Scabbia nei cuccioli: cause e sintomi

27 maggio, 2020
La scabbia è una malattia altamente contagiosa che colpisce la pelle degli animali. Ci sono diversi tipi di scabbia e uno di questi è molto frequente nei cuccioli.
 

La scabbia include tutte le malattie causate dagli acari che si nutrono della pelle. In generale, questa malattia è altamente contagiosa e provoca un forte prurito. In questo articolo, parliamo della scabbia nei cuccioli: cause e sintomi.

Tipi di scabbia nei cuccioli e negli adulti

Esistono diversi tipi di scabbia, a seconda dell’agente responsabile. Di seguito, elenchiamo brevemente i vari tipi di scabbia:

Scabbia Otodica

Spesso chiamato scabbia delle orecchie. Questo tipo di scabbia è visto più nei gatti che nei cani. Quando si trova nei cani, di solito questi esemplari provengono da luoghi come canili o negozi con scarsa igiene.

Rogna sarcoptica

Questa malattia si caratterizza principalmente per essere una delle più pruriginose. L’acaro responsabile appartiene al genere Sarcoptes. Sebbene possa colpire tutte le specie di mammiferi, si trova più frequentemente nei cani.

Cheyletielosis

Il responsabile è un parassita appartenente alla specie Cheyletiella yasguri. Questo acaro microscopico ha un caratteristico colore rossastro e può essere contagiato facilmene tra cani e gatti. Il vantaggio è che il trattamento è semplice e di solito viene debellato senza ulteriori complicazioni.

Rogna demodettica

L’acaro responsabile è un abitante comune della pelle dei cani, anche se può essere anche quello dei gatti. La forma di trasmissione è molto specifica e verrà discussa di seguito.

Rogna demodettica: responsabile

Questa malattia è causata da acari appartenenti al genere Demodex e, come abbiamo già detto, sono stati osservati casi di rogna demodettica sia nei cani che nei gatti.

 

La scabbia nei cuccioli contagiosa?

Questa malattia non è considerata contagiosa. È una malattia autolimitante presente nei cuccioli. Una volta che il cucciolo cresce, sviluppa l’immunità agli acari e smette di manifestare i sintomi della scabbia.

Inoltre, è raro che gli acari possano diffondersi ad altri animali domestici in casa, purché l’animale non soffra di immunodeficienza. Questo tipo di rogna non contagia anche gli umani, mentre altri tipi di rogna sì, come la rogna sarcoptica.

Cause della scabbia nei cuccioli

Il processo di trasmissione è molto particolare. Le madri trasmettono questo microscopico acaro ai cuccioli dopo la nascita, in particolare durante il periodo dell’allattamento al seno.

Questo acaro di solito si trova sulla pelle dei cani e non causa problemi. Tuttavia, la malattia si verifica quando l’acaro inizia a moltiplicarsi in modo incontrollato.

L’aumento del numero di acari provoca la distruzione delle radici dei peli del cane. Provoca anche un forte prurito.

Cane con la scabbia

Scabbia nei cuccioli: quando si manifesta?

La scabbia nei cuccioli tende a manifestarsi negli esemplari di età inferiore ai 18 mesi. Tuttavia, è stata osservata anche nei cani adulti che hanno un sistema immunitario debole.

 

Sintomi della scabbia nei cuccioli

Questa malattia è generalmente caratterizzata da intenso prurito. Tuttavia, in questo tipo di scabbia potrebbe esserci più o meno prurito.

Normalmente, le lesioni iniziano nelle aree con il pelo sottile, come il contorno degli occhi o della bocca. D’altra parte, può anche perdere chiazze di peli sugli arti o sul tronco.

La malattia può essere localizzata o generale. Se è generale, gli animali perdono chiazze di pelo di dimensioni considerevoli in diverse aree del corpo.

Altri sintomi notevoli sono la pelle rossastra e squamosa nelle regioni senza peli o il cattivo odore che emanano. D’altra parte, lo sviluppo di infezioni secondarie provoca dolore e possono essere osservati sintomi di alopecia mentre la malattia progredisce progressivamente.

Cane con alopecia


Trattamento

Quando il veterinario ha eseguito i test appropriati, come la ricerca di acari, la diagnosi è confermata. Successivamente, verrà prescritto il farmaco più appropriato per ciascun caso. A seconda che l’estensione della malattia sia stata localizzata o generalizzata, agirà in modo diverso:

Scabbia localizzata

 

In questo caso, il problema si risolve da solo in poche settimane o mesi. Il cucciolo sviluppa resistenza contro l’acaro e scompaiono i sintomi clinici. Pertanto, non richiede trattamento.

Scabbia generalizzata

D’altra parte, se la scabbia nei cuccioli è diffusa, bisogna agire diversamente. Il trattamento può variare a seconda del tipo di farmaco prescritto dal veterinario.

I farmaci possono essere somministrati direttamente sulla pelle o per via orale. Nel primo passaggio può essere prescritto come unguento.

Sarà il medico a decidere il tipo di trattamento. Nonostante ciò, va detto che questa terapia prevede un trattamento di diversi mesi. È un processo lungo, perché quando gli acari non si trovano più nella pelle, il trattamento continua un altro mese, in via preventiva.

Conclusioni

La scabbia non è contagiosa. I più colpiti da questa malattia sono i cuccioli di cane, ma questa condizione è stata osservata anche nei gatti.

 
  • Vetlearn. La Sarna Demodéctica. 2013;2. [Internet]. Disponible en: http://vetfolio-vetstreet.s3.amazonaws.com/28/536100a2a611e2b140005056ad4734/file/Gu%C3%ADaDeCuidado_SarnaDemod%C3%A9ctica.pdf
  • SARNA EN PERROS [Internet]. Purina® PRO PLAN®. [citado 21 de agosto de 2019]. Disponible en: /consejos/sarna-perros.html