Sapete prendervi cura dei vostri animali?

· 27 luglio 2015

Molti fra coloro che possiedono animali sono convinti di fare un buon lavoro nell’occuparsi del loro piccolo amico. È pero sempre bene chiedersi se ci si sta prendendo davvero cura nel miglior modo del nostro animale domestico.

Sfortunatamente, non sempre il credere che si stia svolgendo un buon lavoro è indicativo del fatto che lo si faccia realmente, e in questi casi l’ignoranza è il fattore che maggiormente porta a commettere questo errore. Fate dunque attenzione alle raccomandazioni che troverete qui di seguito relative alle attenzioni da prestare agli animali domestici.

Sapete prendervi cura del vostro animale? Dove dorme?

labrador

Non è raro incontrare dei cani che passano la notte nel cortile o nel giardino di casa, all’interno di cucce o rifugi costruiti dai loro padroni. Ciò nonostante questa non è una pratica raccomandabile per gli animali domestici, in quanto il luogo migliore per passare la notte è dentro casa.

Infatti in questo modo non correrà il rischio di stare al freddo, eviterete che l’animale venga rubato, che scappi o che qualcuno lo importuni. Questa disattenzione è la causa della scomparsa di molti cani, molti dei quali finiscono infatti per ammalarsi per via delle basse temperature del mattino.

Esistono anche casi di animali avvelenati da persone senza scrupoli, oppure cani a cui dà fastidio il rumore o che vengono rubati per essere rivenduti o per fargli accoppiare e creare incroci.

Evitate quindi di esporre il vostro cane a questi rischi e fornitegli uno spazio dentro casa vostra, o per lo meno non lasciatelo in spazi dove altri possano avvicinarsi a lui e dove possa soffrire il freddo.

Qualcosa di simile può succedere anche ai gatti, in quanto questi sono molto più indipendenti e sono soliti andare in esplorazione nei dintorni, anche se sarebbe meglio impedirgli di fare ciò. La durata di vita di un gatto che esce in strada con frequenza è minore rispetto ai gatti che rimangono in casa, e questo è dovuto all’esposizione ai parassiti, alla possibilità di subire incidenti e in generale al fatto che sono meno protetti.

Allo stesso modo, non lasciate che dormano sul pavimento quando stanno in casa, e nemmeno sopra una coperta. Procurategli un letto o un materasso che li tenga lontani dal pavimento, in particolar modo se è fatto di un materiale che si raffredda più del dovuto.

Le cure veterinarie

È sempre bene ricordare che le visite al veterinario devono avvenire con regolarità, non solo per curarli quando sono malati, ma anche per controllarli e monitorare il loro sviluppo. Ciò diventa di vitale importanza se possedete animali poco comuni come tartarughe o uccelli esotici.

Non conoscere le patologie di cui un animale può soffrire né le cure necessarie di cui ha bisogno, rappresenta la maggior causa di decessi in questo tipo di animali domestici. Ricordatevi che è sempre meglio fare visite preventive piuttosto che andare poi a curare malattie che si potevano evitare.

Igiene

gatto-bagnetto

Prendersi cura dell’igiene degli animali è un processo molto più complesso che il semplice assicurarsi che non emanino cattivi odori. Una pulizia adeguata è un’ottima maniera di evitare problemi al pelo, prevenire la comparsa di funghi, controllare i parassiti, prevenire l’accumulo di liquidi nelle ghiandole, dermatiti, malattie agli occhi, alle gengive, ai denti e otiti.

Pensate all’igiene del vostro animale come a una misura preventiva, e non dimenticatevi di pulire anche gli spazi dedicati a lui come la sua cuccia, la gabbia o l’acquario, così come gli oggetti con cui entrano in contatto.

Bisogno di affetto

Il bisogno di affetto negli animali varia molto in base ad ogni specie. Esistono per esempio animali che non hanno bisogno di molto contatto fisico, mentre altri che richiederanno che gli si dedichi molto più tempo, compagnia e attenzioni. Fate in modo di adottare un animale con necessità che vadano incontro alla qualità e quantità del vostro tempo libero, in modo da evitare che si sviluppino atteggiamenti inadeguati causati da una mancanza di attenzioni.

Gli estremi non vanno mai bene, fate quindi sì che il vostro animale si sviluppi liberamente: prendetevi cura di lui senza eccessi e alimentateli nel giusto modo. Cercate di capire la differenza tra il dare affetto al proprio animale, e lo stargli addosso in maniera eccessiva per costringerlo a far sì che sviluppi determinate abilità da solo, o per farlo socializzare a forza con altri animali e altre persone.

La protezione e l’alimentazione eccessive sono forme di maltrattamento camuffate da buone azioni, in quanto pratiche che possono rivelarsi rischiose per la sua vita e la sua integrità (per esempio con lo sviluppo di malattie cardiovascolari o artrite), oltre ad essere causa di problemi di condotta come il nervosismo, lo stress e la mancanza di fiducia e la perdita di identità.