Frutta proibita ai cani

· 27 dicembre 2015

Ogni giorno aumenta il numero di padroni che vuole eliminare i mangimi dalla dieta dei propri animali. Anche se non è una cattiva pratica, bisogna stare attenti, poiché ci sono alcuni alimenti che possono danneggiare il loro organismo. Oggi vi forniamo una lista dei frutti concessi e proibiti ai cani.

Ragioni per scegliere una dieta casalinga

  • Poca fiducia nei confronti dei processi di produzione dei mangimi industriali;
  • Risparmio;
  • Per arricchire la dieta;
  • Cercare soluzioni dietetiche più naturali.

Cosa bisogna tenere a mente?

  • Ovviamente, la dieta per un cane deve contenere proteine animali.
  • Bisogna fornirgli vitamine e proteine a sufficienza, per favorire il corretto sviluppo.
  • Fare attenzione che gli alimenti siano facilmente digeribili
  • Evitare il latte e i suoi derivati o moderarne il consumo.
  • Evitare il consumo eccessivo di sale e di grassi.
  • Somministrare una dieta ricca di fibre, per favorire le attività intestinali.

Frutti che i cani possono mangiare

cane cheide cibo

Prima di iniziare con la lista, tenete a mente che bisogna togliere i semi ai frutti che li contengono, dato che potrebbero intossicarli.

Banana

Le banane sono un frutto molto apprezzato dai cani e, in generale apportano molti benefici al loro organismo. Vano però somministrate solo di tanto in tanto.

Glia alti livelli di potassio contenuti in questo frutto potrebbero causare ai cani problemi intestinali. Se notate che le banane provocano diarrea al vostro cane, non dategliele più.

Mele

Le mele sono ottime per i cani. Ad ogni modo, tenete a mente che non devono mangiarle più di due volte a settimana. Contengono molti zuccheri.

Cocomero

Il cocomero è un frutto che in generale piace molto ai cani, è succoso e dissetante.

Fragole

Le fragole sono un’ottima fonte di fibre, vitamine e minerali, ma potrebbero contenere allergeni che possono provocare reazioni spiacevoli negli animali. Per tanto il loro consumo è ammesso, posto che non si verifichi nessuna strana reazione dopo il loro consumo.

Ananas

L’ananas va consumato con moderazione, per evitare di aumentare eccessivamente i livelli di zucchero nel sangue. E’ un ottimo rimedio nel caso in cui il cane abbia la tendenza a mangiare le proprie feci.

Arance

Le arance forniscono ai cani una buona dose di vitamina C. Essendo ricche di acido citrico, potrebbero causare diarrea e altri problemi intestinali in alcuni esemplari, soprattutto se consumate con frequenza.

I frutti proibiti

cane mangia verdura

Patate verdi crude

Anche se i cani possono consumare sia le patate cotte, che quelle crude (se sono ben mature), quando sono crude e verdi vanno evitate. Sono infatti altamente tossiche.

Questo è dovuto alla presenza di solanina, contenuta nelle radici e nelle foglie di questi tuberi, che funge da insetticida naturale.

Noci

Le noci non fanno bene ai cani, a causa dell’alto contenuto di fosforo, che può causare calcoli alla vescica. Questo di solito accade con tutti i frutti secchi, che causano dunque vomito, dolori muscolari e infiammazioni articolari.

Avocado

L’avocado non è tossico se assunto in piccole quantità. Tuttavia, se somministrato frequentemente, potrebbe addirittura rivelarsi fatale.  Questo perché contiene persina, un fungicida naturale.

La persina non solo è tossica per i cani, ma anche per gatti, cavalli e uccelli. Dato che non si sa esattamente quale sia la dose che provoca intossicazione nei cani, è meglio evitarli.

Uva

L’uva è tossica per i cani e, se consumata in grandi quantità, può provocare gravi danni ai reni.

Il consumo di uva in piccole quantità può causare diarrea. Ci sono alcuni cani che non presentano gravi sintomi dopo il consumo d’uva, ma è sempre meglio non rischiare.

Uvetta sultanina

L’uva sultanina causa gli stessi danni dell’uva, per tanto è meglio tenerla fuori dalla portata dei cani.