Scopriamo insieme l’Airedale terrier, un bellissimo cane inglese

14 Ottobre 2019
Le sue origini risalgono alla metà del diciannovesimo secolo, quando in Gran Bretagna tentarono di creare un cane che fosse in grado di cacciare le lontre dei fiumi dello Yorkshire meridionale.

L’Airedale terrier nasce a metà del diciannovesimo secolo grazie all’incrocio tra un terrier nero e un levriero. Questo incrocio ha dato origine a quella che è la razza più robusta e alta della sua famiglia. Scopriamo insieme l’airedale terrier.

All’interno della famiglia dei terrier, l’airdale è il più grande e il più forte. Di origine britannica, precisamente della regione dello Yorkshire, l’airedale terrier è forse il cane più rappresentativo di questa famiglia. Scopriamo insieme l’Airedale terrier.

Storia e caratteristiche dell’Airedale terrier

Le sue origini risalgono alla metà del diciannovesimo secolo, quando in Gran Bretagna tentarono di creare un cane che fosse in grado di cacciare le lontre dei fiumi dello Yorkshire meridionale.

In seguito all’incrocio del terrier nero con un levriero, il risultato fu l’Airedale terrier, noto anche come “il re dei terrier”, poiché è il più alto e robusto della famiglia. Solo nel 1878 venne battezzato con il nome con cui lo conosciamo oggi.

L’airedale terrier è un grande cacciatore di prede e, per il suo aspetto elegante, viene scelto anche come animale domestico per le case di città o come cane da guardia in campagna.

Il carattere e la grande adattabilità della razza gli hanno permesso di sviluppare diverse specialità, quali cane guida per non vedenti, cane da salvataggio e cane della polizia per le perquisizioni.

Alcune delle caratteristiche fisiche della razza da evidenziare sono l’altezza di circa 60 centimetri e il peso di 20 chili. Il corpo è solitamente di colore marrone con la coda, la schiena e il collo neri. Si distingue per la sua pelliccia dalla consistenza lanosa e il pelo corto ma spesso.

Airedale Terrier: caratteristiche

Inoltre, ha il muso quadrato e lungo con i denti molto forti, come quelli di un Rottweiler. Le orecchie sono corte e cadono all’altezza degli occhi, che sono piccoli rimangono quasi nascosti. Il corpo è forte, equilibrato e sodo; le costole sono ben arcuate, la schiena è piuttosto lunga e la coda è sottile.

Personalità dell’airedale terrier

L’Airedale terrier è un cane abbastanza calmo, fedele, compagno della sua famiglia e amante delle passeggiate all’aria aperta. Non ha problemi a socializzare o rispondere ad ordini semplici.

Si tratta di un cane molto audace, che ama giocare ed è pieno di energia. Infatti, è perfetto per le persone attive o gli atleti. Si dice che abbia l’anima di un atleta, poiché è una delle razze di maggior successo nelle competizioni di agilità.

Inoltre, il re dei terrier è molto curioso e può sentirsi molto eccitato quando sta per uscire o annusa qualcosa che gli interessa. Non è troppo tollerante con i bambini piccoli e non va sempre d’accordo con gli altri cani. Se lasciato molte ore da solo a casa, può diventare un po’ indisciplinato ed assumere comportamenti distruttivi.

Airdale terrier carattere
Salute

A causa della forma e della disposizione così particolare delle sue orecchie, l’Airedale terrier può soffrire di problemi di otite, soprattutto se si immerge sott’acqua o durante l’inverno.

Può anche presentare un problema alla pelle noto come “hot-spot”, torsione gastrica causata dal mangiare in modo troppo veloce e malattie del colon. Per evitare tali patologie, si consiglia di offrirgli dei croccantini di buona qualità che includano Omega 3 e 6 (con pesce). Ciò consentirà anche al suo pelo di essere più luminoso e più sano.

Per quanto riguarda le cure quotidiane, l’Airedale terrier ha bisogno di fare lunghe passeggiate e di giocare per almeno un’ora al giorno. Anche se si adatta a vivere in appartamento, si consiglia di avere farlo vivere in una casa con giardino o patio.

Dovrebbe essere spazzolato due volte a settimana, non fare il bagno molto spesso e tagliare il pelo mensilmente. Sarà essenziale anche pulire bene intorno agli occhi e togliere i resti di cibo che rimangono impigliati sul muso peloso. In questo modo, manterrete il suo mantello in ottime condizioni e gli garantirete una buona qualità di vita.

Puente, S. (2003). Pituitary carcinoma in an Airedale terrier. The Canadian Veterinary Journal. La Revue Veterinaire Canadienne.