Che cos’è la leptospirosi nei cani?

· 23 giugno 2015

La leptospirosi nei cani è un’infezione batterica che penetra nella pelle e invade l’organismo dell’animale attraverso il flusso sanguigno. Si diffonde in tutto il corpo, riproducendosi nel fegato, nei reni, nel sistema nervoso centrale, negli occhi e nell’apparato riproduttivo. La misura in cui questo batterio colpisce gli organi dipende dal sistema immunitario dell’animale e della sua capacità di eliminare completamente l’infezione. Gli animali più giovani, che possiedono un sistema immunitario meno sviluppato, sono esposti a maggiori rischi di complicanze gravi.

La spirocheta leptospira è una malattia zoonotica, il che significa che può essere trasmessa agli esseri umani e ad altri animali. I bambini corrono il rischio di contrarre il batterio da un animale infetto.

Sintomi e cause

cane-triste

Febbre improvvisa, dolori muscolari, difficoltà nei movimenti, rigidità di muscoli e gambe, andatura goffa, debolezza, depressione, mancanza di appetito, aumento della sete e della minzione, insufficienza renale cronica, disidratazione rapida, vomito (in alcuni casi con sangue), diarrea – con o senza sangue nelle feci -, perdite vaginali con sangue, colorito giallo della pelle e/o sclera, tosse spontanea, mancanza di respiro, battito cardiaco irregolare, naso che cola, infiammazione della mucosa, lieve gonfiore dei linfonodi, etc. L’infezione da spirocheta leptospira si verifica principalmente nelle aree subtropicali, tropicali e umide. Sono più comuni nelle zone paludose/melmose, con acque superficiali stagnanti. Il contagio si verifica quando i cani vengono a contatto con il batterio leptospira presente in acqua, suolo o argilla contaminati. Può verificarsi quando i cani nuotano o bevono acqua contaminata o quando entrano in contatto con l’urina di un animale infetto. I cani che vivono in prossimità di aree boschive e vivono vicino alle fattorie, sono più esposti al rischio di contrarre questo batterio. Corrono un rischio maggiorre anche i cani che hanno vissuto per qualche tempo in un canile.

Diagnosi

cane-che-dorme-2

Dal momento che la leptospirosi è una malattia zoonotica, il veterinario dovrà essere particolarmente scrupoloso nel toccare il vostro animale domestico. Utilizzerà guanti protettivi in lattice, che devono sempre essere indossati, e tutti i fluidi corporei saranno maneggiati come materiale biologicamente pericoloso: urine, sperma, secrezioni post-aborto, vomito, e qualsiasi liquido proveniente dal corpo dell’animale, devono essere trattati con estrema cautela.
Dovrete fornire al veterinario una storia completa sulla salute del vostro cane, comprese le informazioni sui sintomi, le attività recenti e gli eventuali incidenti che potrebbero aver aggravato questa condizione. I dati da voi forniti possono essere indizi utili per lo specialista, per comprendere quale sia la fase di infezione e quali sono gli organi più colpiti.
Il professionista effettuerà un esame chimico di sangue, emocromo, urine, e un’analisi di anticorpi fluorescenti. Effettuerà inoltre il prelievo di sangue e gli esami delle urine, per esaminare la prevalenza di batteri. Verrà effettuato anche un test di agglutinazione microscopica, per misurare la risposta immunitaria dell’organismo alle infezioni, misurando la presenza di anticorpi nel flusso sanguigno. Questo aiuterà a identificare con certezza la spirocheta leptospira e il grado di infezione sistemica. I cani con una malatita grave o acuta devono essere ricoverati. La somministrazione di liquidi sarà la cura principale, allo scopo di annullare gli effetti della disidratazione. Se il vostro animale ha vomitato, è probabile che gli venga somministrato un medicinale per contrastare il vomito. In presenza di sanguinamento potrebbe essere necessaria anche una trasfusione di sangue. La penicillina può essere utilizzata per le infezioni ad uno stadio iniziale, ma non è efficace per eliminare i batteri una volta raggiunto lo stato di portatore della malattia. In questa fase vengono prescritti: tetracicline, fluorochinoloni o antibiotici simili. Questi ultimi devono essere assunti per almeno quattro settimane. La prognosi è generalmente positiva. Per prevenire questa malattia, si raccomanda di vaccinare il vostro cane. Durante la malattia, il vostro animale domestico dovrà essere tenuto lontano dai bambini e da altri animali, perché la leptospirosi è molto contagiosa. Dovrete indossare i guanti per toccarlo e pulire accuratamente, con disinfettanti a base di iodio o candeggina, le aree in cui ha urinato, vomitato, o probabilmete, sono presenti altri fluidi corporei dell’animale. Durante il processo di pulizia bisogna utilizzare i guanti che, successivamente, dovranno essere smaltiti in modo appropriato.