Tellington Ttouch: il metodo contro la paura dei botti

· 12 Marzo 2019
Il metodo Tellington Ttouch serve ad infondere sicurezza ai cani che hanno paura dei rumori forti

Forse avete sentito parlare del metodo Tellington Ttouch e delle bende per i cani che hanno paura dei botti e dei fuochi d’artificio o avete visto qualche pubblicità sui social network.

Questo articolo spiega come funziona il metodo Tellington Ttouch.

Cani che hanno paura dei botti

Ci sono molti cani che hanno paura dei botti, così come delle tempeste e dei rumori forti. I sintomi più diffusi sono tremore, latrati e rifiuto di uscire di casa. I cani con questo tipo di paura possono vivere davvero male.

Petardi, fuochi d’artificio e temporali sono fenomeni che non si possono controllare: non è possibile prevedere quando si verificheranno, in modo da evitare che il cane sia esposto a ciò che lo spaventa.

Spesso i petardi vengono fatti esplodere per strada e i proprietari dei cani, colti alla sprovvista, non possono fare nulla. Alcuni cani iniziano a correre, si allontanano e talvolta si perdono.

Per evitarlo, sono stati sviluppati vari metodi per far fronte alla paura dei botti: pillole, sciroppi, terapie basate sul rinforzo positivo.

Anche il metodo Tellington Ttouch, solitamente indicato per i cani ansiosi, offre una possibile soluzione a questo problema.

Il metodo Tellington Ttouch

Il metodo Tellington Ttouch va ben oltre l’utilizzo di bende per i cani che hanno paura dei botti.

Nello specifico, mira a calmare i cani nervosi, insegnare loro a camminare al guinzaglio senza tirare, alleviare il dolore alle articolazioni, accelerare il recupero dopo un’operazione e altro ancora.

Metodo tellington Ttouch

Per ogni problema è stata progettata una tecnica specifica che aiuta a risolverlo. Le diverse tecniche includono praticare massaggi al cane, un modo specifico di posizionare il guinzaglio durante la passeggiata e le famose bende.

Il metodo indica come avvolgere il cane con una garza o una benda al fine di infondergli sicurezza nei momenti in cui sperimenta paura.

Gli ideatori del metodo assicurano che la benda migliora la circolazione sanguigna degli animali spaventati; grazie al maggior benessere fisico, il cane riesce ad affrontare la paura e a sopportare meglio i temporali o i fuochi d’artificio.

La realtà sulla paura di botti e rumori forti

Tuttavia, il metodo Tellington Ttouch non esamina la causa per cui il cane ha paura dei rumori forti.

La paura può essere causata da una brutta esperienza, da stress eccessivo, da malessere fisico, dalla reazione del proprietario al segnale di allarme, etc. Secondo questo metodo il miglioramento del benessere fisico dell’animale sarebbe sufficiente per superare la paura.

Ma per superare veramente una paura, nei cani come negli umani, non si può generalizzare troppo: ogni individuo sperimenta la paura in un modo diverso e non esiste una soluzione valida per tutti.

Questo metodo, invece, fa esattamente questo: applica la stessa soluzione a problemi diversi e complessi.

Ogni cane trova conforto alla paura a modo proprio: alcuni preferiscono nascondersi in un luogo appartato, altri cercano le carezze e il contatto con il padrone, mentre altri ancora si rilassano camminando e muovendosi.

Inoltre, molti comportamenti che sembrano segnali di paura sono soltanto una valvola di sfogo per lo stress.

Bende per cani

Queste tecniche, quindi, non tengono conto delle esigenze specifiche di ciascun cane.

Pertanto, se ben applicato, il metodo Tellington Ttouch potrebbe risultare efficace su una bassa percentuale di cani che, in effetti, necessitano di un piccolo miglioramento nel benessere fisico e che tollerano di essere accarezzati nel momento in cui provano paura.

Inoltre, per essere efficace, il bendaggio deve essere effettuato da una persona qualificata. Quasi nessun proprietario riuscirà a bendare correttamente il cane col solo ausilio di una guida trovata online.

Inoltre, il metodo trascura completamente le altre variabili e le necessità che la maggior parte degli animali presenta in questi momenti delicati.

Quindi il cane non viene aiutato e non si lavora con lui per risolvere il problema.

Esistono soluzioni per la paura dei botti e dei temporali, così come per molte altre fobie canine. Ma poiché ogni caso è unico, anche il trattamento deve esserlo.

Solo un educatore cinofilo esperto può trattare le paure dei cani. In pochissimi casi la soluzione alla paura dei botti è semplice come applicare una benda.

La situazione non dovrebbe mai essere data per scontata: molti fattori entrano in gioco e il cane riuscirà ad affrontare le sue paure solo con un trattamento adatto a lui.