Consigli per viaggiare in aereo con il vostro cane

Lasciare il cane a casa perché la famiglia sta per andare in vacanza, è un’opzione che la maggior parte delle persone non sceglie in modo assoluto. Per questo, oggi vi daremo dei consigli per viaggiare in aereo con il vostro amico a 4 zampe.

In alcuni casi il viaggio viene rimandato o addirittura sospeso perché sia le persone che il cane non riescono ad adattarsi. Ma è arrivato il momento di viaggiare tutti in aereo.

Molte compagnie aeree hanno scoperto che il trasporto di animali domestici è un commercio abbastanza redditizio. Per questo, oggi volare insieme ai vostri cani è possibile.

Ovviamente, si devono considerare alcuni aspetti, molti dei quali devono essere guidati dal buonsenso.

La salute dell’animale

Qualsiasi animale domestico, sia che debba viaggiare o no, deve avere una personale cartella clinica dettagliata. Questa includerà la cronologia di tutti i vaccini fatti. Per richiederla, rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia.

cane al guinzaglio con museruola

Inoltre, il medico dovrà visitare il cane per certificare che è in grado di affrontare il viaggio.

Documentazione necessaria

La documentazione richiesta dipende dalla destinazione, così come i vaccini che si devono far fare all’animale.

Per viaggiare in Europa, il cane deve avere un passaporto rilasciato da un veterinario. 

E’ obbligatorio anche che l’animale possieda un microchip attraverso il quale potrà essere identificato.

Le regole delle varie compagnie aeree

Ogni compagnia aerea impone le sue condizioni per permettere ai passeggeri di viaggiare con i propri cani. Però sono tutte più o meno le stesse.

L’età minima richiesta affinché l’animale possa viaggiare su un aereo, è di 8 settimane. In alcuni casi può essere anche di 10-12 settimane.

I cani devono salire sull’aereo all’interno di trasportini fatti con dei materiali resistenti e con una chiusura che non le faccia aprire accidentalmente. Inoltre, devono essere in buono stato, sia internamente che esternamente. Devono garantire una corretta circolazione d’aria e avere un fondo impermeabile.

Norme da rispettare per poter viaggiare in aereo con i cani

Nel caso di Iberia, Air Europa e Vueling, per poter portare il cane in cabina, il peso totale (l’animale più la gabbia) non deve superare gli 8 kg. I contenitori devono avere un’altezza di 45 cm, una larghezza di 35 cm, ed una profondità di 25 cm.

Coloro che si recano in Sud America con la compagnia LATAM e vogliono portare con sé il proprio cane, dovranno essere in possesso di un certificato medico che abbia una validità massima di 10 giorni.

Se l’animale viaggia in stiva, deve disporre di uno spazio sufficiente dentro il trasportino che gli permetta di potersi alzare senza problemi. Le gabbie non possono avere le ruote.

Trasportini e gabbie per cani in aereo

La maggior parte delle compagnie aeree permettono ai passeggeri di poter portare con loro i cani dentro dei trasportini. Ma l’Air France, per esempio, offre sul proprio sito web la possibilità di comprare delle gabbie per garantire che queste rispettino tutte le norme di sicurezza e di spazio.

Se per arrivare a destinazione si devono fare degli scali in uno o più aeroporti, sarebbe meglio cercare di viaggiare con una sola compagnia. Più che altro per non doversi adeguare a due condizioni diverse.

La Vueling, per esempio, ammette solo due animali in cabina a tragitto. Inoltre, non offre il trasporto di animali vivi in stiva.

Alcuni trucchi

Le ore precedenti alla partenza sono fondamentali. Durante la preparazione della valige e altri preparativi, è importante mantenere la calma per non trasmettere angoscia al cane.

cane nel trasportino e valigia

Il giorno del volo è importante arrivare in aeroporto almeno tre ore prima, per permettere agli addetti di controllare tutti i permessi e i documenti dell’animale.

I cani di solito soffrono il mal d’aereo una volta in volo. Per evitare questi fastidiosi episodi e le possibili conseguenze, si raccomanda di far mangiare il cane 4 ore prima della partenza. Alcuni specialisti consigliano di sospendere anche il consumo d’acqua.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche