Curare le ferite nei cani

9 Novembre 2015

Come tutti noi sappiamo, i cani sono veri esperti nel mettersi nei guai. Talvolta incorrono in piccoli incidenti per cui è necessario portarli dal veterinario. Oggi vi insegneremo alcuni trucchi per la cura delle ferite nei cani, per cui prestate attenzione.

Tenete bene a mente che il recupero veloce del vostro cane dipenderà dal modo in cui vi prenderete cura delle sue ferite; altrimenti, queste potrebbero infettarsi e portare a conseguenze nocive per il vostro animale.

In generale, per disinfettare una ferita si devono seguire quattro step basici:

  • Pulire la zona dove si è presentata la ferita.
  • Disinfettare il taglio.
  • Lasciare che prenda aria.
  • Proteggere la ferita.

Ricordatevi di far indossare una museruola al vostro cane quando vi accingete a pulirgli una ferita. Questa misura preventiva non ha a che vedere con la fiducia: quando un cane è spaventato o ferito, la sua naturale reazione sarà grugnire, fino addirittura a mordere.

Aspetti da tenere in considerazione

cane malato1

Prima di cominciare a curare la ferita, dovrete valutare la gravità della stessa.

Se il vostro cane si lamenta molto, se si vede un’infiammazione considerevole, se si intravedono parti come tendini, muscoli o ossa, se penzolano dei lembi di pelle o tessuti, se sanguina abbondantemente o il taglio è molto profondo, la cosa migliore da fare è portarlo dal veterinario affinché decida quale trattamento eseguire.

Tagli e graffi possono essere facilmente trattati in casa, ed è un bene farlo per evitare successivi problemi. Le ferite che sanguinano prevedono che il sangue si sia fermato prima di procedere a pulirle.

Per fare ciò eseguite una certa pressione sulla ferita per alcuni minuti (ricordate di non imprimere troppa forza per non fare ulteriore male al vostro animale). Potete poi usare una garza per assorbire i resti di sangue rimasti intorno alla ferita.

Pulire la ferita

Per eseguire una pulizia appropriata della ferita di un cane si raccomanda di tagliare i peli intorno alla ferita, visto che potrebbero intralciare il processo. Vi suggeriamo di usare delle forbicine e di fare molta attenzione. Facendo ciò non solo riuscirete a valutare meglio lo stato della ferita, ma questo renderà più facile il medicamento.

Pulite la ferita con acqua e sapone, preferibilmente usando dell’acqua tiepida. Assicuratevi di rimuovere qualsiasi traccia di sporcizia (polvere, terra, peli), così da evitare che qualche batterio entri nell’organismo del vostro animale.

L’acqua tiepida vi aiuterà inoltre a far rimanere il cane tranquillo, il che sarà di gran aiuto durante il resto della medicazione. Lavate la ferita per almeno due minuti.

Disinfettare il taglio

cane malato

Se notate che la ferita è causa di dolore nel cane ma che non è grave, o nel caso in cui sia infiammata, potete applicarvi sopra un po’ di ghiaccio. Ricordatevi di avvolgerlo in un panno per evitare bruciature o che si attacchi alla pelle dell’animale.

Una volta controllata l’infiammazione, utilizzate una tintura di iodio come antisettico e disinfettatela. Prima di usarla ricordatevi di ridurre la soluzione mischiando l’antisettico con dell’acqua tiepida, in parti uguali.

In seguito, con l’aiuto di una garza, tamponate delicatamente la ferita cercando di non lasciare grumi sulla pelle del cane. Dovrete ripetere il processo al meno tre volte al giorno.

Se desiderate applicare altri tipi di prodotti, potete cercare pomate cicatrizzanti o disinfettanti, anche se è sempre meglio che vi consultiate con il veterinario prima di usare sul vostro cane un prodotto nuovo.

Lasciare che prenda aria

Perché la ferita si possa recuperare del tutto è bene lasciare che si asciughi per bene, per cui non dovrete coprirla. Continuate a pulirla con attenzione e costanza poiché lasciando la ferita scoperta è più alto il rischio che si introduca sporcizia e si infetti.

Proteggere la ferita

Purtroppo molte volte sono i cani stessi a causare danni ulteriori alle proprie ferite, per cui è fondamentale che controlliate che l’animale non stuzzichi la propria ferita. L’ideale per far ciò è mettere al vostro cane un collare elisabettiano che gli impedisca il contatto con la ferita, così che non la possa inumidire ed essa guarisca normalmente.

Molto probabilmente il vostro cane farà resistenza di fronte al collare, e potrebbe apparire afflitto quando glielo mettete. Non sentitevi però in colpa, e pensate al fatto che è una misura necessaria per il suo bene.

Immagine in evidenza cortesia di Soggydan Benenovitch.