Che tipo di tumori possono individuare i cani?

Che tipo di tumori possono individuare i cani?

Ultimo aggiornamento: 28 luglio, 2017

I cani non smettono mai di sorprenderci. Questi animali hanno dimostrato di essere i migliori amici che un uomo possa avere. Oltre a ad essere una compagnia, vengono usati anche per individuare le bombe, la droga e le persone scomparseE ora, anche i tumori.

In ambito pedagogico, sono degli assistenti eccellenti in aula con i più  piccoli. Li aiutano a migliorare la lettura. A livello terapeutico, il loro lavoro con i bambini affetti da Sindrome di Down o da autismo, è straordinario.

L’aiuto contro il cancro

Nell’ambito della salute, addestrati adeguatamente, sono diventati il miglior allarme per le persone che soffrono di diabete o di epilessia. E sono anche in grado di individuare i tumori.

Sono molti i cani che hanno aiutato i propri padroni a scoprire di avere un tumore.

Senza dubbio, ciò che ha contribuito ad accrescere la notorietà della bravura dei cani in campo medico, è anche la loro provata capacità di individuare la presenza di vari tipi di tumore nel corpo umano.

Il primo caso è stato documentato nel Regno Unito, alla fine degli anni 80. Una signora si è recata dal dottore per farsi controllare un neo che si trovava sulla gamba, sotto insistenza del suo Border Collie incrociato con un Dobermann. Il neo, che era stato già valutato da un dermatologo e catalogato come benigno, si è invece rivelato un melanoma allo stato iniziale. Se non fosse stato scoperto subito dall’animale, avrebbe potuto causarle la morte.

In che modo individuano i tumori

La risposta a questa domanda è: grazie al loro naso. Qui si trovano 300 milioni di recettori olfattivi.

Addestrati per tale fine, sono in grado di identificare variazioni impercettibili per il naso umano (che possiede solo 5 milioni di recettori). E lo fanno con una precisione che equivale a una goccia di sangue in due piscine olimpiche.

Hanno anche la capacità di avvertire la presenza della malattia quando si trova al suo stato iniziale. Questo è il momento nel quale nessun metodo tradizionale è in grado di farlo.

Ciò che individuano sono i Composti Organici Volatili (COV). Ossia, piccole particelle prodotte da corpi maligni che si spargono per tutto l’organismo.

Tipi di tumore che possono individuare

  • Prostata. Il cancro più frequente negli uomini, con il 21,3% di casi. Viene individuato dai cani attraverso l’urina, con una precisione che si aggira tra il 93 e il 95 %. Nel Regno Unito, la fondazione Medical Detection Dogs, utilizza questi animali per identificare i falsi positivi presenti negli esami tradizionali, che possono confondere il riconoscimento della patologia.
  • Cancro alle ovaie. Individuato nella sua fase iniziale. L’indice di sopravvivenza per questo tipo di tumore è del 90%. Il problema principale è che, nel 60% dei casi, viene diagnosticato quando già è molto avanzato ed esteso. Uno dei fattori che rende difficile la sua rapida identificazione, è che tutti i suoi sintomi vengono associati ad altre patologie, come alla stitichezza o ad un’infiammazione. Tuttavia, attraverso l’urina, i cani individuano la formazione di un tumore.
  • Ai polmoni. Annusando il fiato delle persone, l’indice di efficacia di molti dei cani addestrati per “fiutare” il cancro ai polmoni, raggiunge il 100%.
  • Alla pelle. Già vi abbiamo detto che il primo caso di un cane che ha individuato un tumore, riguardava un melanoma. In questo caso, gli animali vengono addestrati a percepire l’odore emanato direttamente dal corpo di ogni paziente.
  • Al colon, ai reni e all’intestino. Con una efficacia che supera il 98%.  La presenza di tumori in questi 3 organi, viene individuata attraverso l’alito delle persone malate, o attraverso le loro feci.

Ci sono anche degli studi che sostengono l’efficacia dei cani addestrati ad identificare il cancro al seno e alla vescica.

Addestramento

Le razze come i Labrador, hanno una inclinazione naturale nell’identificare gli odori, e sono i più usati in questo ambito. Però, gli specialisti sostengono che qualsiasi cane può essere addestrato ad avvertire la presenza di una malattia.

Per quanto riguarda l’organo colpito, l’aroma delle particelle volatili che si genera è unico. Per questo i cani ricevono un addestramento specifico. Allo stesso modo di quando vengono ammaestrati per compiti che riguardano la sicurezza, viene utilizzato il rinforzo positivo (dei premi) per formare questi agenti della salute.