Si può andare in campeggio con il cane?

9 Febbraio 2019
I cani possono condividere con  i padroni l'avventura, del campeggio; tuttavia è necessario prendere in considerazione fattori come le vaccinazioni, la sicurezza e il cibo.

Quando si organizzano le vacanze e si possiedono animali domestici, la scelta della destinazione o del tipo di viaggio tiene conto delle loro esigenze. Alcuni amanti della natura si chiedono se si può andare in campeggio con il cane.

Questo articolo illustra perché si tratta di una buona idea e come trasformare la vacanza in un’esperienza indimenticabile. Andate in campeggio con il cane!

In campeggio con il cane: una fantastica avventura

Se state scegliendo la meta delle vostre prossime vacanze estive e non sapete a chi affidare il vostro cane, l’idea migliore è portarlo con voi!

Naturalmente, per andare in campeggio con il cane dovrete prendere in considerazione alcuni aspetti importanti, che vi illustriamo in questo articolo.

1.  Vaccinazioni

Evitare qualsiasi problema di salute dovuto a mancanza di anticorpi. Prima di partire per un viaggio, è bene portare il cane dal veterinario per accertarsi che abbia fatto tutti i vaccini e per valutare l’eventuale necessità di una dose di rinforzo in base alla destinazione prescelta.

2. Kit di primo soccorso

Chi va in campeggio con il cane più volte l’anno in genere prepara un kit di primo soccorso per l’animale simile a quello che si prepara per le persone. Potrete assemblare un kit separato per non fare confusione e utilizzare garze, bende, alcool, etc. specifici per il vostro amico a quattro zampe.

3. Misure di sicurezza

Sia che piantiate la tenda in un parco nazionale o in mezzo al bosco (nei luoghi in cui ciò è permesso), il cane deve portare sempre il collare e il guinzaglio. In alcuni paesi è obbligatorio il microchip ma, se vi recate in un luogo in cui non lo è, potete sempre utilizzare una medaglietta o legare al collare un foglietto con il vostro numero nel caso in cui l’animale dovesse perdersi.

Tenete presente che il cane si troverà in un luogo sconosciuto, in cui sarà esposto a suoni, animali o situazioni ignoti e diversi rispetto a quelli a cui è abituato.

Sono molte le ragioni per cui potrebbe spaventarsi, allontanarsi e non riuscire più a raggiungervi.

cane in tenda

4. Proteggere il cane da insetti e piante

Se non conoscete un certo tipo di pianta, non lasciate che il cane la mastichi o ci giochi. Prestate particolare attenzione ai funghi che crescono ai piedi degli alberi: possono risultare velenosi per i cani.

Inoltre, tenete presente che le zanzare e gli altri insetti non pungono solo gli esseri umani, ma anche i cani! Prestate molta attenzione alle mosche, poiché possono deporre le uova nelle ferite degli animali.

5. Portare il cibo a cui è abituato

Un altro aspetto fondamentale per andare in campeggio con il cane riguarda l’alimentazione.

Fargli cambiare ambiente, farlo viaggiare in macchina per ore, farlo camminare in luoghi sconosciuti sono tutti fattori di stress. Pertanto, è fondamentale non modificare la sua alimentazione.

Portate con voi il mangime o il cibo a cui è abituato e, se possibile, anche le sue ciotole: in questo modo lo aiuterete a sentirsi più a suo agio. E non dimenticate di dargli dell’acqua pulita! Evitare di lasciarlo bere in pozzanghere o ruscelli per prevenire potenziali problemi allo stomaco.

6. Dormire nella stessa tenda

Innanzitutto, tenete a mente che nei boschi o e in altri luoghi in cui si pratica il campeggio la temperatura di notte è inferiore rispetto alla città.

Pertanto, il cane dev’essere ben riparato dopo il tramonto. Vi consigliamo di mettergli un cappottino o una giacchetta dai colori vivaci per riuscire a vederlo al buio.

ragazza in campeggio con il cane

Inoltre, al momento di andare a dormire sarà bene tenerlo al vostro fianco! Gli ambienti naturali in cui si pratica il campeggio sono bui, possono esserci potenziali rischi e il cane potrebbe spaventarsi facilmente.

In più, a seconda del luogo in cui vi trovate, potrebbe essere attaccato da un animali selvatici come orsi, lupi o felini selvatici, come il gatto andino.

Se preferite che il cane non dorma proprio accanto a voi, potete acquistare una tenda con più “stanze” separate o assegnarne una al vostro amico a quattro zampe.

Non dimenticate di sistemarvi la sua cuccia e fare in modo che l’animale stia il più comodo possibile.

Se si tratta della prima volta che andate in campeggio con il cane, può essere una buona idea scegliere siti regolamentati e custoditi, magari vicino a qualche attrazione turistica o città, anziché addentrarvi nei boschi.

Al ritorno fate un bel bagno al cane e portatelo dal veterinario per un controllo. Dopodiché potrete iniziare a progettare la vostra prossima avventura insieme!