Come scegliere un cavallo di giuste dimensioni

28 marzo 2018

Per fare la scelta giusta quando si desidera acquistare un cavallo è necessario considerare una serie di fattori, tra cui le sue dimensioni. Nell’articolo di oggi vi mostreremo gli aspetti più importanti quando si deve scegliere un cavallo, in particolare la stazza che deve avere a seconda delle nostre necessità.

Primi fattori da considerare

Quando si decide di prendere un cavallo, bisogna tenere conto dell’enorme impegno che comporta mantenerlo. Si tratterà di un vero e proprio investimento di tempo e denaro.

Molte persone ne vorrebbero uno, che sia per hobby, per lavoro o per sport. Tuttavia, quando si tratta di sceglierlo è facile lasciarsi ingannare dalle molteplici opzioni.

Ebbene, cosa è necessario tenere in considerazione? È importante la dimensione di un cavallo?

Scegliere un cavallo in funzione di razza e carattere

Prima di comprare un cavallo, esistono una serie di dettagli che è importante analizzare. Tra di essi è bene informarsi sulle caratteristiche di ciascuna razza e il temperamento di ogni esemplare.

ragazza accarezza cavallo

Stando così le cose, si consiglia di consultare degli esperti oltre ad un veterinario di fiducia. Se siete alla vostra prima esperienza, conviene buttarsi su un cavallo intelligente e dal temperamento tranquillo.

La dimensione del cavallo: una scelta non da poco

Una delle prime questioni a cui pensare è la ragione che vi spinge a volere un cavallo. In funzione di questa, dovrete scegliere le dimensioni ideali.

Cavallo o poni?

Quando si parla della stazza di un cavallo, non si può evitare di menzionare i poni. Questi esemplari misurano meno di un metro e mezzo al garrese, rispetto ai cavalli che sono notoriamente più grandi.

Tuttavia, credere che con un poni sarà tutto più facile, compreso montarlo, è sbagliato. Pur essendo più piccoli, i poni sono infatti di norma più testardi ed hanno un carattere peggiore.

Cavallo: com’è una costituzione armoniosa?

La dimensione del cavallo è strettamente legata alla sua morfologia e rappresenta un aspetto fondamentale da tenere a mente a seconda del lavoro a cui sarà destinato l’animale. Bisogna tenere conto di quanto segue:

-Testa: né troppo grande né troppo piccola

  • Una testa grande aggiungerà peso sul quarto anteriore. Una gola grossa impedirà una buona flessione dell’animale.
  • Una testa piccola possiederà una bocca altrettanto piccola, il che renderà difficile posizionare la testiera.
  • Le orecchie piccole possono denotare nervosismo, rendendo difficoltoso l’udito.

-Dimensioni del collo

  • L’ideale è che sia di dimensioni medie, né troppo grosso né troppo corto.
  • Un collo corto e grosso è più difficile da maneggiare una volta in groppa all’animale.
  • I colli più sottili in cima e muscolosi in basso possono anch’essi rappresentare un problema legato alla resistenza che esercitano sulla mandibola.
  • Dev’esserci una buona proporzione nel modo in cui il collo si incastra sulle spalle.
cavallo baio

-Dorso e groppa

  • È da prediligere un dorso più corto e muscoloso ad uno troppo ampio.
  • Il garrese dev’essere più alto della groppa.
  • Bisogna informarsi su quali razze sono disponibili sul mercato e definire i propri obiettivi.

Rapporto tra il peso del cavallerizzo e quello dell’animale

Un’altra questione di cui tener conto quando si tratta di scegliere un cavallo è la dimensione dell’animale in funzione del peso del padrone.

Perché è importante questa relazione? Secondo alcuni studi sulla salute del cavallo, sono sempre maggiori i problemi legati al peso del cavallerizzo.

Gli studi hanno dimostrato che la persona che monta non dovrebbe superare il 10% del peso dell’equino. Altrimenti, l’animale potrebbe presentare problemi al dorso. I dolori alla schiena nel cavallo si presentano con i seguenti sintomi:

  • Il cavallo si muove in modo scomposto quando viene montato.
  • Morde o emette versi quando viene cinghiato.
  • Rimane immobile o comincia a correre quando il cavallerizzo lo monta.

Osservate il comportamento

Una volta definito il cavallo secondo la razza, la morfologia e le dimensioni, andrà valutato il modo in cui si comporta: il carattere e le abitudini che ha acquisito. Trattandosi di un animale socievole, infatti, è molto portato ad imparare. Una volta selezionato l’animale, il cavallerizzo dovrà condividere del tempo nell’habitat in cui il cavallo vive attualmente.

Conclusione

Tra i fattori da considerare per scegliere un cavallo, fondamentale è proprio la dimensione. Andrà analizzata la sua costituzione e andrà fatta una scelta opulata a seconda dell’attività a cui destineremo l’animale. Inoltre, andrà analizzata la relazione cavallerizzo-cavallo legata al peso.

Guarda anche