L’avvelenamento nei cani

Negli ultimi anni sono aumentati i casi di avvelenamento nei cani per ingestione di sostanze che si trovano nelle nostre case e che per noi sono inoffensive. Alcuni dei veleni più pericolosi per i nostri animali domestici sono alimenti o medicine che noi assumiamo quotidianamente. Ecco alcuni consigli per mantenere in salute i vostri piccoli amici.

Medicinali rischiosi per la salute del cane

I sintomi da avvelenamento di un animale domestico possono essere: problemi gastrointestinali o neurologici, insufficienza cardiaca e respiratoria, coma e perfino la morte. Sono centinaia i farmaci sotto prescrizione medica che per noi sono utili o addirittura ci salvano la vita, ma che nei nostri cani hanno un effetto contrario.

I farmaci più comuni per noi, ma dannosi per i cani sono gli antinfiammatori e gli analgesici. Negli animali domestici, questo tipo di farmaco può causare ulcera allo stomaco, intestinale o insufficienza renale. Altri medicinali che possono nuocere alla salute del cane sono quelli che noi usiamo per controllare la pressione arteriosa e gli antidepressivi. Questi ultimi possono indurre vomito e nei casi più gravi causano la sindrome da serotonina, una condizione pericolosa che porta febbre, aumento della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa o addirittura le convulsioni.

Prodotti chimici

Prodotti anti pulci e anti zecche. Ogni anno migliaia di animali si avvelenano per averli ingeriti accidentalmente. Per questo motivo, a casa vostra, fate attenzione a non lasciarli alla loro portata, esattamente come si fa per i bambini.

Prodotti per le pulizie domestiche. Come gli insetticidi, anche i prodotti per la pulizia sono una delle cause principali di avvelenamento degli animali domestici. Un cane che ha ingerito una di queste sostanze di solito mostra difficoltà respiratorie o mal di stomaco.

Anticongelante, solventi per la pittura e prodotti chimici per la piscina. Anche queste sostanze possono avvelenare un cane. Tra i sintomi di avvelenamento ci sono: problemi allo stomaco, depressione e bruciature chimiche.

Alimenti nocivi per il vostro cane

cane -cibo

Alcuni alimenti e bevande, completamente innocui per un essere umano, possono essere pericolosi per i cani, in alcuni casi letali. Il cioccolato è uno di questi. I prodotti a base di questa bontà contengono sostanze chiamate metilxantine che in un animale possono causare vomito e se ingerite in grandi quantità arrivano ad essere mortali. I cioccolati fondenti contengono una grande quantità di metilxantine. Nei cani di piccola taglia anche 15 grammi di cioccolato può essere fatale.

Anche il caffè e la caffeina contengono sostanze chimiche pericolose per i cani. Lo stesso vale per l’alcool. I sintomi dell’intossicazione da alcool sono simili a quelli che manifestano le persone: vomito, fatica a respirare, coma e in alcuni casi gravi la morte.

L’avocado potrebbe sembrare salutare per il cane, invece contiene una sostanza chiamata persin che nell’animale agisce come un veleno, provocando vomito e diarrea.

E ancora, togliete dalla portata del cane uva e uvetta, che potrebbero indurgli insufficienza renale.

Anche lo xilitolo è pericoloso per i nostri animali domestici. Questo edulcorante si trova in molti prodotti, ad esempio nelle caramelle senza zucchero. Se ingerito provoca nel sangue del cane un rapido calo degli zuccheri, causando, in casi gravi, convulsioni e insufficienza epatica.

Piante

cane-tulipani

Alcune piante possono essere velenose per i cani. Tra queste, le azalee e i rododendri. Queste piante dai bei fiori colorati, contengono alcune tossine che possono indurre vomito, diarrea, coma e perfino essere mortali.

Se nel vostro giardino avete piantato tulipani e narcisi, fate attenzione. I bulbi di questi fiori possono portare a seri problemi di stomaco, convulsioni e aumento del ritmo cardiaco nel vostro cane.

Che fare in caso di avvelenamento?

Se sospettate che il vostro cane si sia avvelenato, prima di tutto cercate di mantenere la calma. É importante agire rapidamente, ma anche in maniera lucida. Se il vostro cane ha vomitato, raccogliete un campione. Cercate di tranquillizzare l’animale e chiamate subito il veterinario.

Soprattutto ricordate: la maniera migliore per ridurre la possibilità che il cane si avveleni è prevenire, evitando che entri a contatto con le sostanze pericolose.

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche