Pulci e zecche: ecco come combatterle

1 Dicembre 2016

Con l’aumento delle temperature, cresce anche la possibilità che il vostro animale domestico venga colpito da pulci e zecche. Due parassiti molto fastidiosi che possono provocare irritazioni della pelle e allergie. Ma sono anche responsabili della trasmissioni di pericolose malattie che possono colpire addirittura gli uomini. E’ dunque importante sapere come combatterli.

Chiedete al veterinario il miglior prodotto contro pulci e zecche

cane che si gratta

Anche in questo caso vale il famoso proverbio “prevenire è meglio che curare”. Cercate sempre di evitare che pulci e zecche si annidino tra i peli del vostro amico a quattro zampe.

Ad ogni modo, sia a livello di prevenzione che di cura di questi parassiti, dovrete sempre ricorrere alla consulta del veterinario. Lui saprà indicarvi quali prodotti scegliere e como applicarli.

Il medico, infatti, offrirà la strategia farmacologica più efficace e valida nel rispetto delle caratteristiche e della storia clinica del vostro cane o gatto. Considerando, per esempio:

  • Età. Esistono cure diverse per animali adulti e cuccioli.
  • Peso. Evidentemente le dosi variano a seconda della stazza del nostro amico a 4 zampe.
  • Condizioni di salute. Per evitare che la cura sia troppo pesante.
  • Abitudini e ambiente. L’assunzione o applicazione di prodotti farmacologici varia se il nostro animale vive in città o campagna, se passa più tempo in casa o fuori.

Per combattere pulci e zecche, fatevi consigliare sempre dal veterinario per ricevere le cure necessarie e più adatte al vostro animale domestico.

Cosa fare prima di comprare un antiparassitario esterno

Nella maggior parte dei negozi per animali, troverete una vasta scelta di prodotti contro pulci e zecche. Per questo, è importante che sia il veterinario a indicare sempre la terapia più corretta.

Non serve scegliere a caso e neppure seguire ciecamente i consigli di amici e vicini di casa. Anche scegliere solo in base al prezzo è sbagliato, oltre che pericoloso. Fatevi sempre consigliare da professionisti esperti e qualificati.

Se le spiegazioni che vi offre il veterinario rispetto ad uno o più prodotti, non vi convincono del tutto, sentite un altro parere. Confrontare le informazioni e i punti di vista con altri medici è sicuramente un’ottima idea per risolvere il problema in modo soddisfacente.

Infine, prima di applicare un antiparassitario esterno al vostro animale, ricordate sempre di leggere con attenzione il foglietto con le note informative. Seguite le istruzioni alla lettera e, in caso di dubbio o incertezza, rivolgetevi nuovamente allo specialista.

Prodotti per animali contro pulci e zecche

Tra le differenti alternative che esistono, per combattere pulci e zecche, sempre e soltanto elaborati per uso veterinario, troviamo:

Tenete presente che le dosi devono essere sempre adeguate rispetto a peso ed età. Ripetete l’applicazione soltanto seguendo le indicazioni del veterinario.

Inoltre, dovrete fare molta attenzione se l’animale mostra una qualsiasi reazione dopo la somministrazione. In casi del genere, dovrà essere portato rapidamente dal medico, senza esitare.

Ricette fai da te e rimedi naturali contro pulci e zecche

A parte gli antiparassitari fabbricati da case farmaceutiche e grandi ditte, esistono una serie di ricette fai da te per combattere pulci e zecche. Il passaparola e l’esperienza degli altri spesso ci porta a conoscenza di rimedi anche bizzarri.

Innanzitutto, considerate sempre che ciò che viene definito come ‘naturale’ o ‘fatto in casa’ non significa che sia totalmente sano, senza elementi tossici ed innocuo. Il vostro cane o gatto può finire per soffrire di irritazioni cutanee anche gravi.

Quindi, se proprio volete scegliere una di questa soluzioni non commerciali, sentite sempre prima il veterinario, in via precauzionale.

Come eliminare le zecche

pulci e zecche cane

Nel caso delle zecche, prima di utilizzare qualsiasi prodotto artificiale, vale sempre la pena cercare di individuarle ed estirparle manualmente, facendo molta attenzione.

Esistono pinzette speciali per staccarle dalla cute. L’operazione va portata a termine con determinazione: infatti dovrete sempre assicurarvi di aver eliminato il parassita in modo totale.

Repetita iuvant: prima di mettervi all’opera, fatevi spiegare bene dal veterinario come fare, i passi da seguire e le precauzioni da prendere. Se non ve la sentite, lui stesso potrà occuparsi di toglierle.