Semi di canapa: quali benefici hanno per gli animali domestici?

I semi di canapa contengono proprietà che possono migliorare la salute del tuo animale domestico. Scopri quali sono qui.
Semi di canapa: quali benefici hanno per gli animali domestici?

Ultimo aggiornamento: 12 giugno, 2021

La consapevolezza della cura degli animali in casa ha inevitabilmente portato a una crescente preoccupazione per la corretta alimentazione di chi vive nelle nostre case. Tra la marea di nuovi integratori alimentari per animali, uno spicca sugli altri: i semi di canapa.

La medicina tradizionale per animali da compagnia ha conosciuto una rinascita negli ultimi anni, ma sempre da un punto di vista analitico e basando i risultati su fatti dimostrabili. Se stai cercando nuovi modi per mantenere sano il tuo animale attraverso prodotti naturali, questi semi sono molto utili. Conosci qui tutti i suoi attributi.

Cos’è la canapa?

La canapa è una pianta appartenente alla famiglia della Cannabis. Sativa. L, coltivato principalmente per ottenere materie prime – fibre e cellulosa, tra le altre. I semi di canapa sono commestibili e sono considerati un superalimento, grazie alla grande quantità di nutrienti che contengono.

In ogni caso, sottolineiamo che la canapa non va confusa con la marijuana: pur appartenendo alla stessa famiglia, sono 2 varietà di cannabis che sono state isolate e selezionate in tanti anni in modo diverso. La marijuana non viene coltivata per ottenere materie prime, ma piuttosto per potenziare l’effetto psicoattivo nel corpo di chi la consuma.

I semi di canapa sono buoni per gli animali domestici?

Quali sono i benefici dei semi di canapa?

È sempre più comune trovare semi di canapa nella dieta di uomini e animali. Ciò è dovuto al gran numero di benefici che hanno per il corpo, come indicano gli studi. Qui ve ne mostriamo alcuni:

  • Sono un’ottima fonte di fibre : 3 cucchiai di questi semi sbucciati contengono circa 1,2 grammi di fibra. La fibra è molto utile per migliorare il funzionamento del tratto intestinale, poiché incoraggia la crescita di batteri simbionti nel corpo (microbioma).
  • Hanno un’alta percentuale di proteine vegetali, 25% : ciò rappresenta 25 grammi di proteine per 100 grammi, equivalente a quello di carne e pesce. Inoltre, vengono facilmente assorbiti e rafforzano il sistema immunitario.
  • Contengono un rapporto equilibrato di acidi grassi omega-3 e omega-6: gli studi sostengono che il consumo di omega-3 implica livelli più bassi di pressione sanguigna e colesterolo nel sangue, regolazione e normalizzazione del metabolismo dei grassi, riduzione della dipendenza da insulina, un aumento del tasso metabolico generale e una significativa azione antinfiammatoria.
  • Sono un’importante fonte di minerali, in particolare potassio – importante per le funzioni muscolari e nervose -, magnesio e fosforo – assorbimento del calcio, metabolismo e funzioni ormonali.
  • I semi di canapa contengono anche vitamine del gruppo B – acido folico, tiamina e riboflavina – e vitamina E. Questi micronutrienti sono essenziali per il corretto assorbimento delle proteine e per la loro attività antiossidante.

La coltivazione della canapa, invece, consuma pochissime risorse: richiede meno acqua di altri integratori alimentari e non ha bisogno di pesticidi o fungicidi per crescere. Migliora anche il substrato per le colture successive e può trattenere 4 volte più anidride carbonica rispetto ad altre verdure, il che aiuta a rigenerare l’ossigeno nell’aria e a ridurre i danni causati dall’effetto serra.

100 grammi di carne contengono 26 grammi di proteine, ma con un’impronta idrica di circa 870 litri di acqua. I semi di canapa sono molto più rispettosi dell’ambiente.

Gli animali domestici possono consumare semi di canapa?

Come puoi vedere, consumare regolarmente questi semi ha importanti benefici per il corpo. Ma è così anche per cani e gatti? La risposta è sì, e poi ti mostreremo perché.

Cani

Il contributo principale di questo alimento risiede nella sua proporzione di acidi grassi. Il corpo dei cani non produce acidi Omega-3 e Omega-6, quindi è necessario fornirli nella dieta. La canapa ha un rapporto molto salutare tra i due, che ne garantisce il corretto assorbimento nell’apparato digerente del canide.

Questi semi contengono anche acido gamma-linolenico (GLA), essenziale per la salute delle articolazioni e altre funzioni vitali del corpo. Questa proprietà è particolarmente utile per i cuccioli, poiché potrebbe aiutare nella crescita e nel mantenimento del loro sistema immunitario.

La grande quantità di olio nei semi di canapa dona anche alla pelliccia dell’animale un aspetto lucente.

Gatti

Gli oli che contengono questi semi saranno utili per mantenere il pelo e la pelle dei gatti sani e lucenti. Tuttavia, essendo animali rigorosamente carnivori, i gatti non sono in grado di metabolizzare i grassi di origine vegetale. Se stai cercando fonti di lipidi salutari per loro, idealmente dovrebbero essere di origine animale.

Altri animali domestici

Lo studio Hemp in Veterinary Medicine: From Feed to Drug, pubblicato sulla rivista Frontiers in Veterinary Science, ha esplorato gli effetti dell’integrazione con semi di canapa della dieta di altri animali nell’ambiente domestico umano. Ecco alcune scoperte molto interessanti:

  1. Le galline ovaiole guadagnano un peso considerevole quando i semi di canapa vengono aggiunti come componente del 10-20% del loro mangime. È un alimento nutriente che consente lo sviluppo dell’uccello con un minor consumo di mangimi trasformati.
  2. Le mucche che consumano semi di canapa sembrano produrre più latte, ma solo quando l’ingrediente è presente in preparazioni e concentrazioni specifiche.
  3. Si ritiene inoltre che i polli possano deporre più uova con questo integratore o che le capre producano più latte. In ogni caso, tutti questi postulati non sono stati verificati empiricamente.
Un gatto con una foglia di canapa.

I benefici dei semi di canapa sono stati studiati principalmente negli animali da compagnia – anche se non tanto negli esotici – e per le operazioni di allevamento. Essendo una tendenza emergente nel mondo della nutrizione, l’ultima raccomandazione sarà sempre quella di consultare il veterinario prima di inserire nuovi elementi nella dieta di cani o gatti.



  • K. (2018, 18 junio). Diferencias entre cáñamo y marihuana. Dinafem. https://www.dinafem.org/es/blog/ca-amo-vs-marihuana/
  • Reduction of Cardiovascular Events With Icosapent Ethyl–Intervention Trial. (2018, 8 noviembre). American College of Cardiology. https://www.acc.org/latest-in-cardiology/clinical-trials/2018/11/08/22/48/reduce-it
  • Salas Dominguez, S. (2019). Ecodiseño, procesos y materiales para productos destinados a mascotas (Bachelor’s thesis, Escuela de Arquitectura y Diseño).
  • Callaway, J. C. (2004). Hempseed as a nutritional resource: An overview. Euphytica, 140(1), 65-72.
  • Della Rocca, G., & Di Salvo, A. (2020). Hemp in veterinary medicine: from feed to drug. Frontiers in veterinary science7.