I Chihuahua: ideali per le case piccole

I Chihuahua: ideali per le case piccole

Ultimo aggiornamento: 08 settembre, 2017

Le razze in miniatura sono di gran moda nelle città, dato che non richiedono spazi molto grandi per vivere a proprio agio. Dato che le case sono sempre più piccole, coppie e famiglie cercano cani di dimensioni ridotte, come ad esempio i chihuahua. In questo articolo vi forniamo maggiori dettagli riguardo questa razza.

Storia e aspetto dei cani Chihuahua

Il Chihuahua o chihuahueño è una razza di cane originaria del Messico (ha lo stesso nome di uno stato di questo paese, perché è stato scoperto lì). Il suo nome significa “luogo sabbioso e arido” in lingua aborigena, e si tratta del cane più piccolo del mondo.

Non si sa con esattezza quando siano apparsi i primi chihuahua. Tuttavia, l’ipotesi più diffusa indica che sono discendenti dei “techichi”, un animale da compagnia della civiltà tolteca. Tuttavia, il chihuahueño attuale è più piccolo del suo predecessore.

Quanto al suo aspetto, ricordiamo le sue orecchie dritte e i suoi occhi sporgenti. L’altezza varia tra i 15 e i 25 cm e il peso tra 1,5 e 3 kg. Può presentare diversi colori nel mantello: nero, caffè, cioccolato, grigio, tricolore, a strisce o maculato. Un altro dei record che il Chihuahua detiene è quello della longevità: può arrivare a vivere 17 anni.

Carattere e temperamento dei cani Chihuahua

Si tratta di una delle razze preferite dalle celebrità di Hollywood (che li portano ovunque tenendoli in braccio o in speciali borsette); il Chihuahua è molto legato ai suoi padroni, a cui professa totale lealtà, affetto e rispetto.

I Chihuahua sono molto inquieti e nonostante le loro dimensioni non sono per nulla deboli o timorosi. Esattamente il contrario! Sembra che non siano consapevoli delle loro dimensioni e non esitino ad affrontare animali più grandi. La personalità di questi cani attira davvero l’attenzione, così come la loro estrema intelligenza e il loro costante stato di allerta.

La socializzazione e l’addestramento sono molto importanti, sopratutto quando sono cuccioli, per evitare che si ammalino o si deprimano. I chihuahueños hanno bisogno di vivere in gruppo, sia con altri cani che circondati da persone.

A questi animali non piacciono molto i bambini piccoli (fino a 6 anni), dato che, essendo di dimensioni minuscole, rischiano di farsi male in giochi troppo intensi. A volte arrivano addirittura a temere i bambini, per la loro iperattività o la loro altezza.

Questi piccoli amici a 4 zampe sono ideali per le case piccole, poiché non hanno bisogno di troppo spazio per vivere a proprio agio e felici. Con un buon letto (o divano) e un riparo caldo, sono gli animali più felici del mondo.

Cure dei cani Chihuahua

Sebbene possa sembrarci una moda o un capriccio dei padroni vedere un Chihuahua con un cappottino o una giacca, la verità è che questa razza è molto sensibile al freddo, date le piccole dimensioni e la corporatura. Altre questioni da tenere in considerazione in relazione alla loro salute è il fatto che possono presentare anomalie genetiche e neurologiche come ictus o epilessia. Al pari di altri cani in miniatura, da cuccioli tendono a soffrire di idrocefalia (acqua nel cervello).

Gli occhi, di grandi dimensioni e “sporgenti”, sono focolaio di infezioni frequenti, se non li curiamo e puliamo in maniera adeguata.

È importante che il padrone di un Chihuahua gli garantisca un’alimentazione equilibrata, sana e conforme alle sue dimensioni. Gli esemplari in sovrappeso possono soffrire, per esempio, di lussazione dell’ulna, bronchite cronica, collasso tracheale o problemi ai legamenti.

Se abbiamo un chihuahueño, dobbiamo portarlo a passeggiare tutti i giorni, facendogli fare esercizio moderato. Non è necessario del movimento esagerato: è sufficiente un giro dell’isolato ogni mattina e sera. Può quindi essere una buona scelta per le persone anziane o sedentarie.

Infine, è importante sottolineare che non è buona cosa viziare i Chihuahua come se fossero bambini (anche se li teniamo in braccio date le loro dimensioni), perché soffrono e non comprendono la loro condizione di animali domestici.