Trattamento per i conigli che hanno le pulci

17 Marzo 2019
I conigli con le pulci potrebbero grattarsi eccessivamente, quindi dovete controllare la pelle dell'animale per vedere se presenta questi parassiti.

In questo articolo vi daremo varie opzioni per trattare la pelle dei conigli che hanno le pulci. 

Sempre più persone scelgono di adottare un animale che non sia un cane o un gatto e ogni specie ha bisogno di cure specifiche. Ecco il trattamento per i conigli che hanno le pulci.

Conigli che hanno le pulci: come individuarli?

Se il vostro animale si gratta eccessivamente, ciò potrebbe essere dovuto a diversi motivi, anche se il più frequente sono le pulci. Sì, questi parassiti conosciuti dai padroni dei cani e dei gatti possono colpire anche altri mammiferi, tra i quali i conigli.

La prima cosa che dovete fare è ispezionare la pelle dell’animale sotto il peloSe vedete dei puntini marroni, potrebbero essere gli escrementi delle pulci. Ne confermerete la presenza se notate questi minuscoli parassiti saltellanti, che si posizionano principalmente dietro le orecchie e nel naso.

Coniglio che viene visitato

Trattamento per i conigli con le pulci

Le pulci sono molto fastidiose per gli animali, poiché pungono per potersi alimentare del loro sangue.

Per questo, appena sarete certi che il vostro coniglio le ospita, dovrete agire immediatamente. Alcuni trattamenti sono:

1. Pettine antipulci

Nel caso in cui abbia poche pulci, sarà facile toglierle con un pettine speciale, che può essere acquistato nei negozi per animali.

Affinché il procedimento sia semplice, vi raccomandiamo prima di pettinare il coniglio, e poi di immergere il pettine in acqua tiepida. 

Dopodiché, passatelo contropelo (come per spettinarlo). Dopo ogni passata sciacquatelo con acqua e sapone o con l’alcol.

2. Rimedi antipulci

Il veterinario può indicare vari trattamenti per i conigli con le pulci, soprattutto nei casi più gravi, ovvero quando sono infestati da questi parassiti.

Esistono diverse marche e prodotti che si applicano sulla parte posteriore del collo dell’animale, dove non possa leccarsi.

Nel caso in cui abbiate più di un coniglio, è necessario che uno o due giorni dopo l’applicazione del trattamento li separiate. In questo modo, eviterete che si lecchino tra di loro. Non dimenticate che si tratta di un veleno che può intossicarli o almeno ridurre la sua efficacia.

Coniglio in braccio al veterinario

3. Aerosol

Dovete fare molta attenzione con questo tipo di rimedio, poiché molti di questi, sebbene prescritti dal veterinario, potrebbero provocare allergia o altre reazioni alla pelle. 

4. Pulizia della casa

Più che un trattamento per conigli con le pulci è un mezzo per prevenire il problema. Se avete altri animali, fate il possibile per eliminare i parassiti che potrebbero avere.

E’ fondamentale pulire bene i tappeti, i letti, i cuscini e tutti quei posti in cui le pulci possono nascondersi. 

Esistono dei nebulizzatori e delle candele per ambienti che eliminano le pulci in poco tempo. Evitano che queste entrino in casa.

Assicuratevi che il coniglio non lecchi il pavimento, poiché questi prodotti potrebbero essere mortali per lui. Per alcuni giorni vi consigliamo di non farlo entrare nelle zone in cui avete spruzzato il trattamento.

Per niente al mondo dovete usare dei rimedi antipulci per cani e gatti, poiché non presentano la stessa composizione e potrebbero essere tossici o mortali per i conigli. 

Si sconsiglia anche l’uso di collari antipulci perché, oltre ad essere fastidiosi e poco efficaci, presentano una sostanza nociva per l’animale.

Infine, vi consigliamo di realizzare un trattamento preventivo settimanale con il pettine antipulci. In questo modo, non permetterete a questi parassiti di proliferare.

  • Osacar-Jimenez, J. J., Lucientes-Curdi, J., & Calvete-Margolles, C. (2001). Abiotic factors influencing the ecology of wild rabbit fleas in north-eastern Spain. Medical and Veterinary Entomology. https://doi.org/10.1046/j.1365-2915.2001.00290.x
  • Osácar, J. J., Lucientes, J., Calvete, C., Peribañez, M. a, Gracia, M. J., & Castillo, J. a. (2001). Seasonal abundance of fleas (Siphonaptera: Pulicidae, Ceratophyllidae) on wild rabbits in a semiarid area of northeastern Spain. Journal of Medical Entomology.