, è molto socievole con qualsiasi sconosciuto. Si tratta, inoltre, della scelta perfetta per famiglie con bambini o con altri animali domestici.

A differenza di altri gatti, i ragdoll hanno una vita media di 13 anni, prospettiva fortemente vincolata alla loro grande taglia che può raggiungere i nove chilogrammi. Nonostante le loro notevoli dimensioni, non impressioneranno chi vi farà visita per via della loro dolcezza e della loro calma.

Coppia di gatti ragdoll

I gatti persiani, d’altro canto, sono tra i più conosciuti e i più popolari. Sebbene siano gatti tranquilli e che tendono a dormire sul grembo dei loro padroni, non raggiungono i livelli di attaccamento dei ragdoll.

Pur essendo molto affettuosi, i persiani hanno bisogno della loro dose di giochi, di arrampicate e di esplorazione di ogni angolo. Per quanto riguarda il loro grado di libertà o indipendenza, che dir si voglia, non richiedono di uscire di casa, infatti si sentono soddisfatti restando vicini ai loro padroni.

Il maine coon, infine, il cui nome allude alle sue grandi dimensioni che possono raggiungere gli otto chilogrammi, è una delle razze di gatti più affettuose e socievoli.

 

Si distingue dagli altri gatti per la sua continua richiesta di attenzioni, manifestata attraverso numerosi miagolii finché le sue necessità di affetto non vengono soddisfatte. Sono gatti molto intelligenti e dalla buona predisposizione a interagire con i bambini e altri animali.

Gatti affettuosi e indipendenti

Oltre alle razze già citate, ve ne sono altre che, nonostante la vicinanza e l’attaccamento agli esseri umani, mantengono la loro essenza felina, dunque amano curiosare e vagare liberamente.

Tali caratteristiche non hanno motivo di essere viste come un difetto, anzi vengono persino apprezzate dalle persone che non possono dedicare molto tempo ai loro animali domestici.

Tra queste razze vi è il gatto siamese, anche conosciuto come gatto Thai. Nonostante il suo sguardo possa sembrare enigmatico o persino freddo, questo animale adora trascorrere lunghe ore con i suoi padroni.

La sua tenerezza, tuttavia, si combina con una marcata indipendenza, in modo che le coccole dovranno essere fatte secondo la sua volontà. Miagola e fa le fusa di frequente e, in generale, è piuttosto territoriale, infatti detesta cambiare casa.

Gatto siamese sdraiato

Il gatto abissino è considerato una delle razze di gatti più antiche. Ama la compagnia ed è molto intelligente e socievole. A differenza dei gatti presentati finora, però, non richiede di essere preso o accarezzato con tanta assiduità.

 

Le sue energie fluttuano tra il gioco e le corse attive alla languidezza; per questo motivo in genere si tratta di un animale ideale per rendere amena la casa.

Se si decide di adottare una tra le razze di gatti più affettuose conviene essere coscienti del tempo effettivo che si potrà dedicare all’animale.

Molti di questi esemplari, visto il loro bisogno di attenzioni, tendono a sentirsi soli se i propri padroni trascorrono lunghe giornate al lavoro o presentano una scarsa interazione in casa. È dunque fondamentale che il profilo di gatti e padroni si adatti il più possibile per il benessere di entrambi.

  • Purina. The Most Affectionate and Friendliest Cat Breeds. (S f). Recuperado de https://www.purina.co.uk/cats/behaviour-and-training/understanding-cat-behaviour/friendliest-cat-breeds
  • O’Brien, C. (2019). Hill’s Pet. Six of the Friendliest Cat BreedsSix of the Friendliest Cat Breeds. Recuperado de https://www.hillspet.com/cat-care/new-pet-parent/friendliest-cat-breeds