Consigli prima di far accoppiare i cani

È normale essere completamente innamorati del proprio animale domestico, al punto da desiderare di averne un altro identico o che anche gli altri possano goderselo. Per questo, è probabile che abbiate pensato di far accoppiare il vostro cane.

A prescindere da quali siano le ragioni che vi hanno fatto optare per questa scelta, sappiate che non si tratta di un gioco. Affinché il processo si completi con successo, esistono una serie di questioni importanti da tenere a mente. In quest’articolo vi mostreremo dunque tutto quel che c’è da sapere prima di far accoppiare i cani.

Incrociare i cani è una questione importante

cani

Autor: myri_bonnie (not very available)

Come già anticipato, far accoppiare i cani non è una questione da prendere alla leggera. Si parla di esseri viventi, per cui esistono svariati fattori di ogni tipo che bisogna tenere a mente.

Per prima cosa, se il vostro obiettivo è avere nuovi animali per voi stessi o per altri familiari o conoscenti, esistono altre ipotesi che potrete considerare. Ricordatevi che ogni anno, purtroppo, vengono abbandonati centinaia di questi animali, i quali finiscono nei canili o nei rifugi per cani.

Considerate queste informazioni, forse sarebbe più opportuno decidere di adottarne uno, piuttosto che far accoppiare il vostro cane. Pensate al fatto che sono già al mondo, e che li salvereste da un destino per niente piacevole.

Un altro aspetto che non si può ignorare è che, qualora vi imbarcaste in questo progetto, dovrete poi farvi carico della gestazione, del parto e dell’allevamento della cucciolata, almeno in un primo momento.

Questo comporta un impiego di tempo, energie e naturalmente soldi, per cui dovrete essere assolutamente sicuri non solo di voler cominciare questo percorso, ma anche di essere in grado di portarlo a termine.

Se volete far accoppiare il cane, ma non sapete che fare poi con i cuccioli, scartate l’idea. Prima di cominciare, dovrete aver previsto dove andrà a finire ogni singola creaturina.

Aspetti da tenere in considerazione per incrociare i cani

cane-tranquillo

  • L’età. Prima di incrociare i cani, bisogna aspettare che raggiungano la maturità sessuale, ossia il momento in cui si sono sviluppati al punto da permettergli di procreare. Tenete a mente che in media le femmine entrano in calore per la prima volta a sei mesi.

La cosa migliore è aspettare almeno che l’animale entri in calore per la terza volta, dunque tra i 18 e i 24 mesi. Per quanto riguarda invece le razze più grandi, sarà meglio aspettare un po’ di più, fino ai 26 mesi, e così vale anche per i maschi.

  • Ciclo. Il ciclo nelle femmine comincia con il sangue mestruale, mentre l’ovulazione inizia dopo due giorni. Questo periodo dura quattro settimane, e nell’ultima, quando l’ovulo è preparato, la femmina è pronta ad accettare il maschio.

Durante tutto il ciclo, liberano feromoni attraverso l’urina per attrarre il compagno, che però rifiutano fino al momento adeguato.

  • Il punto d’incontro. Al momento dell’accoppiamento, è bene scegliere un luogo neutrale, o dove perlomeno entrambi si sentano a loro agio. Se così non fosse possibile, sarà meglio optare per la casa del maschio, poiché se la femmina sentisse che un estraneo ha invaso i suoi spazi, potrebbe rifiutare l’incontro.
  • Tranquillità. Entro i limiti del possibile, cercate di farli stare in un ambiente tranquillo e rilassato. Lasciate loro del tempo per il corteggiamento e non fategli sentire la pressione dei loro padroni. Se lo considerate opportuno, appartatevi per lasciarli in intimità.
  • Indicazioni. Anche se in quanto padroni vi sentite di partecipare, bisogna tenere a mente che l’accoppiamento è un processo naturale in cui le situazioni si evolveranno da sole. Ciascun cane saprà cosa fare in ogni momento.

Potrebbero esserci parti della relazione che non capite, ma per questo non dovete intervenire. Lasciate che il processo si svolga con naturalezza, e vedrete che i risultati saranno dei migliori.

  • Fallimento. Non sempre va tutto liscio al primo tentativo. Se gli animali sono alla prima esperienza il processo di accoppiamento potrebbe risultare complicato, ed aver bisogno di più di un tentativo. L’importante è non forzare la cosa.

Inoltre, potrebbe non trattarsi del momento adeguato, per cui portate pazienza. Non vi dimenticate che in alcuni casi, se dopo vari tentativi non ci sono i risultati aspettati, sarà necessario ricorrere alle tecniche di riproduzione assistita.

Ma non vi preoccupate, nella maggior parte dei casi far accoppiare i cani sarà un processo naturale e semplice. Se avete bisogno di una consulenza, parlatene con il vostro veterinario.