Chi ha un gatto gode di miglior salute

Un’innovativa ricerca condotta dalla Queen’s University di Belfast ha dimostrato che le persone che hanno un animale da compagnia godono di una vita più sana e più stabile. Questi soggetti sono meno predisposti ad ammalarsi e, quando succede, guariscono più in fretta. Se avete un gatto, sicuramente non avete bisogno di studi scientifici che confermano che non c’è niente di meglio che abbracciare il micio, accarezzarlo o giocare con lui dopo una dura di giornata di lavoro o particolarmente stressante. Sapete per esperienza che il gatto vi fa sentire meglio e rigenerati. In parole povere: siete felici di avere un micio per amico.

I benefici che provate si traducono in termini medici in una riduzione del livello di stress, della pressione arteriosa e del battito cardiaco. In occasione del congresso dell’American Stroke Association, alcuni ricercatori  dell’Università del Minnesota hanno presentato uno studio nel quale si afferma che le persone che convivono con un gatto hanno il 30% in meno di possibilità di avere un infarto o di soffrire di altre patologie a danno dell’apparato cardiovascolare rispetto ad altri soggetti.

Osservare il vostro gatto mentre gioca con i vari oggetti che trova per casa o con la sua coda, o guardarlo saltare e correre dietro a chissà che cosa – una foglia mossa dal vento, un’ombra, un insetto – o cimentarsi in qualche sorprendente impresa, vi fa divertire e per un momento riuscite a dimenticare le preoccupazioni quotidiane. Molte volte le gesta del micio vi fanno ridere a crepapelle ed è noto a tutti che ridere fa bene alla salute e che aiuta a mantenere il benessere mentale e fisico.

Perché avere un gatto fa bene alla salute

gatto-e-donna

Le fusa sono una vibrazione sonora a bassa frequenza che influisce sul corpo umano aumentandone la secrezione di serotonina. La serotonina, o ormone della felicità, migliora la qualità del sonno, la libido e l’umore. È fuori dubbio che il ron-ron del gatto ha degli effetti tranquillanti, rilassanti e distensivi.

-Una ricerca realizzata in Finlandia, dal pediatra Eija Bergroth del Kuopio University Hospital, indica che il contatto con gli animali da compagnia favorisce lo sviluppo del sistema immunitario dei bambini. I bambini che durante il primo anno di vita convivono con cani o gatti, hanno una migliore resistenza alle malattie respiratorie infettive.

Godere della compagnia di un gatto, accarezzarlo e prendersene cura, sono azioni che stimolano il buonumore. Senza dubbio sono delle importanti distrazioni per tutte quelle persone che soffrono di depressione o di ansia.

–Il contatto con questi animali è di grande aiuto anche per chi è affetto da autismo. I risultati ottenuti da uno studio francese condotto sui bambini autistici, rivelano che i piccoli che vivono con un animale da compagnia, sono più calmi e hanno migliori atteggiamenti sociali. Questo miglioramento dipende dal fatto che accarezzare un gatto provoca un aumento di ossitocina, che a sua volta incrementa i sentimenti di amore e di fiducia.

-Per le persone anziane, che spesso vivono sole o in un istituto geriatrico, il gatto è di grande compagnia ed è una fonte distrazione. Prendersi cura di un animale è un buon modo per sentirsi attivi.

-Per i malati, i gatti sono gli alleati perfetti perché contribuiscono a ridurre le preoccupazioni e ad alleviare le sofferenze provocate dalla malattia.

Qualcosa in più sui gatti e la salute

gatto-con-bambino1

Per di più dovreste imparare da loro i benefici del pisolino. Anche se i ritmi della vita moderna sono incompatibili con il riposino pomeridiano, dovete sapere che ci sono numerosi studi che lo raccomandano vivamente. Un sonnellino non solo migliora lo stato d’animo in generale, ma anche il livello di attenzione, la memoria, la creatività e l’efficienza. Per questa ragione alcune aziende hanno allestito delle sale per permettere ai propri dipendenti di schiacciare un pisolino.

Nonostante tutte queste virtù, c’è ancora chi vede di malocchio queste splendide creature. La loro cattiva reputazione risale a tempi antichi, quando i gatti erano relazionati alla stregoneria. Perdura ancor’oggi il pregiudizio superstizioso che fa del gatto nero l’emblema della sfortuna.

La verità è che  possono parlare male dei gatti solo le persone che non li conoscono. Se vi sbarazzate dei pregiudizi e delle superstizioni e decidete di adottare un gatto come animale da compagnia, vi renderete conto immediatamente che è una creatura meravigliosa. Avere un gatto per amico è un vantaggio da tutti i punti di vista.