Come evitare che il cane faccia la pipì dentro casa

14 settembre, 2017

Anche se il vostro animale domestico è parte integrante della famiglia, esistono dei limiti che lo riguardano. Può risultare complicato insegnargli alcuni comportamenti e, per evitare di sgridarlo quando fa qualcosa di sbagliato, occorre abituarlo sin dai primi mesi di vita. In questo articolo vi daremo alcuni consigli utili per impedire che il vostro cane faccia la pipì dentro casa.

Il cane fa la pipì in casa: come evitarlo?

Per prima cosa dovrete cercare di capire i motivi di questo comportamento. Chiedetevi come mai il vostro amico a quattro zampe fa i suoi bisogni dentro casa. Per esempio, se si tratta di un cucciolo, tale situazione è piuttosto naturale, dato che non ha ancora imparato a controllare la vescica. Nel caso di un cane adulto, la situazione è più complicata e le cause possono essere di varia natura. Nervosismo, paura, ma anche ansia o la necessità di marcare il territorio.

Come evitare che il cane faccia la pipì dentro casa

E’ fondamentale insegnare al vostro cane a seguire comportamenti corretti dai primissimi mesi di vita. Un buon addestramento eviterà incomprensioni così como lo stabilire regole chiare e precise. Se il vostro cane ha fatto la pipì in salotto, non serve sbraitare, gridare e fargli una ramanzina di dieci minuti. L’animale non può capirvi: basta un semplice e diretto “No!”, per comunicargli che ha fatto qualcosa di sbagliato.

Nel caso dei cuccioli, inoltre, è necessario usare la tecnica di ignorarlo per alcuni minuti dopo il rimprovero. In questo modo il giovane cane capirà che siete arrabbiati e che state male. Con la stessa decisione, dovrete essere bravi a premiarlo (con il famoso rinforzo positivo) non appena avrà imparato a fare le sue cose nel luogo adatto, con giochi, croccantini e tante coccole.

Se non si dispone di uno spazio esterno e il cane trascorre molte ore in casa, è buona cosa predisporre una zona destinata ai bisognini. Un po’ come funziona per la lettiera dei gatti. Uno spazio delimitato, magari con dell’erba sintetica, preparato apposta per evitare che l’animale soffra troppe ore trattenendo le proprie esigenze corporali.

Se visitate delle persone con il vostro cane, specie durante i primi mesi, dovrete sempre tenere d’occhio l’animale e prestare molta attenzione al suo comportamento. Se vedete che inizia a odorare con intensità, per cercare un luogo dove urinare e inizia ad alzare la gamba, fatevi sotto con un perentorio “No!” e portatelo subito in una zona adatta.

Consigli per evitare che il cane urini dentro casa

Cercate di avere pazienza e non mortificate eccessivamente il vostro amico a quattro zampe. Non sempre si ha sufficiente tempo da dedicare al cane, ma è fondamentale che, almeno durante i primi mesi, lo seguiate da vicino. Potrete così correggere i comportamenti sbagliati. Ogni animale impara con tempi diversi, non forzatelo né punitelo se non impara immediatamente.

I cani non urinano seguendo una logica o un ragionamento. Si lasciano andare semplicemente quando vedono un luogo che considerano appropriato e lontano dalle proprie cose. Infatti, tendono a mantenere pulita la loro zona personale: eviteranno di fare la pipì nella cuccia.

Vediamo 3 consigli utili per evitare che il cane faccia la pipì dentro casa:

1. Utilizzare un trasportino

Può capitare che il cane faccia la pipì non appena rientra in casa. Per evitare ciò, quando uscite a passeggio, magari in un parco per insegnargli comandi e comportamenti, potrete usare un trasportino. Ovviamente dovrà essere di dimensioni proporzionate alla stazza del vostro animale domestico. Mantenendolo all’interno e aprendo il trasportino quando già siete all’interno, potrete essere pronti con il vostro “No!”. In alternativa, potete sempre tenere l’animale molto vicino a voi, usando il guinzaglio. Così facendo non potrà alzare la zampa e urinare in modo inopportuno.

Come evitare che il cane faccia la pipì dentro casa

2. Controllare il cane per 15 minuti

Di solito, i cuccioli fanno i loro bisogni circa 15 minuti dopo aver mangiato, bevuto, essersi svegliati e anche dopo aver giocato o corso. Al termine di tutte queste attività, vi consigliamo di tenere sott’occhio il cagnolino per i minuti necessari. Se possibile, portatelo fuori in questo lasso di tempo ed eviterete di dover lavare il pavimento del salotto.

3. Approntare una zona dedicata

Se trascorrete tutto il giorno fuori casa, è impossibile pensare che il cane possa resistere ore e ore senza fare i suoi bisogni. Pertanto, dovrete creare un’apposita zona WC in cui l’animale possa sentirsi comodo. Per convincere il cane a usare questa zona, usate poche gocce della sua urina per rendergliela familiare. Poi, non appena notate il suo impulso a urinare, portatelo nell’angolo approntato.

Grazie a questi consigli pratici, in breve tempo potrete correggere i comportamenti sbagliati del vostro cane e così evitare che faccia la pipì dentro casa.