Come alleviare l’ansia da separazione del vostro cane

· 25 aprile 2017

Tutti i cani hanno una cosa in comune: non vogliono che i loro padroni escano di casa. Molti ne soffrono di meno, altri di più. Ce ne sono alcuni che sono affetti dalla cosiddetta ansia da separazione. Questa porta il cane a comportarsi in modo strano, a distruggere tutto e a rivelarsi aggressivo.

Approfondiamo questo tema e scopriamo come l’ansia da separazione influisce sugli animali. Vedremo anche come alleviarla.

Che cos’è l’ansia da separazione?

L’ansia da separazione è una condizione di nervosismo e insicurezza che si presenta nel cane quando rimane solo in casa.

Questa può rendere l’animale aggressivo, può farlo comportare in maniera distruttiva e può addirittura cambiare il suo modo di comportarsi. Tra i sintomi più comuni che caratterizzano l’ansia da separazione, ricordiamo:

  • Abbai, ululati e gemiti di tristezza quando resta solo. Ovviamente, prima di affermare che questi segnali siano causati dall’ansia da separazione, dovrete accertarvi che non ci sia qualcosa nei paraggi che lo faccia agire così.
  • Disastri in casa mentre è da solo. Anche se ci sono cani più vivaci di altri, e sono soprattutto i cuccioli a distruggere gli oggetti in casa, quando ciò accade in maniera compulsiva, può essere un segnale dell’ansia da separazione.
  • Eccitazione eccessiva quando tornate a casa. E’ normale che un cane sia contento di vedervi quando rientrate, però quando salta più del solito, quando si fa la pipì addosso, morde, ulula e compie molti altri gesti eccessivi, potrebbe significare che soffre di questo problema.
  • Distrugge le porte e le finestre. Quando un cane che soffre di ansia da separazione resta solo, è possibile che provi a rompere le porte e le finestre per trovare una via di fuga, pensando di venire a cercarvi e di poter sfuggire alla situazione.
  • Aggressività quando ve ne andate. Se un cane non vuole restare solo, è possibile che voglia impedirvi di andarvene mordendovi o ringhiandovi.

Come alleviare l’ansia da separazione

Una volta scoperto che il vostro cane soffre di ansia da separazione, dovete sapere cosa fare per alleviarla. Ecco i 5 consigli da seguire secondo gli addestratori cinofili professionisti:

Portate a passeggio il vostro cane

Se porterete il vostro cane a spasso prima di uscire da casa, potrebbe calmarsi nel momento in cui ve ne andrete. Perché? Prima di tutto perché l’animale ha avuto la possibilità di passare un po’ di tempo con voi. Secondo perché sarà stanco (potreste comprargli uno zaino per cani e appesantirlo affinché la fatica sia maggiore).  Una volta che lo avrete riportato a casa, dategli da mangiare e da bere, e probabilmente dopo vorrà dormire. Quindi prenderà con più calma il vostro allontanamento.

Non lo assecondate quando state per uscire

Se lo coccolerete eccessivamente, il vostro cane vivrà ancora peggio la vostra assenza. Perciò salutatelo semplicemente e andatevene. L’animale capirà che fa parte della routine giornaliera.

Salutatelo molto tempo prima di uscire

Molto tempo prima di uscire, parlate con il vostro cane, ditegli che gli volete bene e che vi mancherà. L’animale non si sentirà meno triste se lo fate, però voi starete più tranquilli.

Non mostrategli la vostra debolezza

Se vi mostrerete indecisi e abbattuti perché il vostro cane si rattrista, l’animale assumerà il ruolo di leader. Ricordatevi che i cani hanno bisogno di un capobranco.

Abituatelo gradualmente

Soprattutto se è ancora un cucciolo, non lasciatelo solo il primo giorno. Abituatelo a poco a poco. Prima per 5 minuti, poi per 20, per un’ora e alla fine sarà in grado di stare senza di voi per 8 ore.

E’ più facile far capire al vostro cane tutti i vostri spostamenti fin da piccolo. Però, anche se un cane adulto soffre di ansia da separazione, potete aiutarlo a superarla. Coraggio!