I bambini che crescono con i cani sono più responsabili

· 11 settembre 2015

Chi ha un animale da compagnia conosce perfettamente i giovamenti che arreca sia alla salute fisica sia a quella emozionale della famiglia. Un fatto innegabile è la strettissima relazione che si stabilisce tra l’animale e i bambini.  I vincoli che si creano tra i piccoli di casa e l’animale sono stupefacenti. E per gli adulti, vederli giocare insieme è una gioia.

Accade soprattutto con i cani, e con alcune razze in particolare. Un cane adottato entra a far parte della famiglia a pieni voti. Non bisogna dimenticare, però, la responsabilità che la famiglia umana ha nei suoi confronti, specialmente se in casa ci sono dei bambini.

Diversi studi hanno dimostrato che i bambini che convivono o che crescono in compagnia dei cani, sono più responsabili e più sensibili. Vediamo il perché.

Il primo passo, educare i bambini

cuccioli-e-bambini-2

Se in casa ci sono dei bambini e avete pensato di adottare un cane o un altro animale da compagnia, la prima cosa da fare è educare i bambini al rispetto. I bambini devono essere coscienti che il nuovo piccolo amico avrà bisogno di attenzioni. Devono capire che l’animale non è un giocattolo, ma un essere vivente del quale bisogna prendersi cura, che lo devono rispettare e non devono fargli del male 

Attraverso una buona educazione, i bambini imparano cos’è l’empatia. Non state insegnando loro a rispettare solo il cane di casa, ma tutti gli animali, tutti gli esseri viventi. Starete educando i bambini all’insegna di valori che osserveranno nei confronti dell’intera natura.

Dovete ricordare ai bambini che il cane ha sentimenti, come allegria, tristezza, paura, ecc. Non possono spaventare il cane, tanto meno picchiarlo e nemmeno giocare bruscamente o violentemente.

Il compito dei genitori è insegnare ai figli che devono essere responsabili del cane. Anche se ovviamente sono i genitori a farsi carico dell’animale, i bambini possono dare dal mangiare al cane, o stare attenti che non manchi mai l’acqua nella ciotola, possono giocare con lui e perfino portarlo fuori a fare i bisogni.  

Sviluppo della responsabilità e della sensibilità

cuccioli-e-bambini

Avere un contatto con gli animali favorisce positivamente lo sviluppo dei bambini. Molti animali partecipano a specifiche terapie con i bambini, oltre che con gli anziani o con i malati.

È stato dimostrato che i bambini cresciuti in compagnia di un cane, hanno più amor proprio, sono più responsabili e perfino più sensibili. La personalità dei bambini si forma verso i 7 anni. In questa fase se sono responsabili di un cane, sviluppano inconsciamente il senso di responsabilità in modo naturale e autonomo.

Tutti gli animali da compagnia apportano dei benefici. Ma il cane influisce di più sullo sviluppo di determinate facoltà, come possono essere la responsabilità e la sensibilità. Ciò avviene perché i bambini si identificano maggiormente con il cane, grazie all’espressività tipica di di questo animale. Dovete sapere che esistono alcune razze particolarmente adatte ai bambini.

I bambini che crescono con un cane, che socializzano con lui, saranno adulti più sensibili e con più abilità sociali perché sviluppano una maggiore intelligenza emotiva.

I bambini imparano anche a non abbandonare gli animali, o a non maltrattarli. Saranno adulti più attenti e più responsabili.

Ci sono delle terapie specifiche con i cani, utilizzate in casi di autismo nei bambini. Costoro hanno difficoltà a relazionarsi con le persone e addirittura con i propri coetanei. Se questi bambini hanno la possibilità di convivere con un cagnolino, si possono abbattere le barriere della comunicazione e migliorare i rapporti sociali.

Oltre alla responsabilità e alla sensibilità, molte ricerche hanno rivelato che la compagnia di un cane rafforza il sistema immunitario dei bambini. Questo vuol dire che i bambini sono più felici e più allegri, fattori determinanti nello sviluppo.

Crescere con un cane è l’esperienza più gratificante che un bambino possa fare. Il cane diventa il suo amico fedele. Il bambino se ne responsabilizzerà, dimostrando così i suoi sentimenti di tenerezza e di protezione.