Come prendersi cura dei denti del cane

Gli animali domestici non possono lavarsi i denti da soli né sanno usare il filo interdentale. Tanto meno riescono a fare risciacqui con il collutorio… Per questo motivo, siete voi proprietari che dovrete sempre prendervi cura dei denti del cane. In questo modo, potrete evitare la presenza di carie, l’accumulo di placca, che poi diventa tartaro o di altri problemi gravi, come l’alitosi.

Prendersi cura dei denti del cane, ogni giorno

Mantenere l’igiene dentale del vostro animale domestico è necessario per prevenire l’alitosi o problemi più seri, come la gengivite o addirittura la caduta dei denti.

Se avete un cane, dovrete preoccuparvi che il vostro miglior amico stia bene, sotto tutti gli aspetti. Ciò include, ovviamente, anche bocca e denti, dove possono nascondersi batteri che potrebbero, a lungo andare, mettere a repentaglio l’integrità fisica dell’animale. Per questo motivo, abbiamo deciso di darvi una serie di consigli per potervi occupare, al meglio, dell’igiene dei denti del vostro cane, ogni giorno.

Per cominciare, aprite la bocca del cane, separando delicatamente le mascelle: in questo modo non si sentirà minacciato. Ciò vi servirà per verificare la presenza di alcuni tipici indicatori di problemi orali. Ad esempio, macchie gialle sui denti, sanguinamento, gengive rosse, denti traballanti o mancanti, alitosi e salivazione eccessiva.

ragazza lava i denti al suo cane

Inoltre, controllate il comportamento dell’animale. Fate attenzione se cambia le sue abitudini alimentari, se mostra difficoltà o dolore durante la masticazione o se schiaccia il muso contro un oggetto o sulle zampe anteriori. In uno di questi casi, è essenziale una revisione da parte del veterinario, che potrà indicarvi il trattamento adeguato per il problema riscontrato.

Consigli per prendersi cura dei denti del cane

Si dice spesso che è meglio prevenire che curare. Una regola d’oro che vale anche in questo caso, dal momento che i denti, e la bocca, sono tra le parti più delicate nell’organismo dei mammiferi. Vediamo 3 semplici consigli che vi permetteranno di migliorare la salute dentale del vostro miglior amico, allontanando i rischi di problematiche e patologie più gravi e potenzialmente pericolose:

1. Come pulire i denti del vostro cane

Prima di tutto, dovete ricordare che l’anatomia del cane è diversa dalla vostra e, quindi, avrete bisogno di uno spazzolino speciale, così come di un dentifricio dermatologicamente testato per cani. Per poter trovare questi due elementi, basterà chiedere informazioni al veterinario o recarsi direttamente in un negozio per animali.

Lo spazzolino si adatta alle esigenze della bocca dell’animale e la pasta dentale è elaborata in modo da non essere tossica né creare disturbi digestivi. Il momento migliore per iniziare a spazzolare i denti del cane è prima dei quattro mesi, in quanto sarà preso come un gioco e il vostro miglior amico manterrà questa “sensazione” per il resto della sua vita.

il veterinario pulisce i denti del cane

Anche se il vostro cane è già adulto, potrete lavargli i denti senza problemi. Dovrete solo ricordare di farlo con attenzione e lentamente, fino a quando l’animale non si sarà abituato. Cercate di stare calmi e parlare lentamente, trasmettendo tranquillità, in modo che questo momento sia vissuto come qualcosa di positivo e piacevole.

2. Date del cibo secco al cane

Il mangime, tra le altre cose, serve a fungere da spazzolino da denti e a rimuovere la placca accumulata tra i denti e le gengive. Masticare il cibo con una certa consistenza mantiene la bocca del cane sana e riduce l’alitosi.

Pertanto, se gli state offrendo del cibo umido, il consiglio è di alternarlo 2/3 volte a settimana con dei croccantini e del cibo secco. Non dimenticate di comprare sempre prodotti di buona qualità in modo che l’animale possa assimilare la giusta quantità di vitamine e altri elementi nutritivi.

un cucciolo mangia croccantini sparsi in terra

A volte, è possibile che vogliate dare degli ossi al cane. Ricordate sempre che devono essere crudi e controllate attentamente l’animale mentre li mangia. Se sono di pollo o di manzo, potrebbero infatti scheggiarsi e attaccarsi alle gengive. Potrebbero inoltre provocare tagli, lesioni, sanguinamento e dolore.

3. Scegliete dei giocattoli adatti

Nei negozi di animali domestici o dal veterinario troverete degli speciali croccantini che, oltre a servire come ricompensa quando il cane si comporta bene, sono giocattoli commestibili eccellenti e buoni per la sua salute orale. Sono fatti con ingredienti simili a quelli del mangime e aiutano a eliminare la placca e il cattivo odore.

Inoltre, è possibile acquistare giocattoli fatti in altri materiali, non commestibili, per intrattenere il vostro amico a quattro zampe. Funzionano come degli spazzolini mobili. Fate però attenzione che non siano troppo duri, perché potrebbero essere dannosi per la dentatura, in caso di rottura.

I più adatti sono la gomma naturale o il nylon, perché favoriscono l’eliminazione di tartaro e, allo stesso tempo, rafforzare i denti e le zanne.

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche