Quante volte al giorno bisogna portare a spasso il cane?

I cani sono meravigliosi animali da compagnia che riempiono la nostra vita di felicità. Per ricambiare il favore è necessario che ogni tutore sappia quanto spesso e per quanto tempo deve portare a spasso il proprio cane.
Quante volte al giorno bisogna portare a spasso il cane?

Ultimo aggiornamento: 23 agosto, 2021

Se vivete con un cane, sicuramente vi sarete chiesti quante volte bisogna portare a spasso il cane. Perché sapete che avere uno di questi animali richiede necessariamente passeggiate frequenti. Anche se vivete in campagna o in un agriturismo, i viaggi fuori casa sono fondamentali per il benessere sia fisico che mentale del vostro amico a quattro zampe. 

Portare a spasso il cane è un’attività costante che può far sorgere dubbi sulla durata, il numero di volte o la razza e l’età del cane. In questo articolo potrete chiarire tutte le vostre domande al riguardo.

Passeggiate giornaliere consigliate per cani

Quando i cani vanno a passeggio fanno esercizio fisico e si divertono anche a giocare con voi o con altri cani. A causa del loro fabbisogno energetico come specie, saranno molti di più quelli che avranno bisogno di una passeggiata al mattino, a mezzogiorno e alla sera rispetto a coloro che si accontentano di una sola passeggiata al giorno.

In quasi tutti i casi, questi animali hanno bisogno di camminare 2 o 3 volte al giorno, soprattutto perché non possono trascorrere molti intervalli di tempo senza defecare e urinare, come afferma anche la Vidanimal Foundation. Una passeggiata al mattino e un’altra alla sera possono mantenere molti cani felici e calmi, ma alcuni richiedono ancora più attività.

Il numero di passeggiate in un giorno dipende da ciascun animale. Se il cane è cucciolo o anziano le condizioni cambiano, così come la razza e l’ambiente fuori casa sono fattori da tenere in considerazione. Inoltre, è conveniente adattare le uscite fuori casa alle condizioni atmosferiche, evitando così le ore più calde e quelle più fredde in determinati periodi dell’anno.

Quante volte al giorno devo portare a spasso il mio cane?

Durata delle passeggiate

Si consiglia di fare un paio di brevi passeggiate (tra i 10 ei 20 minuti) e un’altra di circa 1 ora. L’uscita più lunga è solitamente nel pomeriggio, poiché in questo momento è più facile incontrare altri cani per giocare e interagire. Comunque, questo dipende dai vostri programmi e dalle esigenze di ogni cane.

Se il cane è anziano e ha problemi di mobilità, ad esempio, probabilmente avrà solo bisogno di uscire per defecare e stimolarsi un po’. Se, invece, ha molta energia, allora avrà bisogno di passeggiate più lunghe in cui dovrà giocare o gareggiare, in modo che quando tornerà a casa sarà calmo e tranquillo. 

L’importanza di portare a spasso il cane

Quando escono di casa, i cani possono esplorare le informazioni dal loro ambiente e avere la capacità di:

  • Scoprire le tracce di altri cani o altri animali.
  • Entrare in contatto con altri simili: persone, veicoli, rumori e odori diversi.
  • Allungare e stimolare il suo corpo.

In questo modo si abituerà alle altre situazioni che esistono fuori casa, e quindi rimarrà calmo in altri ambienti. Se, ad esempio, il cane non lascia mai la sua cuccia, è molto probabile che si stressi quando dovete lasciarlo per andare dal veterinario o per altre situazioni.

È importante che i cani lascino la loro zona di comfort fin dalla giovane età. Le passeggiate sono un ottimo modo per esporli a stimoli diversi.

Benefici per la salute del cane

La passeggiata è uguale all’attività fisica. Quale corpo non trae beneficio da un piccolo esercizio? Spendere energia fa bene all’equilibrio psicofisico del vostro cane. Quando escono, i cani possono correre, camminare, giocare, saltare, liberare la mente, sapere che non sono gli unici della loro specie al mondo e conoscere il loro ambiente, tra le altre attività.

Pertanto, anche se il vostro cane ha accesso a un patio, un giardino o un grande prato, fare una passeggiata sarà sempre fondamentale per la sua salute e tranquillità. Se considerate che non potete uscire con il vostro cane nelle passeggiate quotidiane per tutta la sua vita, allora pensate di assumere un dog sitter o di non avere uno di questi animali, perché senza esercizio la sua salute può complicarsi nel tempo.

Suggerimenti per portare a spasso il cane

Sapete già che i consigli per portare a spasso il cane possono variare in base alla sua età, energia e altri fattori. Tuttavia, ecco alcuni suggerimenti nel caso in cui il cane in questione sia un cucciolo o un anziano. 

Come portare a spasso un cucciolo

Non portate a spasso il cucciolo se non è ancora in regola con le sue vaccinazioni essenziali, che vengono somministrate in dosi multiple. Normalmente, il cane sarà pronto per uscire – con tutte le vaccinazioni – nella 16a settimana di nascita. Se esce di casa prima di essere stato immunizzato, potete esporlo a infezioni e malattie molto gravi.

Tuttavia, il cucciolo inizierà una fase in cui richiede la socializzazione dalla sua terza settimana di vita. Per fare ciò, potete esporlo a un gran numero di stimoli diversi mentre è il momento di camminare.

Se non ha mai sentito la sirena di un’ambulanza, ad esempio, è probabile che vada nel panico se viene esposto ad essa per la prima volta da adulto o durante le sue prime uscite all’aperto. Per una maggiore sicurezza, potete portare a spasso il vostro cucciolo mentre lo tenete in braccio, o portarlo in luoghi dove è certo che altri cani siano vaccinati.

Quando arriva il momento di poter camminare liberamente con il cucciolo, tenete presente che in questa fase ha bisogno di uscire di più perché non è fisiologicamente maturo per resistere alla voglia di urinare o defecare. In altre parole, non controllerà neanche i suoi movimenti intestinali.

Si tratta quindi di escogitare di uscire con i canidi per qualche minuto al risveglio e dopo aver mangiato, in modo che imparino a fare i propri bisogni solo fuori casa. Hanno bisogno di molte brevi passeggiate al giorno. Man mano che invecchiano, queste uscite aumenteranno nel tempo e diminuiranno nel numero di volte.

Come portare a spasso un cane anziano

È consigliabile continuare con la solita routine di passeggiate fino a quando il cane stesso non ci fa capire che ha bisogno di un cambiamento perché è già più grande. Questo può manifestarsi quando incontra difficoltà a camminare o se, ad esempio, è meno insistente quando si avventura in strada.

Inoltre, dovreste portare il vostro cane dal veterinario per controllare tutti questi nuovi segni per confermare che fanno parte della sua fase di invecchiamento e assicurarvi che non si tratti invece di disturbi o malattie. Come si dice nel mondo umano, la vecchiaia non è sinonimo di dolore o disagio.

Un cane con il guinzaglio in bocca.

Come potete vedere, il numero di volte in cui dovreste portare il cane a fare una passeggiata ogni giorno dipende da molte cose, in particolare dalla sua salute, età e razza. Anche così, un buon standard è uscire con il tuo animale domestico circa 3 volte al giorno.

Potrebbe interessarti ...
Portare a spasso il cane: cosa dice la legge
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Portare a spasso il cane: cosa dice la legge

Vedere il proprio animale divertirsi, correre e annusare tutto durante il suo passaggio è impagabile. Portare a spasso il cane è sano e divertente.