Cosa dice la coda del vostro gatto?

26 maggio 2015

I gatti hanno un linguaggio del corpo molto ampio, attraverso il quale comunicano con gli altri gatti e con gli esseri umani. I loro gesti, lo sguardo e il miagolio, indicano come si sentono o cosa vogliono. I gatti mandano segnali costantemente, segnali che indicano se sono arrabbiati, contenti, se stanno male, se hanno fame, se vogliono un po’ di coccole, ecc. Lo fanno attraverso le loro orecchie, i loro occhi, i baffi… e la coda. In questo articolo ci occuperemo di cosa può comunicarci la coda del gatto.

Cosa comunicano i movimenti della coda del gatto?

I gatti possono muovere la loro coda in diversi modi per indicare diverse cose. In generale, i movimenti lenti e morbidi indicano calma, benessere e voglia di giocare e i movimenti veloci e bruschi indicano paura o insoddisfazione. La coda del gatto può assumere diverse posizioni a seconda delle sue intenzioni.

Se il gatto vuole o si aspetta qualcosa, la sua coda sarà immobile e rigida verso l’alto. Se, al contrario, anche se è totalmente dritta o dritta ma con la punta curvata verso il basso, la coda si muove dall’alto al basso, significa che il gatto è felice e ha voglia di giocare. Se la coda è dritta all’altezza della schiena, ma orientata un po’ verso l’alto, allora il gatto ha un’atteggiamento amichevole e lo si può accarezzare senza problemi.

A differenza dei cani, se la coda del gatto si muove da un lato all’altro, sia stando in piedi che seduto, significa che il micio è arrabbiato e che è il caso di lasciarlo in pace per un po’. Più la muove, più  è arrabbiato. La coda bassa indica tristezza e se la mette tra le zampe sarà dispiaciuto, avrà paura o avrà adottato un atteggiamento di sottomissione.

Se la coda del gatto è leggermente incurvata e punta verso il suolo, allora il micio sarà sulla difensiva. Se invece la coda è totalmente verso il basso, il gatto ha un atteggiamento aggressivo e ha adottato la posizione di attacco. Se vedete il vostro gatto assumere questa posizione, girate alla larga perché potrebbe attaccarvi.

È probabile che avrete visto qualche volta il vostro gatto seduto che guarda dalla finestra con la punta della coda che si muove lentamento da un lato all’altro. Questo movimento della coda, indica concentrazione: il micio sta pensando e di solito accompagna questo movimento ad una leggera inclinazione della testa.

Se la coda del gatto dondola avanti e indietro, il micio è particolarmente selvaggio. Questo movimento viene utilizzato quando si prende di mira una preda e si è pronti ad attaccare. Probabilmente avrete già osservato questo atteggiamento quando il vostro gatto gioca con il gomitolo di lana o con altri dei suoi giocattoli. Se la coda si gira di scatto, bisogna fare attenzione: se non si retrocede il gatto è pronto ad attaccare. Vuole semplicemente far capire che non ha voglia di essere disturbato, dunque smettete di accarezzarlo se lo vedete in questa posizione.

A volte i gatti muovono la coda mentre dormono. Questo succede perché stanno sognando e probabilmente sognano di inseguire un uccellino o un coniglio. Vedere il gatto in tale stato, provoca davvero molta tenerezza ed è divertente ammirarlo mentre compie questo movimento involontario.

Oltre che per indicare stati d’animo e per chiedere cose ai loro padroni, i gatti usano la loro coda anche come gioco. Le mamme gatte normalmente intrattengono così i loro cuccioli. In questo modo li controllano e stimolano la loro motricità, la loro curiosità e l’istinto del cacciatore. Inoltre possiamo osservare gattini tentare di afferrare la propria coda, attività sempre molto divertente da vedere e che può intrattenere il gatto per ore.

Guarda anche