Scoprite le 6 coppie di “amici” più somiglianti

· 23 maggio 2017

Se siete tra coloro che non credono nell’amore, questo articolo vi farà cambiare idea. Oggi vi parleremo di 6 coppie di amici, persone e animali, che non immaginereste mai. Molte di loro sono diventate virali online, altre sono invece rimaste nascoste. Proprio per questo, abbiamo voluto condividerle con voi.

Le 6 coppie di amici più speciali che abbiamo conosciuto

La famiglia Bloom e la loro gazza

Una gazza molto fortunata. Un giorno, dopo essere rimasta ferita, è stata recuperata da una famiglia, che se ne è presa cura e l’ha portata dal veterinario. Fortunatamente l’animale si è ripreso senza nessun problema, e per questo la famiglia ha creduto che non l’avrebbero più rivista. Al contrario invece, contro ogni previsione, la gazza non se n’è mai andata, a differenza di quanto l’istinto l’avrebbe dovuta spingere a fare.

È rimasta con la famiglia e loro, amanti degli animali, ne sono stati felicissimi. L’hanno chiamata Penguin, ed è ormai a tutti gli effetti un membro della famiglia. Gioca insieme ai bambini e li aiuta perfino a lavarsi i denti! Si tratta senza dubbio di una delle coppie più incredibili del mondo.

La volpe Cropper

Questo volpino, rimasto ferito per strada, è stato recuperato da una ONG del Regno Unito, pur non avendo molte speranze di salvarlo. Date le sue pessime condizioni di salute e il costante bisogno di assistenza 24 ore su 24, una delle opzioni più plausibili era sopprimerlo.

Tuttavia, un signore anziano di professione ingegnere ha chiesto di potersi prendere cura di lui, poiché come pensionato aveva parecchio tempo libero e poteva occuparsene. In poco tempo l’animale è entrato a far parte della famiglia e i due sono ormai inseparabili amici.

Christoper e il suo toro

La Tauromachia ha da sempre suscitato molte discussioni, fino al punto da essere stata proibita ormai un po’ ovunque. Proprio per questo, dopo aver saputo che un toro stava per essere costretto a partecipare ad una corrida a Barcellona, un ragazzo francese ha deciso di comprarlo.

I due, con il passare del tempo, hanno sviluppato un’amicizia intensa e indistruttibile. Una storia incredibile che dimostra come gli animali si comportino con noi esattamente come noi ci comportiamo con loro. Guardate il video di questa commovente storia.

L’elefante bebè

Un cucciolo di elefante era intrappolato in un fiume, prossimo alla morte. È stato tratto in salvo e portato presso un rifugio di animali dove gli sono state date le cure di cui aveva bisogno.

L’operatrice che se ne è occupata si chiama Rox, e l’elefante si è affezionato a lei a tal punto che Roxi ha deciso di portarlo a casa sua per un suo completo recupero, prima di riportare l’animale nel suo habitat naturale.

L’elefante si è adattato benissimo alla vita con Roxi, tanto da seguirla in qualsiasi cosa lei faccia, perfino sedersi accanto a lei quando guarda la tv.

Il maialino sveglio

Lulu è un maialino incredibilmente sveglio che vive con il suo padrone Jo. Questi lo ha adottato come animale domestico da ormai molto tempo, e Lulu non ci ha messo molto a dimostrargli la sua riconoscenza.

Una giorno, mentre camminavano insieme nel bosco, Jo è caduto senza apparente motivo, perdendo i sensi. Lulu non ci ha pensato due volte ed è corso verso la strada più vicina per cercare soccorso.

Diversi automobilisti si sono fermati, ma nessuno dava cenno di voler seguire l’animale nel bosco. Dopo aver insistito a lungo, finalmente, il maialino è riuscito a convincere un uomo a seguirlo per soccorrere Jo.

John e Schoep

Questa storia è diventata virale nel momento in cui una fotografa ha catturato l’immagine di un uomo che immergeva il suo cane in acque temperate. A quanto pare, l’animale soffriva di forti dolore di artrite, e la temperatura di quel lago lo aiutava a provare sollievo.

Il padrone ha ammesso che quel gesto era il minimo che poteva fare per il suo adorato animale, visto che qualche tempo prima lo aveva salvato da un tentato suicidio.

Come vedete, l’amicizia e l’amore non conoscono razza né colore.

Fonte dell’immagine: www.bbc.com