Stop alle nascite indesiderate: la sterilizzazione

La sterilizzazione degli animali è sicuramente il miglior metodo per evitare la nascita indesiderata di cani e gatti e il loro successivo abbandono, nel caso in cui non ci si possa prendere cura di loro. Per questa ragione sono sempre di più le associazioni che offrono questo servizio di sterilizzazione a prezzi accessibili in modo da invogliare i padroni a scegliere questa opzione.

Il sovrappopolamento canino e felino si traduce nel gran numero di animali randagi che vivono per strada in pessime condizioni– diventando, talvolta, fonte di malattie che possono essere pericolose anche per gli uomini- oppure nella saturazione dei centri di accoglienza per animali che non riescono ad occuparsi di loro come è dovuto, per non parlare poi del numero di cani e di gatti che vengono quotidianamente soppressi nei canili e nei gattili comunali. Di fronte a questo scenario, la sterilizzazione si impone come una scelta responsabile. 

Sterilizzazione di cani e gatti: di cosa si tratta

ecografia cagnetta

La sterilizzazione è un’operazione chirurgica piuttosto semplice, che deve essere eseguita sempre da un veterinario e a cui possono essere sottoposti sia i maschi che le femmine, con lo scopo di neutralizzare la capacità riproduttiva di questi animali. A continuazione vi diamo una serie di dettagli per saperne un po’ di più riguardo a questo intervento:

  • l’operazione richiede l’impiego dell’anestesia totale e non è molto invasiva;
  • agli esemplari femmine vengono estirpate le ovaie e, in certi casi, anche l’utero;
  • agli esemplari maschi vengono tolti i testicoli;
  • gli animali possono essere sterilizzati a partire dai sei mesi;
  • le probabilità che sorgano delle complicazioni durante l’operazione sono realmente molto basse;
  • la guarigione e la convalescenza sono abbastanza rapide: nel giro di 24 ore, o 48 al massimo, i nostri amici pelosi possono già tornare alla loro vita normale.

Inoltre è bene ricordarvi che, nonostante varie credenze senza fondamento ma molto diffuse, la sterilizzazione del vostro animale da compagnia non cambierà il suo carattere né lo farà ingrassare. Dovrete solamente introdurre alcune varianti nella sua dieta, dei piccoli cambiamenti che si adattino alla sua nuova condizione fisica: esistono addirittura dei cibi apposta per animali castrati. Il vostro veterinario saprà certamente consigliarvi a questo riguardo. La sterilizzazione in sé non è causa di obesità, il fatto è che, più semplicemente, il vostro animale avrà bisogno di un apporto energetico minore e, di conseguenza, di assumere una minor quantità di cibo.

Anche il fatto che sia necessario che la vostra gatto o la vostra cagnetta, prima di essere operata, debba per forza aver figliato almeno una volta, per garantire la sua salute fisica e il suo equilibrio mentale, è una leggenda metropolitana: ricordate sempre che la sessualità degli animali è diversa da quella degli uomini ed è regolata solo ed esclusivamente dai loro ormoni, perciò non sentiranno nessun tipo di frustrazione né manifesteranno un desiderio irrefrenabile di avere dei cuccioli nonostante l’impossibilità causata dall’operazione.

Altri benefici della sterilizzazione

cane e gatto 2

La sterilizzazione non rappresenta una scelta responsabile solo perché è un modo per evitare il sovrappopolamento di cani e gatti, con il loro conseguente abbandono e/o soppressione: è una scelta che comporta anche altri benefici.

Vediamo quali sono:

  • Gli animali sterilizzati sono più tranquilli, dal momento che non scapperanno né si azzufferanno durante il periodo del calore. In questo modo non dovrete preoccuparvi che si perdano, che abbiano degli incidenti o che rientrino a casa feriti.
  • Diminuisce il rischio di comparsa di altre patologie.
    • Nelle femmine: infezione batterica dell’utero, cisti e tumori ovarici e cancro al seno (se l’animale viene sterilizzato prima del primo calore, le possibilità che si sviluppi un cancro al seno sono praticamente nulle).
    • Nei maschi: tumori anali, alla prostata o ai testicoli e prostatite.
  • Previene il contagio di certe malattie, quali la leucemia e l’immunodeficienza felina.
  • Migliora il comportamento: nei maschi noterete come scompariranno sia la condotta aggressiva sia la marcatura, che di solito sono legate ad un alto livello di testosterone. Le femmine, per quanto le riguarda, saranno molto meno irritabili rispetto a come si mostrano nei periodi del calore e, inoltre, smetteranno di soffrire di gravidanze isteriche (o pseudo gravidanze).

Non abbiate dubbi: la sterilizzazione precoce del vostro amico peloso non potrà che avere effetti positivi sulla sua esistenza: di certo lo aiuterà ad avere una vita più lunga e sana. Anche se il vostro è un animale di razza, non sentitevi obbligati a farlo accoppiare per garantirne la discendenza. In ogni caso, non esitate a chiedere il parere del vostro veterinario per qualsiasi dubbio vi venga in mente riguardo a questo aspetto.

Secondo le statistiche a cui fanno riferimento gli enti che si occupano della protezione degli animali, solo 2 cuccioli su 10 avranno la possibilità di avere una sistemazione stabile e qualcuno che se ne prenda cura in modo adeguato. Per questa ragione non dimenticate che, con la sterilizzazione, contribuirete a tenere sotto controllo la popolazione felina e canina, evitando inutili abbandoni, pessime condizioni di vita e soppressioni massive.