I parassiti dei cani e dei gatti: fate attenzione!

Che siano interni o esterni, più o meno pericolosi, i parassiti di cani e gatti rappresentano un problema che non si può ignorare.

Infatti non si limitano a colpire nostri animali, ma possono trasmettere malattie anche agli umani, in particolare ai bimbi piccoli.

Disinfestazione prima di tutto

Quando accogliamo in famiglia un nuovo membro a quattro zampe, tra le varie cose da prendere in considerazione c’è anche la sua disinfestazione. Per questo la visita dal veterinario non può essere rimandata.

Pulci, zecche e vermi intestinali possono infestare non solo i nostri animali, ma anche tutto ciò con cui entrano in contatto, compresi noi stessi.

Consultatevi con un professionista riguardo il metodo migliore e la tempistica adatta per disinfestare il vostro animale. Informatevi anche sulla maniera corretta di mettere al riparo la casa da questi visitatori non desiderati.

Oggi giorno esistono in commercio delle pipette ad ampio raggio utili per controllare sia i parassiti interni che quelli esterni. Grazie alla loro facile applicazione, gli animali – soprattutto i gatti – non si stressano tanto come con gli antiparassitari somministrati per via orale.

Endoparassiti

diabete-cani-gattiLa maggior parte dei parassiti interni sono i vermi tondi, vermi piatti (tenidi), o organismi unicellulari quali coccidi e giardia.

In base al grado di infestazione, allo stato generale di salute dell’animale e alla varietà di vermi che popolano il suo intestino, cani e gatti dispongono di diversi strumenti di difesa.

Per tale ragione, la stessa malattia trasmessa da questi sgraditi organismi può essere lieve, moderata o grave. La cosa migliore da fare è dunque non sottovalutare gli endoparassiti e mantenere il vostri animali lontani da loro.

Ectoparassiti

Le pulci, le zecche e gli acari della scabbia sono i parassiti esterni più comuni che possono dar fastidio a cani e gatti.

Le punture delle pulci e delle zecche, oltre a causare dermatiti, possono sfociare in gravi allergie. Non sottovalutate inoltre la possibilità che pizzichino voi o la vostra famiglia.

Inoltre, le pulci funzionano da vettori per la tenia, che sviluppa al loro interno parte del suo ciclo di vita. Il modo migliore per evitare che il vostro animale contragga questo verme intestinale è dunque quello di tenerlo alla larga dalle pulci.

Segnali della presenza dei parassiti in cani e gatti

Alcuni segnali che indicano che il vostro animale ha i parassiti intestinali sono:

  • Lingua pallida.
  • Rumori nella pancia.
  • Feci molle.
  • Dimagrimento.

Per quanto riguarda i sintomi esterni,essi possono essere:

  • Perdita di pelo.
  • Cattivo odore.
  • Lesioni causate dal troppo grattarsi.

Infezioni da vermi negli uomini

I vermi intestinali possono essere trasmessi anche agli umani che entrano in contatto con animali già colpiti.

Nella maggior parte dei casi, il contagio si deve ad un ingerimento accidentale della larva, che può però anche penetrare attraverso la pelle.

I bambini corrono rischi maggiori di essere infettati, soprattutto se giocano in aree contaminate da escrementi.

Se le larve arrivassero fino agli organi o ad altri tessuti, potrebbero causare danni a polmoni, cervello o fegato, e causare addirittura la cecità se migrano negli occhi.

Come evitare le infestazioni da vermi nelle persone

cibo-cane-gatto

Attraverso delle adeguate pratiche di igiene, i vermi non dovrebbero essere un problema per noi. Tenete in considerazione i seguenti punti:

  • Evitate che i bambini ingeriscano terra mentre giocano.
  • Pulitevi le mani dopo aver toccato la terra o dopo essere entrati in contatto con un animale.
  • Non camminate scalzi all’esterno al fine di proteggere i piedi dalle larve che possono essere presenti nell’ambiente.
  • Lavate coscienziosamente le verdure che consumate crude.
  • Raccogliete immediatamente la materia fecale del vostro animale, sia in aree pubbliche che all’interno di casa vostra.
  • Mantenete il vostro gatto dentro casa.
  • Pulite e arieggiate quotidianamente il luogo destinato al riposo del vostro animale.

La parola chiave è prevenzione

Il miglior modo per far si che i parassiti dei cani e dei gatti non si trasformino in un disturbo o in un problema grave, sia per loro che per voi, è prevenire.

Disinfestare sia internamente che esternamente gli animali, seguendo i metodi e i tempi indicati dal veterinario, è un aspetto fondamentale affinché i nostri piccoli amici siano sani e non trasmettano malattie agli umani.

Ricordate che anche questa è un’ottima maniera di dimostrare ai vostri amici pelosi quanto gli volete bene.