Come riconoscere del cibo di qualità per animali

14 Dicembre 2018
E' importante riconoscere del cibo di qualità per animali, sebbene sulla confezione siano scritti gli ingredienti. Nel dubbio, consultate il vostro veterinario di fiducia. Ciò si ripercuoterà sullo stato d'animo, sull'energia e sul pelo del vostro amico a 4 zampe.

Oggi vi diremo come riconoscere del cibo di qualità per animali, poiché è logico volere che viva sano e felice.

Sono molti i fattori che dovete considerare per riuscirci. Tra questi, senza dubbio, c’è il cibo di qualità. 

Anche il vostro animale è quello che mangia

Oltre al tipo di alimentazione, fatta in casa o commerciale, che scegliete per il vostro amico peloso, l’importante è che vi informiate per fornirgli una dieta equilibrata in ogni tappa della sua vita e che sia adatta alle sue caratteristiche: dimensioni, energia che consuma, se soffre di qualche malattia, etc.

In tutti i casi, sarà il vostro cane o il vostro gatto a dirvi, a suo modo, se ciò che sta mangiando gli sta donando tutti i nutrienti di cui ha bisogno. 

Un animale che riceve una dieta di qualità e adatta alle sue caratteristiche, a meno che non abbia qualche problema di salute, presenterà:

  • Uno sguardo vivace e allegro.
  • Un’energia traducibile in voglia di giocare, passeggiare, etc.
  • Pelo soffice e brillante.
  • Feci compatte, piccole e che non emanano un cattivo odore eccessivo.
Cane che mangia crocchette

Prestate attenzione agli ingredienti

E’ chiaro che il vostro animale è il più indicato per capire se il cibo che mangia è di qualità. Però se avete deciso di dargli le crocchette o volete cambiare marca, vi daremo alcuni consigli su cosa comprare.

E’ risaputo che l’industria di prodotti per animali è un grande mercato. Ma non è tutto oro quel che luccica.

Per questo, è importante che impariate a decodificare la lista degli ingredienti.

Chiedete inoltre consigli al vostro veterinario di fiducia o ad uno specialista in nutrizione animale.

E anche se si presuppone che quello che dicono sia vero, deve essere verificato dagli organi statali di controllo.

Quando si tratta della salute del vostro amico peloso, dovete essere più che prudenti.

Ecco come dev’essere il cibo di qualità per animali

Qual è la composizione più adatta del cibo di qualità per animali? Partiamo dall’essenziale: gatti e cani sono, principalmente, carnivori (più i primi che i secondi).

Per questo motivo, la loro dieta deve essere, soprattutto, a base di proteine animali.

Dovete quindi scegliere delle crocchette o della carne in scatola che, secondo quanto dichiarato sull’etichetta, diano priorità alla carne di manzo, di pollo, di maiale o di agnello. 

E’ importante che si specifichi che tipo di carne viene utilizzata e come si presenta: concentrata, disidratata, etc.

Gatto che mangia crocchette in ciotola rossa

Tenete in conto che non è l’ideale che le proteine animali siano incorporate, in forma maggioritaria, come le farine di pollo, di carne, etc. E nemmeno come sottoprodotti.

Gli idrati di carbonio non sono essenziali per gli animali. Non devono essere l’ingrediente principale del mangime o della carne di qualità.

In questi prodotti si trovano i cereali, sia sotto forma di grano che di farina. E sebbene apportino proteine, non sono ciò di cui hanno più bisogno i cani o i felini.

Ad ogni modo, il riso sembra essere l’ingrediente più raccomandabile.

Ulteriori consigli

Oltre alle proteine, del cibo di qualità per animali deve contenere lipidi in forma di grassi animali e di oli vegetali o marini. E, ovviamente, le quantità necessarie di vitamine e di minerali.

Le fibre, da parte loro, sono importanti per il corretto funzionamento del tratto intestinale degli animali. 

Le maggiori fonti di questi elementi si trovano nella polpa della barbabietola, del pomodoro o della mela.

Se avete un gatto, controllate se il cibo che gli comprate contiene la taurina, un amminoacido essenziale che i felini non sono in grado di sintetizzare da soli nella quantità di cui hanno bisogno.

La sua mancanza potrebbe provocare cecità o problemi cardiaci.