Tritone dal ventre di fuoco: attenzioni e caratteristiche

04 dicembre, 2020
Il tritone dal ventre di fuoco è un ottimo animale domestico per chi approccia per la prima volta il mondo degli animali esotici, già che a differenza di altri anfibi domestici ha bisogno di minori attenzioni.

Il termine “tritone dal ventre di fuoco” fa riferimento a diverse specie di Salamandra acquatiche, diventate molto popolari come animali domestici negli ultimi anni. Ciò si deve, in parte, alle attenzioni semplici di cui necessitano rispetto ad altri anfibi esotici.

Ogni rettile o anfibio richiede attenzioni molto specifiche se paragonate a quelle di cui hanno bisogno i classici piccoli animali domestici a cui siamo abituati, come criceti o topi ballerini.

Oggi vi presentiamo una guida con semplici consigli per prendervi cura del tritone dal ventre di fuoco, un affascinante animale acquatico.

L’incerta tassonomia del tritone dal ventre di fuoco

Come prima cosa, è bene evidenziare la confusione a livello tassonomico che riguarda il tritone dal ventre di fuoco. La specie maggiormente allevata in cattività e venduta sul mercato era il Cynops orientalis, un anfibio che di recente è stato però spostato nel genere degli Hypselotriton.

Secondo l’American Museum of Natural History, inoltre, ad oggi esistono due specie appartenenti al genere Cynops: Cynops pyrrhogaster e Cynops ensicauda. Il genere Hypselotriton è invece più nutrito, dato che può contare ben otto specie documentate.

A prescindere dal genere, si tratta sempre di tritoni endemici di Cina o Giappone, le cui attenzioni in cattività sono relativamente simili. La colorazione è tendente al marrone o al nero, con il ventre arancione. La dimensione è compresa tra i 6 e i 12 centimetri, con leggere variazioni a seconda della specie.

Per riassumere, sono tre le specie riconducibili alla famiglia dei tritoni dal ventre di fuoco, tutte cresciute in cattività e distribuite sul mercato degli animali esotici. Sono le seguenti:

  • Cynops pyrrhogaster: fate molta attenzione con questa specie, dato che possiede una tossina letale per l’essere umano.
  • Cynops cyanurus.
  • Hypselotriton orientalis: la più comune di tutte le specie che si possono trovare in vendita. Questi esemplari sono leggermente tossici, per cui fate attenzione quando li maneggiate.
Tritone appoggiato su foglia.

Tritone dal ventre di fuoco: come prendersene cura

Una volta specificate le specie che si possono acquistare, è il momento di dedicarci alle attenzioni che richiederà questo particolare anfibio. In primo luogo, è importante ricordare come si tratti di una salamandra prettamente acquatica, motivo per cui avrà bisogno più di un acquario che di un terrario (un’ottima via di mezzo è rappresentata dal paludario).

In generale, si possono far convivere due o tre adulti assieme ogni 40 litri di acqua. È importante che l’acquario sia dotato di un sistema di filtrazione, visto che questi anfibi hanno bisogno di acqua pulita e libera da agenti tossici. Non è comunque consigliabile che il filtro produca correnti troppo intense, dato che potrebbero stressare l’animale.

Per quanto riguarda la temperatura, in natura l’animale vive in ambienti freddi. Per questo i gradi ideali sono compresi tra i 20° e i 23°. Per quanto possa sopportare temperature anche fino a 27° senza troppi problemi, alla lunga un ambiente troppo caldo potrebbe guastare il suo sistema immunitario e favorire la comparsa di malattie.

Questo anfibio è prettamente carnivoro e si alimenta di invertebrati e piccoli pesci. A causa delle ridotte dimensioni della bocca, il cibo va ridotto a pezzetti prima di somministrarlo all’animale. Un alimento ideale per il tritone dal ventre infuocato sono i vermi dei fanghi, anche conosciuti come tubifex, che si possono trovare congelati in “dadi”.

Un piccolo riassunto

Come spesso accade le informazioni ricevute vengono meglio assimilate se presentate per punti. Ecco quindi un riassunto di tutto quanto appena letto:

  • Il tritone dal ventre di fuoco è un anfibio relativamente piccolo e poco territoriale. Un acquario da 40 litri può tranquillamente ospitare una coppia.
  • Per quanto prettamente acquatico, questo animale ha anche bisogno di una sezione terrosa.
  • L’acquario deve essere abbondantemente piantumato e contenere un sistema di filtri.
  • La temperatura ideale dell’acquario deve essere compresa tra i 20 e i 23 gradi.
  • Il tritone dal ventre infuocato mangia larve di mosche, lombrichi e qualsiasi tipo di piccolo invertebrato.
Tritone dal ventre infuocato che nuota.

Questione di parametri

Come abbiamo visto, il tritone dal ventre di fuoco, per un corretto sviluppo, dipende sia dalla temperatura dell’acqua che dalle sue caratteristiche chimiche. Inoltre, l’animale deve essere circondato da piante, rocce e rifugi per non soffrire di stress.

Al di là delle necessità, questo anfibio è un animale affascinante e dal valore estetico incalcolabile. Inoltre, l’acquario nel quale abita è un vero gioiellino che assomiglierà a un autentico ecosistema lagunare.

  • Amphibian species of the world, American Museum of Natural History. Recogido a 20 de octubre en https://amphibiansoftheworld.amnh.org/amphib/basic_search?basic_query=Cynops
  • Cynops orientalis, Caudata Culture.com. Recogido a 20 de octubre en https://www.caudata.org/cc/species/Cynops/C_orientalis.shtml