Il cortometraggio su cosa fa un cane per essere adottato

26 febbraio, 2017

E’ stato girato un cortometraggio sui cani che può sensibilizzare anche i più restii sull’argomento. Mostra cosa è in grado di fare un cane pur di essere adottato.

Il cane in questione farà di tutto affinché una bambina si innamori di lui e se lo porti a casa.

Il cortometraggio sui cani “Portami con te”

cortometraggio sui cani

Per risolvere il problema dell’abbandono degli animali, molte persone hanno creato delle fondazioni senza scopo di lucro per toglierli dalla strada, sterilizzarli e riabilitarli.

Successivamente, il lavoro più complesso sarà quello di trovargli una casa. Un luogo in cui vengano amati e accuditi come meritano. Questo cortometraggio sugli animali ha lo scopo di sensibilizzare le persone riguardo questo tema.

La storia del cortometraggio

Al cane protagonista sembra non presentarsi mai la possibilità di essere adottato. Tuttavia, il cagnolino non perde la speranza e fa di tutto per essere scelto.

Questo simpatico animale sa che non sarà facile e oltretutto ha anche molta concorrenza nel canile. Per questi motivi ricorre ad un ingegnoso trucco per farsi notare da una bambina che vuole adottare un cane.

Nonostante la presenza di tanti altri suoi simili, il nostro sorprendente amico raggiungerà il suo obbiettivo.

Il messaggio del cortometraggio

Il cortometraggio vuole trasmettere un messaggio che dobbiamo mettere in pratica se decidiamo di portare nella nostra famiglia un nuovo membro. Dobbiamo vederlo tutti e trarre le nostre conclusioni.

Nel momento dell’adozione, non conta se il cane è di razza o meno. La cosa più importante da tenere in considerazione è il suo comportamento. Dovete sapere cosa volete, il tipo di carattere che desiderate abbia il vostro nuovo amico.

Gli animali da adottare

Dovete sapere che quando comprate un cane cucciolo, ce ne sono molti altri che vengono sacrificati per mancanza di spazio. Questo succede dopo essere stati per settimane o mesi nei canili senza che il padrone li abbia reclamati.

Questi cagnolini sono spaventati e disperati. Non sono né migliori né peggiori di quelli che potete trovare nei negozi.

Si tratta di orfani che sono finiti in gabbia per colpa di un irresponsabile che li ha trattati come degli esseri viventi sacrificabili e senza sentimenti.

La relazione con l’animale adottato

Durante i primi giorni dell’adozione, la relazione che si crea tra il proprietario e il cane è la più importante. La bellezza esteriore è passeggera. Adottare un animale solo per il suo aspetto non solo non è consigliabile, ma è anche un atto superficiale.

Non dovete lasciarvi sedurre né ingannare dall’aspetto dell’animale.

La fedeltà di un cane adottato sarà totale. Sarà sempre al vostro fianco, anche nei momenti più duri, tutti i giorni. L’animale vi considererà parte della sua famiglia, sarà il vostro migliore amico. Si prenderà cura dei vostri cari come se fossero anche i suoi, vi amerà più di quanto possa amare se stesso e non si separerà mai da voi.

Cibo e svago

cane-con-ciotola

Anche se i canili e i rifugi si impegnano per dare il meglio ai cani che vivono lì, la realtà è che a volte c’è poco cibo e non è il più salutare e di buona qualità. 

Come sarà l’espressione del cane che adotterete quando gli darete un succulento premio che non ha mai visto né provato?

Anche se nei canili i cani giocano con molti altri loro simili, preferirebbero andare al parco con i propri padroni. L’animale con voi avrà l’opportunità di conoscere nuovi cani, persone e luoghi. 

Una cuccia comoda per il vostro cane adottato

Gli animali che vivono nei canili sono abituati a dormire in qualsiasi posto… e in qualsiasi maniera. La cosa più bella per il vostro nuovo amico peloso sarà quindi quella di dormire in una cuccia pulita e comoda. Tutti i cani che vivono nei rifugi sognano un luogo dove poter riposare senza soffrire il freddo ed avere paura.

I nuovi giochi

Il vostro amico a 4 zampe desidera avere tanti tipi di giochi; grandi, piccoli, morbidi, etc. Se non avrà mai avuto un gioco tutto suo, lo userà in tutti i modi possibili. 

 

Per concludere, godetevi il cortometraggio:

https://www.youtube.com/watch?v=CKT3W-qFA5w