Correggere l’aggressività nei cani

L’aggressività nei cani è normale entro certi limiti, poiché si tratta di animali preparati alla vita in branco, all’interno del quale vige una gerarchia che li costringe a lottare per mantenere il proprio posto.

Talvolta però, questo tratto della loro personalità precipita e da luogo ad un cane tendenzialmente pericoloso per se stesso, per gli altri animali e, cosa più importante, per le persone.

Se il vostro cane ha questo problema prendete nota dei consigli che vi illustreremo in questo articolo.

Cause di aggressività nei cani

cani-aggressivi

Gli esperti segnalano due ragioni principali per le quali il cane può diventare eccessivamente aggressivo:

  • Paura di perdere la propria posizione di dominanza. Sia nei confronti degli altri animali, sia delle persone. Può succedere verso i propri padroni se il cane crede che questi stanno cercando di dominarlo, oppure contro sconosciuti.

Se per esempio un estraneo prova ad introdursi nel suo territorio, il cane vorrà proteggere ciò che considera suo, incluse le persone.

  • Paura che gli facciano del male. Esistono casi in cui il cane teme che qualcuno stia cercando di fargli del male. A volte la paura è resa evidente dalle orecchie piegate all’indietro, altre volte non fa alcun gesto che possa far intuire il suo stato.

Tenete a mente che ogni paura può essere fondata oppure no. In molti casi gli animali si sentono minacciati dai propri padroni, o dai famigliari e amici di questi.

Per questo motivo non è mai da scartare la possibilità che il cane faccia del male a persone che nonostante siano quotidianamente a contatto con lui, vengano percepiti come una minaccia.

Consigli per correggere l’aggressività nei cani

cani-mordono

1. Agire prontamente. L’aggressività nei cani non è una questione da prendere alla leggera. In base alle dimensioni dell’animale infatti, potranno esserci delle conseguenze di cui potreste pentirvi.

Per far sì che ciò non succeda, agite in fretta e prendete le dovute misure. Potrebbe essere d’aiuto la ricerca di un buon addestratore, il quale impiegherà tecniche speciali che aiuteranno a mettere fine  all’aggressività del vostro cane.

2. Non fatelo stressare. Quando rieducate l’animale è fondamentale che esso non sia mai esposto a situazioni che gli causino nervosismo. Sicuramente nessuno meglio di voi sarà capace di individuare i fattori che alterano il vostro animale; potrebbe trattarsi di un rumore, dei bambini o persino di altri cani. Prendete le misure necessarie perché il vostro cane non perda il controllo.

3. Origini dell’aggressività. Talvolta, una volta identificate le origini dell’aggressività nei cani, queste possono essere corrette andando ad eliminare il problema.

Se per esempio l’animale è affetto da qualche malattia che gli causa dolori o molestie, potrebbe esprimere quello che gli sta succedendo attraverso l’assunzione di atteggiamenti aggressivi.

Per questo motivo è opportuno che, non appena notate questi comportamenti, visitiate il suo veterinario affinché possa valutare la situazione.

4. Sterilizzazione. In molti casi sarà bene castrare l’animale per poter correggere il problema. Qualora la necessità di soddisfare dei desideri sessuali li portasse ad avere comportamenti aggressivi, questa potrebbe essere la soluzione più adatta. Naturalmente sarà il veterinario a valutare al meglio la situazione, per stabilire se si tratta della migliore opzione o meno.

5. L’aggressività produce aggressività. Vi sono proprietari convinti che la miglior maniera di controllare l’aggressività nei cani sia mediante il castigo corporale. Grave errore: la violenza genera sempre violenza, per cui se adoperate questo metodo otterrete soltanto un ulteriore incremento del problema.

6. Negoziazione. Risulta evidente che nella relazione con il cane siamo noi a comandare, il che non toglie che dobbiamo sempre tenere a mente che stiamo trattando con degli animali. Se per esempio il cane raccoglie qualcosa che non gli appartiene, ma a cui si affeziona fortemente, non limitatevi a toglierglielo. Sarà meglio scambiare l’oggetto con qualcos’altro che gli possa piacere. In questo modo è possibile riuscire a ridurre l’aggressività in questi animali.

7. Attenzione con i giochi. Alle volte capita che alcuni padroni si lamentino del comportamento dei propri cani, quando in realtà sono loro stessi a stimolarne l’aggressività. Questo può succedere a causa di certi giochi che fomentano le loro cattive azioni, e che sarà dunque meglio evitare.

8. Precauzione. L’aggressività nei cani può essere corretta, ma la cosa più importante è che, finché continuano a manifestare questo tipo di condotta, evitiate di esporli a situazioni di rischio in cui possano recare danni agli altri.

Per questo motivo fate molta attenzione specialmente ai bambini, non solo perché essi potrebbero rendere il cane nervoso, ma soprattutto perché i bambini sono il bene più prezioso in assoluto.

Possedere un animale aggressivo può essere molto esasperante, ma prima di ricorrere a rimedi estremi, cercate di correggere il problema. Con pazienza e con l’aiuto di un professionista, di sicuro ci riuscirete.

Categorie: Addestramento Tags:
Guarda anche