Muore il cane più vecchio del mondo

09 settembre, 2016
 

Anche se ci piacerebbe che i nostri amici a quattro zampe ci accompagnassero per sempre, è un fatto risaputo che i cani vivano, nella migliore delle ipotesi, fino a circa 15 anni. E, nonostante la buona qualità di vita possa rendere più longevi sia uomini che animali, continua comunque a sorprenderci che un cane superi le due decadi. Ancora più sorprendente è la notizia della morte, a ben 30 anni, del cane più vecchio al mondo.

Maggie, la cagnolina più vecchia del mondo

Maggie era un esemplare di cane da pastore australiano Kelpie che viveva a Woolsthorpe, una piccola cittadina dell’Australia, insieme alla sua famiglia di allevatori dedita alla produzione del latte. Il cane, nonostante mostrasse già qualche acciacco dovuto all’età (problemi di vista e di udito soprattutto) era attivo fino a due giorni prima di morire. Camminava ancora e non dimenticava di abbaiare ai numerosi gatti che vivevano con lei nella fattoria.

La morte di Maggie, come racconta il suo padrone Brian McLaren, è avvenuta mentre stava dormendo nella sua cuccia. Nonostante la tristezza che lo ha invaso, il padrone si dice lieto che la sua morte sia avvenuta così e non in modo più traumatico.

McLaren ha anche affermato che, nonostante l’animale fosse considerato il più vecchio cane al mondo, lui non dispone dei documenti che lo certifichino. Ma ciò che sa perfettamente è che la cagnolina arrivò nelle loro vite quando ancora era un cucciolo, precisamente quando suo figlio Liam, che adesso ha 34 anni, ne aveva appena 4.

 

Anche se non potrà entrare nel libro del Guinnes dei primati per la mancanza dei documenti necessari, Maggie, morta alla veneranda età di 30 anni, viene comunque considerata il cane più vecchio al mondo. 

Perché Maggie non può essere considerata ufficialmente il cane più vecchio al mondo

Fonte dell'immagine: www.laopiniondemurcia.es
Fonte dell’immagine: www.laopiniondemurcia.es

Dato che McLaren afferma di aver perso i documenti che attestavano l’età di Maggie, fino ad ora è un suo compatriota, di nome Bluey, colui che detiene il titolo di padrone del cane più vecchio del mondo secondo il libro dei Guinness dei primati.

Si tratta di un australian shepherd morto nel 1939 all’età di 29 anni e 5 mesi che, secondo quanto viene narrato, si prese cura dei pascoli e delle pecore per più di due decadi.

Il Guinness registra anche il caso di Pusuke, un cane giapponese che visse 26 anni e 9 mesi e che, fino al giorno precedente alla sua morte, avvenuta nel 2011, mostrò buon appetito e realizzò la sua passeggiata quotidiana.  Nel 2008, nonostante la sua età avanzata, si era ripreso con successo da un intervento chirurgico dopo essere stato investito.

Come sono i cani da pastore australiano Kelpie

 

Affinché capiate un po’ meglio che tipo di cane era Maggie, vi raccontiamo alcune delle caratteristiche dei cani da pastore australiano Kelpie.

  • Pesano tra i 15 e i 22 chili.

  • Sono alti tra i 43 e i 55 centimetri.

  • Il loro carattere è gentile e sono facili da addestrare.

  • Possiedono molte energie e stanno sempre in allerta.

  • Sono intelligenti e anche dei gran lavoratori.

Oltre che per il loro lavoro da pastore, questi cani possono essere utilizzati con successo per la ricerca, il salvataggio, come cani guida e antidroga.

Date una buona vita al vostro cane senza contare gli anni

Quando ci affezioniamo davvero al nostro animale, tanto da farlo diventare parte della nostra famiglia, la cosa più importante non è che viva per sempre, ma l’amore che possiamo dargli e che riceveremo da lui.

Ci sarà sempre di conforto ascoltare storie di cani che, nonostante i logici inconvenienti dovuti all’età avanzata, vivono fino all’ultimo una buona vita e se ne vanno tranquillamente mentre dormono.

È importante lasciarli partire in pace e avere la coscienza tranquilla, sapendo di aver fatto tutto il possibile per donargli un’esistenza felice.