L’udito in cani e gatti, un incredibile sesto senso

· 23 febbraio 2018

L’elevata capacità uditiva degli animali domestici è qualcosa di cui tutti sono consapevoli. Sicuramente vi è successo più di una volta di vedere come il vostro amico a quattro zampe abbia sentito un suono o un rumore con largo anticipo. L’udito in cani e gatti è un’arma micidiale, precisa e che funziona in maniera impeccabile. Proprio come un sesto senso.

Nonostante le somiglianze con le nostre orecchie, l’organo uditivo di questi animali è molto più sviluppato. Necessità evolutive hanno fatto sì che l’essere umano perdesse molte delle sue capacità. Loro, gli animali, forti dell’unione di sensi sviluppatissimi, olfatto, udito e vista, vivono in un mondo sensoriale che l’uomo non potrà mai comprendere appieno.

Come funziona l’udito in cani e gatti

Il perfetto funzionamento dell’udito in cani e gatti inizia dall’utilizzo delle orecchie. Possono spostarle a piacimento per meglio intercettare qualsiasi suono. Sono come delle antenne paraboliche che si inclinano in base alle necessità. Una funzione che per noi è assolutamente impossibile da realizzare..

un pastore tedesco con le orecchie cadenti
Autore della foto: Gabriel Garcia Marengo

Grazie a questa maggiore mobilità delle orecchie, cani e gatti sono in grado di catturare le onde sonore con un’intensità insignificante, anche quelle che per noi sarebbero impercettibili.

Il loro piccolo timpano vibra al minimo rumore. Successivamente, questa vibrazione viene trasmessa in modo accelerato attraverso le altre ossa che costituiscono il sistema uditivo. In appena un millesimo di un secondo, raggiunge il cervello per poter essere decifrato e interpretato.

L’orecchio, un organo molto delicato

Questo senso è molto importante per gli animali. Non a caso, nascere sordi costituisce un limite quasi insormontabile per poter interagire con gli altri e integrarsi nella società, sia umana che canina.

Interpretando atteggiamenti elusivi e aggressivi, questi esemplari sviluppano un sentimento di timore Non hanno la capacità di socializzare con altri cani e gatti e hanno problemi a farlo anche con le persone.

Tuttavia, questo non accade in tutti gli animali che sono nati sordi. Oggigiorno possono anche loro condurre una vita dignitosa e normale, sempre e quando i loro proprietari li sostengano in modo adeguato. Con un po’ di perseveranza e sforzo, possono essere aiutati a socializzare e ad essere felici.

L’udito in cani e gatti va protetto

Data l’importanza di questo organo, è necessario stare molto attenti alla pulizia delle orecchie. Nel caso si presenti un qualsiasi problema o anomalia, ricorrete senza indugi al vostro veterinario.

L’otite è un problema molto comune. Il vostro animale domestico potrebbe soffrirne e, se non viene trattata correttamente, potrebbe perfino portare alla sordità.

L’otite non è altro che un’infezione che intasa i canali uditivi e li rende incapaci di sentire i suoni. Il problema è che se non viene rilevata in tempo, può aggravarsi rapidamente, vanificando ogni possibile trattamento. In realtà, l’infezione potrebbe persino rompere il timpano, qualcosa per cui non esiste cura.

Quanto prima viene diagnosticato il problema, tanto più facile e rapido sarà possibile trattarlo e superarlo.

Acari, un problema per le orecchie del gatto

Gli acari sono come piccoli ragni che mal sopportano la luce, sia solare che artificiale. Sono parassiti che colpiscono i gattini e, sebbene scelgano diverse parti del corpo per nascondersi da ogni fonte luminosa, in molti si annidano dentro le orecchie.

un gattino bianco e tigrato
Autore della foto: sausyn

Il problema è che hanno la capacità di riprodursi velocemente e di mettere fuori uso il sistema uditivo dell’animale. Anche se questo problema interessa per lo più i cuccioli, è frequente anche nei gatti adulti.

Sarà facile sapere se il vostro gatto ne soffre perché si gratta in modo convulso e ossessivo, fino a procurarsi lesioni. Pertanto, se vedete che il piccolo felino di casa si gratta più del solito, non esitate ad andare dal veterinario. Questo tipo di otite, come il precedente, può essere curata facilmente se individuata in tempo.

Non esitate a visitare il veterinario non appena notate un possibile problema che possa mettere a rischio il normale funzionamento dell’udito in cani e gatti. Essere padroni responsabili significa soprattutto prendersi cura del benessere e della salute del vostro amico a quattro zampe e nessuna cura e migliore di una attenta prevenzione.