9 malattie comuni dei gatti

10 novembre, 2016

È lungo l’elenco delle malattie che possono colpire un gatto nel corso della sua vita. Per questo motivo, è importante prendersene cura con un’alimentazione adeguata, controlli periodici dal veterinario e un preciso programma di vaccinazione. Ecco qualche dettaglio su alcune delle malattie più comuni nei gatti.

Le malattie più comuni dei gatti

1. Allergie

mani-con-cucciolo-di-gatto

Le allergie nei gatti possono manifestarsi con sintomi a carico della respirazione – come tosse, starnuti, difficoltà respiratorie – oppure cutanei. In quest’ultimo caso, l’animale sente un prurito intenso. Per questa ragione lo vedrete leccarsi e grattarsi continuamente, a volte fino a portarsi via parte del pelo. Per trattare questo problema, la prima cosa da fare è identificare l’allergene.

2. Rinotracheite felina (FVR)

La cosiddetta “influenza felina” è una delle malattie respiratorie più comuni; può essere pericolosa se il cucciolo non è stato vaccinato. Tuttavia, anche gli animali sottoposti a vaccino possono ammalarsi in modo acuto. I gatti che contraggono questa patologia presentano lacrimazione, tosse, starnuti, congestione nasale e abbondante muco.

3. Otite

I processi infiammatori del canale uditivo dei gatti sono spesso molto dolorosi e portano a gravi complicazioni se non vengono curati in tempo. Tra le cause troviamo gli acari (parassiti) e alcuni tipi di funghi e batteri.

Dalle comuni allergie fino al cosiddetto AIDS dei gatti: ecco alcune delle malattie feline più comuni. Occorre prestare attenzione e prendersi massima cura della loro salute.

4. Sindrome urologica felina (FUS)

Il problema maggiore di questa patologia è la formazione di piccoli cristalli composti da calcio e magnesio all’interno della vescica, che possono arrivare a bloccare l’uretra. L’ostruzione dell’uretra tende ad essere più diffusa e critica nei gatti maschi, per una questione anatomica. Il vostro gatto potrebbe avere contratto la FUS se vedete che:

  • si lecca frequentemente l’area genitale
  • ha una sete intensa
  • fa pipì in posti insoliti
  • urina con difficoltà e dolore

Quando il tratto urinario è già ostruito, il dolore è più intenso e si possono anche verificare episodi di vomito.

5. Insufficienza renale

È una patologia comune, soprattutto nei gatti anziani. Consiste nell’incapacità dei reni di eliminare le tossine e le altre scorie presenti nel sangue. La conseguenza è un’intossicazione uremica. L’insufficienza renale può presentarsi in forma acuta o manifestarsi gradualmente nel corso di settimane o mesi.

Un micio che soffre di insufficienza renale subisce una rapida perdita di peso e di appetito. Tende, inoltre, a bere più acqua e a urinare di più.

6. Cardiomiopatia ipertrofica

Tra le malattie che maggiormente colpiscono i gatti, la cardiomiopatia ipertrofica è la patologia coronarica più comune. Questa malattia, che si reputa ereditaria, provoca un ispessimento della massa ventricolare sinistra. Per questo motivo risulta ridotto il volume della camera cardiaca e la quantità di sangue pompata dal cuore.

I segnali non sono sempre evidenti. È quindi necessario prestare attenzione a:

  • Perdita di peso
  • Problemi respiratori
  • Segnali di stanchezza o indolenza

7. Panleucopenia felina (FPV)

È una malattia virale altamente contagiosa causata dal virus della parvovirosi felina. Provoca l’infiammazione della mucosa intestinale. Un gatto malato di panleucopenia può andare incontro a:

  • perdita di appetito
  • febbre
  • vomito
  • diarrea (feci giallo-grigio) o feci emorragiche (scure e maleodoranti)
  • dolori addominali
  • presenza di leucociti del sangue

8. Leucemia felina (FeLV)

gatto-seduto-sugli-scalini

Benché sia una malattia che si trasmette attraverso il contatto diretto con i gatti portatori di virus, potrebbe trascorrere molto tempo prima che si manifestino i primi sintomi, talvolta anni. Il virus della FeLV è un retrovirus che si incorpora al materiale genetico della cellula. Per questo motivo è molto difficile da curare e causa varie complicazioni. Ad esempio:

  • leucemia
  • disturbi epatici
  • anemia
  • leucopenia
  • infezioni opportunistiche
  • aborto

9. Immunodeficienza felina (FIV)

Conosciuta anche come AIDS dei gatti, la FIV colpisce il sistema immunitario, causando un progressivo deterioramento delle difese. Il gatto, in questo modo, è più esposto al rischio di contrarre malattie e infezioni causate da virus, batteri, funghi o parassiti. La modalità di contagio più diretta è attraverso il morso di un altro animale.