I gatti e il buio

Sono molte le domande che l’uomo da sempre si è posto sui gatti e il buio, come ad esempio il motivo per cui i loro occhi brillano nell’oscurità, se possono vedere al buio e come vedono il mondo di notte attraverso i loro brillanti occhi. Com’è la vita di un gatto nell’oscurità? E ancora, perché i gatti dovrebbero aver bisogno di vedere al buio?

I gatti sono, per natura, cacciatori notturni. Fin dai tempi remoti questi felini sono noti per la loro doppia vita: una di giorno, una di notte. La tendenza a preferire la notte è una caratteristica che nemmeno i gatti domestici hanno perso.

Dato che i gatti domestici trascorrono una vita passiva mentre i padroni lavorano, questo fa sì che passino quasi tutto il giorno dormendo, ma che di notte siano invece più attivi. La capacità di vedere nell’oscurità gli consente dunque di portare avanti una vita notturna più movimentata.

Perché gli occhi dei gatti brillano nell’oscurità?

occhi-gatto2

Questo fenomeno ha una spiegazione scientifica molto semplice. L’organo della vista nei gatti è caratterizzato dalla presenza di una lente e di una sorta di specchio curvo, collocato proprio dietro alla retina, il quale consente di riflettere un cono di luce diretto verso la fonte che illumina l’occhio.

Quest’effetto è utile per due motivi: serve sia a intimidire le prede o altri elementi di minaccia, sia a migliorare la capacità visiva del gatto, in quanto permette l’assorbimento del doppio dei fotorecettori. Le capacità visive dei felini aumentano dalle sei alle otto volte anche grazie alle loro pupille, le quali hanno la capacità di aprirsi di molto quando c’è poca luce, e di contrarsi fino a ridursi ad una linea sottile se esposte ad una fonte di luce molto forte.

Com’è il mondo visto dai gatti

A differenza dell’uomo, che ha una visione di 180 gradi, la vista dei gatti raggiunge i 200 gradi, il che implica un campo visivo più esteso.

Esiste un fattore determinante che si manifesta al buio e che consente ai gatti di vedere in assenza di luce. All’interno dell’occhio esistono due cellule: coni e bastoncelli. Il numero dei bastoncelli nei gatti è molto più elevato rispetto al numero dei coni. Se da un lato i bastoncelli sono in grado di assorbire molta più luminosità, dall’altro hanno il difetto di bloccarsi di fronte ad una luce troppo intensa, oltre ad essere i responsabili di una mancata sensibilità per i colori.

Per questo motivo i gatti riescono a vedere molto meglio al buio, ma al tempo stesso vedono tutto più chiaro durante il giorno, come se il mondo fosse filtrato attraverso una pellicola bianca. È però opportuno specificare che un gatto non vedrà nulla nella più assoluta oscurità, ma che c’è sempre bisogno di un minimo di luce perché i suoi bastoncelli facciano il loro lavoro.

Come abbiamo visto, il fatto che i gatti riescano a vedere al buio li rende estremamente attivi di notte. Se questa loro abitudine vi causa fastidi, qui di seguito troverete alcuni consigli per aiutarvi a far dormire il vostro gatto durante la notte.

Come far dormire il gatto durante la notte

occhi-gatto

La soluzione più ragionevole è quella di fargli fare più movimento durante il giorno, così che una volta calata l’oscurità sia stanco e non abbia voglia di deambulare per casa. Questo può essere un problema se lavorate tutto il giorno e siete fuori casa. Esistono però svariate cose che potrete fare per spingerlo a muoversi anche senza la vostra presenza.

Mettete degli scaffali sotto alle finestre

Il gatto non perderà tempo e vi salterà sopra, osservando tutto quello che succede dalla finestra. Guardare gli uccellini, le foglie degli alberi mosse dal vento, le farfalle… Tutto questo lo intratterrà. Se abitate in città, si divertirà a guardare le persone e le macchine che passano.

Trovategli un amico

Avete mai pensato di prendere un altro gatto? Sono animali dalle necessità relativamente ridotte e non richiedono troppi impegni; avere un altro gattino come compagno aiuterà il vostro gatto a passare la giornata giocando insieme, al punto da arrivare stravolto alla sera.

Giocate con lui

Fatelo prima di andare a dormire, e aumentate la durata delle normali sessioni di gioco.

Può darsi che nonostante abbiate preso tutte queste misure, il vostro gatto continui a disturbarvi durante la notte. Vi daremo presto consigli anche per quest’eventualità.