Scopriamo come prendersi cura dei pesci

Chi non ha avuto almeno un pesce durante l’infanzia? Pochi possono rispondere di no a questa domanda, però con il passare del tempo questo animale è stato sostituito da altri. Tuttavia, prendersi cura dei pesci è semplice, e in questo articolo vi diremo come fare.

Di cosa avete bisogno per prendervi cura dei pesci?

La scelta del pesce

La prima cosa è pensare al tipo di pesce da scegliere: ci sono quelli tropicali e di acqua dolce e, in genere, i secondi sono più adatti ai principianti. Però, se siete già degli esperti perché avete avuto un acquario, potete optare per i tropicali, che sono bellissimi e hanno una personalità particolare.

Fate in modo che siano di piccole dimensioni, poiché sono più facili da gestire e richiedono meno attenzioni. Recatevi in un negozio per animali qualificato per prenderli. 

L’acquario

L’acquario deve avere delle dimensioni sufficienti per ospitare tutti i pesci che sceglierete. Un pesce di 2,5 cm ha bisogno di circa 4,5 litri di acqua. Quindi, se avete 10 pesci di queste dimensioni, l’acquario dovrà essere di almeno 45 litri.

acquario con pesci

Dovrete mettere all’interno della vasca anche determinati oggetti, quindi dovete calcolare lo spazio che occupano affinché ogni pesce abbia la giusta quantità d’acqua richiesta. Scegliete sempre un acquario da 5 0 10 litri in più di quelli che avete contato. 

La scelta del luogo

Assicuratevi di posizionare l’acquario lontano dalla luce diretta del sole, così come su un tavolo che può essere spostato facilmente. I pesci sono animali tranquilli e, anche se si possono tenere in salotto, ciò non è consigliato, poiché i rumori potrebbero infastidirli.

Scegliete una stanza silenziosa, nella quale non si fumi e in cui non entri molta luce. La temperatura non è importante, poiché verrà regolata dall’interno della loro nuova casa.

La temperatura e il filtro

Dovete regolare la temperatura con un termostato posizionato all’interno dell’acquario. I pesci hanno bisogno di un clima che oscilli tra i 22 e i 28 gradi centigradi. Questo dovrà essere costante e troverete vari termostati che lo manterranno.

pesce nell'acquario e termostato

Il filtro è un altro oggetto necessario se non volete pulire l’acquario ogni due giorni. Ci sono tanti modelli diversi sul mercato, sia per dimensioni che per funzioni. Uno può ridurre gli agenti chimici, un altro i residui o alcuni tutti e due. In base alle dimensioni della vasca, dei pesci, etc, nel negozio vi consiglieranno il più adatto a voi.

Una volta che avrete il plancton, il substrato, gli oggetti che emulano il loro habitat naturale, etc, inserite i pesci dentro l’acquario.

Bisogni basici dei pesci

E ora arriva la parte più facile. Dovrete dargli da mangiare una volta al giorno poco cibo, poiché troppo potrebbe ucciderli. Inoltre, se non lo finiscono tutto, questo potrebbe ostruire il filtro e ciò causerà dei danni. Il mangime per pesci è facile da trovare nei negozi per animali, anche se alcuni hanno bisogno di quello in granuli invece che in fiocchi. 

Un altro passo da seguire è misurare il pH almeno una volta a settimana. Con un kit potete farlo tranquillamente. Cambiate il filtro tutti i mesi ed eliminate con una spugna la sporcizia che si accumula sui vetri.

Non è necessario cambiare l’acqua di continuo, però in modo parziale una volta al mese potrebbe risolvere molti problemi legati all’igiene.

I pesci sono animali facili da gestire perché non richiedono molte attenzioni. Osservarli sarà uno spettacolo di cui godere. Provatelo!

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche