Vomito acuto nei gatti: quali sono le cause?

La collaborazione dei proprietari nell'osservazione e nel prelievo del vomito del gatto sono molto utili per permettere al veterinario di effettuare una diagnosi.
Vomito acuto nei gatti: quali sono le cause?

Ultimo aggiornamento: 30 marzo, 2021

I felini hanno un sistema digestivo più sensibile rispetto ad altri animali domestici. Ciò, combinato alla tendenza a leccarsi il mantello, provoca in loro frequenti disturbi gastrointestinali. Tuttavia, ci sono dei casi in cui il vomito acuto nei gatti può essere il sintomo di una patologia più grave.

Quando un gatto vomita per la prima volta, la maggior parte dei proprietari tende ad allarmarsi, soprattutto se non ha esperienza con questi animali. Questo comportamento può diventare una sorta di “abitudine” e l’animale potrebbe ripeterlo settimanalmente.

In genere, la causa principale è l’espulsione dei cosiddetti boli di pelo, che altro non sono che piccoli ciuffi di pelo accompagnati da bile. Pertanto, si dovrebbe considerare questo tipo di vomito benefico, dato che permette di evitare potenziali blocchi nel tratto intestinale.

Le reazioni allergiche, l’ingestione di piante tossiche o semplicemente una cattiva digestione possono causare al gatto degli episodi occasionali di vomito. In questi casi, i sintomi durano uno o due giorni e spesso i veterinari raccomandano di non far mangiare l’animale e di farlo bere molto per idratarlo.

Gatto che mangia l'erba e vomita.

Se invece il problema gastrointestinale si intensifica ed il gatto mostra altri segni di malattia, bisogna iniziare a preoccuparsi. Il vomito acuto nei gatti può può avere diverse cause. Pertanto, la collaborazione tra padroni e veterinari è di fondamentale importanza.

Cause e diagnosi

Per identificare la causa principale del vomito, i proprietari dovrebbero tenere conto ed esaminare il maggior numero di dettagli possibile. Il colore, l’odore e la frequenza del vomito, insieme a qualsiasi comportamento insolito, possono fornirci delle informazioni che saranno utili al veterinario per poter effettuare una diagnosi. Inoltre, bisogna verificare se il cibo o dei materiali presenti in casa sono la causa di reazioni allergiche nell’animale.

Tra le tante cause del vomito acuto nei gatti, vi segnaliamo: colpi di calore, gastroenterite, presenza di parassiti intestinali, insufficienza renale o epatica, pancreatite e tumori.

L’elenco delle patologie che possono avere come sintomo il vomito è ampio. Pertanto, prima di preoccuparsi eccessivamente, vi consigliamo di agire in modo obiettivo e di appuntarvi tutti i sintomi ed i comportamenti del gatto in modo che il veterinario possa valutare meglio le condizioni dell’animale.

Inoltre, consigliamo ai proprietari di raccogliere un piccolo campione di vomito nelle condizioni più asettiche possibili. Se vi è un’abbondante presenza di muco, l’animale potrebbe avere l’intestino infiammato. La causa del cibo non digerito totalmente potrebbe essere un’intossicazione alimentare, l’ansia o un’eccessiva assunzione di cibo. L’eccesso di bile, ad esempio, potrebbe essere dovuto ad un’infiammazione intestinale o ad una pancreatite.

Gatto che vomita.

La presenza di sangue nel vomito e di sintomi come la febbre, dolore o apatia possono indicare delle patologie gravi.

Trattamento per il vomito acuto nei gatti

Come ogni malattia, la cura dipenderà dal tipo di patologia. Tra i trattamenti più comuni ci sono i cambiamenti della dieta, gli antibiotici per ridurre la febbre o possibili ulcere e i farmaci per controllare il vomito. Gli interventi chirurgici e la somministrazione di corticosteroidi saranno riservati ai casi più gravi.

Spesso, il vomito acuto causa nei gatti disidratazione o degli squilibri nei livelli dei sali minerali. Pertanto, vi consigliamo di far trascorrere al gatto alcuni giorni in clinica per potergli, se necessario, somministrare dei liquidi per via endovenosa.

Dato che i gatti sono molto curiosi e tendono ad esplorare in continuazione l’ambiente che li circonda, prevenire questo tipo di patologia è molto difficile. Tuttavia, vi consigliamo di eliminare quegli oggetti che possono rappresentare un potenziale rischio per il felino. Inoltre, bisognerebbe evitare che il gatto esca di casa e frequenti ambienti che possano minacciare la sua salute.

Potrebbe interessarti ...
Come proteggere il gatto dalle intossicazioni domestiche
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Come proteggere il gatto dalle intossicazioni domestiche

Adottare una serie di misure preventive è fondamentale quando si tratta di proteggere il gatto dalle intossicazioni in ambiente domestico.