Tekis: l’uomo che ha salvato più di 200 cani abbandonati in Grecia

· 25 giugno 2017

La crisi della Grecia ha causato danni anche agli animali. Quando non si hanno soldi né cibo da comprare, si crea il caos e ognuno pensa alla propria vita. Forse può sembrare un po’ egoista, ma finché non ci si trova in questa situazione, è difficile poter assicurare cosa si farebbe. Tekis, però, è stato un uomo controcorrente.

Se doveste scegliere tra dare da mangiare a vostro figlio o al vostro cane? Cosa fareste? Purtroppo molte persone si sono trovate in questa posizione. È stato per questo che un gran numero di animali sono stati abbandonati al proprio destino senza una casa né cibo. 

Tuttavia, non era tutto perso. Si dice che ognuno di noi abbia un angelo custode e nel caso di questi animali il nome del loro angelo era Tekis.

Tekis ha salvato più di 200 cani

Tekis vive in Grecia, dove lavorava come dentista dopo aver terminato l’università. Ha 44 anni e non è riuscito a sopportare la situazione in cui si trovavano molti cani.

Per aiutarli, ha deciso di rinunciare al suo lavoro, di vendere la sua automobile ed il suo camper e creare un rifugio in cui accogliere e prendersi cura di questi animali.

Non lo aiuta nessuno, è solo in un rifugio che ospita già più di 200 cani. Non gli restano più soldi, ha dovuto persino chiedere un prestito per poter mandare avanti il suo piano. In qualsiasi caso, sembra essere così determinato da non farsi fermare da nessuno.

È iniziato tutto quando Tekis ha iniziato a vedere per strada animali con le zampe rotte e portava loro acqua e cibo. “Mi sono emozionato quando ho visto che si riprendevano. Ero felice di aiutarli e per questo ho creato il rifugio”.

Nelle foto che Tekis condivide si possono vedere cani senza pelo, denutriti e sul punto di morire. Poco a poco si riprendono nel rifugio di 52000 metri quadrati. Per Tekis, questo richiede un costo di 1300 euro al mese per gli alimenti, più 700 per i veterinari. Per un uomo senza lavoro e senza averi, nemmeno un’automobile, è una grande spesa.

Se volete dargli una mano, potete entrare nella sua pagina Facebook nella quale pubblica tutti i giorni le foto dei cani che salva. Senza dubbio, un uomo coraggioso che merita tutta la nostra ammirazione.

Tekis, però, non è stato l’unico ad aver avviato un’iniziativa come questa. Sono molte le persone che sono state disposte a dare tutto per salvare gli animali. Ve ne ricordiamo alcune.

Altre persone con la stessa disposizione d’animo di Tekis

Queste sono alcune delle storie di persone di grande cuore che vogliamo ricordarvi:

  • Wan Yan, il milionario in bancarotta. Un giovane milionario ventinovenne è stato disposto a spendere tutta la sua fortuna per aiutare gli animali abbandonati. Il motivo? Ha perso il suo cane e non lo ha più ritrovato. Durante la ricerca, si è reso conto di quanti animali abbandonati ci fossero e ha pensato di poter fare qualcosa per loro. Eccome se l’ha fatto!
  • Ken, il bambino filippino. Voleva aiutare gli animali sin da piccolo, ma sua madre, per paura, non lo lasciava avvicinare ai cani abbandonati. Tuttavia, quando ha iniziato ad andare da solo a scuola, li accarezzava, giocava con loro e portava loro anche il cibo. C’è voluto tempo prima di riuscire ad ottenere la loro fiducia, ma ce l’ha fatta. Alla fine, suo padre lo ha appoggiato nella sua idea di creare un canile.
  • Said. Quest’uomo di Gaza, nonostante abbia 7 figli ed una moglie da sfamare, destina ogni mese parte del suo stipendio per il mantenimento di un rifugio che ha creato per gli animali rimasti in strada a causa del conflitto tra Israele e Palestina.

Come potete vedere, ci sono ancora persone solidali e di buon cuore disposte a dare tutto per aiutare gli altri. Se volete collaborare con una di queste cause, dovete solo cercare le rispettive pagine Facebook. Le loro storie stanno facendo il giro del web.