Kitten Lady: la donna che salva centinaia di gattini

Hannah Shaw, conosciuta sui social network come Kitten Lady, dedica la sua vita a salvare gattini orfani. Da casa sua sono già passati più di 100 gattini che poi hanno trovato una famiglia definitiva. Questa ragazza collabora con diversi enti di protezione animale, che la avvisano quando ricevono una chiamata. Dopodiché, va a prendere questi vulnerabili animali, che sono stati abbandonati al proprio destino.

Attualmente Hannah vive alla periferia di Washington DC con il suo ragazzo, fotografo professionista di gatti, tre felini permanenti (Coco, Eloise e Haroun, quest’ultimo trasferitosi insieme al suo ragazzo) e temporanee cucciolate di gattini a cui dà da mangiare con il biberon.

Kitten Lady, però, non salva solo i gattini che arrivano a casa sua. Insegna anche al resto del mondo come prendersi cura di una cucciolata abbandonata.

I gattini ancora non svezzati sono tra i gruppi di animali più sacrificati nei rifugi e nei canili. Non riescono a mangiare da soli se non hanno prima compiuto un mese e mezzo di vita. Dinanzi alla mancanza di lavoratori qualificati o disponibili, le cucciolate che arrivano senza una madre che se ne occupi muoiono.

Il lavoro di Kitten Lady

Per questo motivo, Kitten Lady ha deciso di dedicare la sua vita a salvare i piccoli che nessun altro poteva accudire. Ha iniziato nutrendo e accudendo i gattini che portava a casa. Tuttavia, la gente le chiedeva informazioni e formazione per poterlo fare da sé. Hannah, dunque, ha iniziato a insegnare come salvare i gattini orfani.  

Kitten Lady con gattino fra le mani

Adesso Hannah Shaw insegna al resto del mondo come dare il biberon ai gatti ancora da svezzare, come aiutarli a fargli fare i loro bisogni, come seguirne la crescita e dedicare loro le cure veterinarie di base quando ne hanno bisogno…Ci mostra anche come far stare comodi questi piccoletti e renderli felici e sicuri a casa nostra. Tutto questo finché non diventano indipendenti e possono trovare una sistemazione permanente.

“Coco è stata la gatta con cui è iniziato tutto. Un giorno guardavo gli alberi seduta in un parco in Philadelphia quando, con mia grande sorpresa, ho visto un occhietto che ricambiava il mio sguardo. Ho guardato meglio e mi sono accorta che stavo guardando un gattino molto piccolo (con un’infezione agli occhi). Non riuscivo a crederci. Dopo essermi arrampicata sull’albero per aiutarla, l’ho messa nella mia maglietta, sono scesa dall’albero e la mia vita è cambiata. Da allora non ho smesso di salvare gattini orfani e Coco mi è stata accanto per tutto questo tempo.”

-Kitten Lady-

Formazione

Kitten Lady è presente in molti social network, dove mostra come migliorano e crescono i gattini che ricevono le sue cure. Gestisce anche un dettagliato sito web dove spiega passo dopo passo come possiamo aiutare a salvare i gattini orfani nelle nostre città o nelle nostre case. Come se non bastasse, sul suo canale Youtube troviamo numerosi tutorial su come soddisfare tutte le necessità dei gatti più vulnerabili.

Impartisce laboratori e corsi in tutti gli Stati Uniti. Lo fa per formare centinaia di volontari e professionisti affinché sappiano come intervenire invece di sacrificare i gattini nati da poco. Li aiuta a migliorare le loro strutture e ad adattarle ai bisogni dei più piccoli. Inoltre, inaugura e fonda centri di accoglienza in tutte le città che visita.

Munay: la gattina peruviana

La scorsa estate Kitten Lady era in vacanza nel Machu Picchu quando sentì il pianto di un gattino. Ne seguì il suono fino a trovare una gattina molto piccola con la quale stavano giocando alcuni bambini. Li convinse a dargliela e solo 48 ore dopo tornò negli Stati Uniti con Munay, il nome con cui aveva battezzato la piccola.

Munay, la gattina peruviana, è stata adottata e adesso vive in compagnia di un altro gatto più anziano. Sebbene abbia viaggiato in tenera età, non dimentica le sue radici. Munay, infatti, ha aiutato a raccogliere denaro per gli enti di protezione animale peruviani ai quali sono stati donati migliaia di dollari perché possano continuare a salvare i gattini in Perù.

Kitten Lady e gattino con il muso sporco di latte

Chloe: la gattina che non riusciva a camminare

L’ultima grande storia di Kitten Lady ha come protagonista Chloe. Hannah era andata in uno degli enti di protezione animale con i quali collabora a prendere un orfano che era apparso da solo. Lì le consegnarono, appena salvata, Chloe. La gattina era poco più grande dei felini che Kitten Lady porta di solito a casa. Tuttavia, presentava una caratteristica che la rendeva particolarmente propensa a essere abbattuta: non poteva muovere le zampe posteriori.

Senza sapere cosa avesse di preciso, Kitten Lady portò Chloe a casa. Dopo una ventina di appuntamenti dal veterinario, specialisti ed esami medici, dichiararono che la gatta non sarebbe più tornata a camminare. Grazie alla sua caratteristica, però, ci ha mostrato che dobbiamo amare ogni essere vivente, con tutti i suoi pregi e i suoi difetti. Forse Chloe non può camminare, ma è una gatta molto vivace, intelligente e indipendente.

Chloe, come Munay, ha aiutato a raccogliere denaro per salvare altri gatti con lo stesso problema. Oltre ad aver potuto pagare la terapia per altri due o tre gattini paralitici, Kitten Lady ha registrato diversi video e insegna come prendersi cura dei gatti con questo problema.

Chloe salva vite!

I gatti ancora in fase di allattamento sono molto delicati, senza una madre che se ne prenda cura o una persona che sappia farlo in sua assenza, sono destinati a morire, persino nei rifugi. Kitten Lady ci ha insegnato che è possibile salvare centinaia di gatti dedicando loro solo poche ore al giorno. E con la sua dedizione e il suo lavoro, infatti, ce la fa.

Fonte delle immagini: Facebook di Kitten Lady

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche